sabrx di sabrx
Ominide 847 punti

Il componimento poetico


Il componimento poetico è costituito da un insieme di strofe, in alcuni casi tutte uguali, n alti differenti tra loro.

Componimenti lirici più diffusi:

- sonetto:formato da quattro quartine e tre terzine, sono formati da versi in endecasillabi. Le quartine hanno rima alternata o incrociata e le due terzine hanno una combinazione di rime più ampia

Esempio di sonetto : A Zacinto di Ugo Foscolo
Né più mai 1 toccherò le sacre sponde A
ove il mio corpo fanciulletto giacque, B |prima quartina
Zacinto mia , che te specchi nell'onde A
del greco mar da cui vergine nacque B

Venere, e fea quelle isole feconde A
col suo primo sorriso , onde non tacque B |seconda quartina
le tue limpide nubi e le tue fronde A
l'inclito verso di colui che l'acque B

cantò fatali , ed il diverso esiglio C
per cui bello di fama e di sventura D |prima terzina

baciò la sua petrosa Itaca Ulisse .E

Tu non altro 13 che il canto avrai del figlio, C
o materna mia terra; a noi prescrisse E |seconda terzina
il fato illacrimata sepoltura. D

Canzone: composizione a più strofe chiamate stanze.Le stanze sono divise in due settori chiamati fronte (a sua volta diviso in due parti denominate piede) e della sirma(a sua volta suddiviso in due parti denominate volta).
Fra la fronte e la sirma può trovarsi un verso di collegamento chiamato chiave che è in rima con l'ultimo verso della fronte.
Alla fine si trova il congedo che è una breve strofa di pochi versi.

Esempio di canzone : Chiare, fresche e dolci acque di Francesco Petrarca


Chiare, fresche e dolci acque,
ove le belle membra fronte, primo piede
pose colei che sola a me par donna;

gentil ramo ove piacque
(con sospir' mi rimembra) fronte, secondo piede
a lei di fare al bel fianco colonna;

erba e fior' che la gonna chiave

leggiadra ricoverse
co l'angelico seno; sirma, prima volta
aere sacro, sereno,

ove Amor co' begli occhi il cor m'aperse:
date udïenza insieme sirma, seconda volta
a le dolenti mie parole estreme.

(...)

Se tu avessi ornamenti quant'ài voglia,
poresti arditamente Congedo
uscir del bosco, et gir in fra la gente.


-Ode: componimento derivante dalla canzone ma con uno schema semplificato con strofe più brevi , un numero diverso di versi(4\7 versi in endecasillabi) e senza la chiave. L'ode si utilizza per contenuti di tono alto, nella sua versione religiosa e politica , l'ode prende il nome di inno.

Esempio di ode: il cinque maggio di Alessandro Manzoni

Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la terra al nunzio sta,
muta pensando all’ultima
ora dell’uom fatale;
né sa quando una simile
orma di piè mortale
la sua cruenta polvere
a calpestar verrà.
Lui folgorante in solio
vide il mio genio e tacque;
quando, con vece assidua,
cadde, risorse e giacque,
di mille voci al sonito
mista la sua non ha:
(...)

- ballata: di origine medievale, prende spunto anch'essa dalla canzone.Formata da stanze analoghe rispetto a quelle della canzone e spesso alternate a strofe più brevi e sempre uguali dette ritornelli.

Esempio di ballata: I mi trovai fanciulle un bel mattino di Angelo Poliiziano

I' mi trovai, fanciulle, un bel mattino ritornello
di mezzo maggio in un verde giardino.

Eran d'intorno violette e gigli
fra l'erba verde, e vaghi fior novelli
azzurri gialli candidi e vermigli: stanza
ond'io porsi la mano a côr di quelli
per adornar e' mie' biondi capelli
e cinger di grillanda el vago crino.

I' mi trovai, fanciulle, un bel mattino. ritornello

Ma poi ch'i' ebbi pien di fiori un lembo,
vidi le rose e non pur d'un colore:
io colsi allor per empir tutto el grembo, stanza
perch'era sì soave il loro odore
che tutto mi senti' destar el core
di dolce voglia e d'un piacer divino.

I' mi trovai, fanciulle, un bel mattino. ritornello
(...)


- lauda : di origine medievale , testo poetico di argomento religioso,cantato dal popolo. Adottò i metri della ballata.

Esempio di lauda: Il cantico delle creature di Francesco d'Assisi

Lodate il Signore dai cieli,
lodatelo nell’alto dei cieli.
Lodatelo, voi tutti, suoi angeli,
lodatelo, voi tutte, sue schiere.
Lodatelo, sole e luna,
lodatelo, voi tutte, fulgide stelle.
Lodatelo, cieli dei cieli,
voi, acque al di sopra dei cieli.
[...] Lodate il Signore dalla terra,
mostri marini e voi tutti, abissi,
fuoco e grandine, neve e nebbia,
vento di bufera che esegue la sua parola,
monti e voi tutte, colline,
alberi da frutto e voi tutti, cedri,
voi, bestie e animali domestici,
rettili e uccelli alati. [...]

-madrigale: costituito da due strofe di tre versi in endecasillabi o settenari e una strofa di quattro versi.

Esempio di madrigale: Lavandare due Giovanni Pascoli

Nel campo mezzo grigio e mezzo nero A
resta un aratro senza buoi, che pare B
dimenticato, tra il vapor leggero.A

E cadenzato dalla gora viene C
lo sciabordare delle lavandare B
con tonfi spessi e lunghe cantilene : C

Il vento soffia e nevica la frasca , D
e tu non torni ancora al tuo paese! E
quando partisti, come son rimasta! F
come l’aratro in mezzo alla maggese E

- Carme : un componimento alto e solenne in versi endecasillabi di contenuto religioso, civile o sociale.

Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email