pser di pser
Ominide 5819 punti

Senofonte invia i figli alla battaglia di Mantinea

INIZIO: Ψηφισαμενων Αθηναιων βοηθειν Λακεδαιμονιος, επεμψε τους παιδας εις τας Αθηνας...
FINE: Ενιοι δε ουδε δακρυσαι φασιν αυτον; αλλα γαρ ειπε: Ηδειν θνητον γεγεννηκως.

Poiché gli Ateniesi decisero di aiutare gli Spartani, inviò i suoi figli ad Atene per fare una spedizione militare in difesa degli Spartani. E infatti erano stati educati proprio lì, a Sparta, nel modo in cui dice Diocle nelle “ Vite dei filosofi”. Da una parte dunque Diodoro non fece nessuna impresa degna di nota in questa battaglia (lett. risultò nessuna impresa da questa battaglia) e diede al fratello un figlio che porta il suo stesso nome. Grillo invece, schierato tra la cavalleria (infatti era la battaglia di Mantinea) morì combattendo con coraggio come dice Eforo nel 25esimo libro, quando Chefidoro aveva l’ipparchia e Egesileo era stratega. In questa battaglia morì anche Epaminonda. Allora si dice che allora Senofonte incoronato stava compiendo un sacrificio, poiché gli fu annunciato la morte ( del figlio ) si tolse la corona; in seguito capendo che era morto con onore, di nuovo prese la corona. Inoltre si dice che non pianse: ma infatti disse: “ So che era nato mortale

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email