Tigelle dell’Emilia

Per l’impasto:
• 400 gr di farina bianca
• 1 bustina di lievito di birra
• 10 gr di zucchero
• 1 cucchiaino colmo di sale
• 40 gr di strutto o burro a temperatura ambiente
• 250 – 275 ml di acqua tiepida
Per farcire:
• 80 gr di lardo o strutto
• 1 rametto di rosmarino
• 1 spicchio d’aglio oppure salumi o formaggi vari
Setacciare la farina in una terrina larga e mescolarvi il lievito di birro.
Al centro del mucchio praticare una buca e versarvi zucchero, sale e strutto.
Amalgamare il tutto con una forchetta, aggiungendo un po’ per volta l’acqua tiepida.
Lavorare l’impasto sul piano del tavolo infarinato per almeno 10 minuti, allungandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo, fino al completo assorbimento del liquido.

Rimettere l’impasto nella terrina infarinata, coprirlo con un canovaccio umido e porlo a lievitare in luogo tiepido, fino a quando il suo volume sarà raddoppiato.
Per la farcitura tritare insieme lardo, rosmarino ed aglio.
Con un mattarello stendere la pasta ben lievitata in una sfoglia spessa 1 cm circa e con uno stampino od un bicchiere infarinati tagliare 18 dischetti di diametro di 8 cm circa.
Cottura della tigella: scaldare la tigella per 2 cm da ogni lato a fuoco basso, inserirvi i dischetti di pasta e cuocerli per 6 – 7 minuti sempre a fuoco molto basso, girando ogni tanto lo stampo.
Cottura in padella antiaderente: scaldare un po’ la padella e cuocervi 3 o 4 dischetti alla volta a fuoco molto basso per 5 – 6 minuti, girandoli ogni tanto.
Si consiglia di coprire la padella con il coperchio, in modo che il calore non si disperda.
Le tigelle si consumano calde, tagliate a metà e farcite con la crema di lardo, rosmarino ed aglio oppure con salumi o formaggi.

Hai bisogno di aiuto in Cucina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email