pser di pser
Ominide 5819 punti

Benefici effetti dell'amicizia ( SENOFONTE )

Φύσει γαρ έχουσι οι άνθρωποι τα μεν φιλικά: δέχονται τε γαρ αλλήλων και ελεουσι και συνεργουντες ωφελουσι και, τούτο συνιεντες, χάριν έχουσι αλλήλοις: τα δε πολεμικά: τα τε γαρ αυτά καλά και ηδεα νομίζοντας υπέρ τούτων μάχονται και διχογνωμιών ουνίτες εναντιουνται, πολεμικον δε και έρις και οργή: και δυσμενές μεν ο του πλεονεκτεί έρως, μισή τον δε φθόνος. Αλλά γαρ την αρετήν αιρούνται μεν ανευ πονου τα μέτρια κεκτησθαι μάλλον η δια πολέμου πάντων κυριευειν, και δύνανται, πεινωντες και διψωντες, αλυπως σίτου και ποτού κοινωνειν και, τοις των ωραιων αφροσιοιοις ηδομενοι, καρτερειν, ώστε μη λυπειν ους μη προσεκει. Δύνανται δε και χρημάτων ου μόνον, του πλεονεκτειν απεχομενοι, αλυπως, αλλά και συμφερόντων αλλήλοις διατιθεσθαι και την οργην κωλυειν εις το μεταμελησομενον προιεναι. Τον δε φθονον πανταπασιν αφαιρουσι, τα μεν εαυτων αγαθα τοις φιλοις οικεια παρεχοντες, τα δε των φιλων εαυτων νομιζοντες

Traduzione

Gli uomini hanno per natura sentimenti di amicizia: hanno bisogno gli uni degli altri, hanno pietà e aiutano coloro con cui collaborano e, facendo ciò, hanno gratitudine gli uni verso gli altri; essi hanno, però, anche sentimenti di aggressività: ritenendo, infatti, belle e piacevoli le medesime cose combattono per queste e quando sono incerti tra due pareri diversi sono nemici (si fronteggiano), vi è guerra, discordia, ira: da una parte l’amore per la superiorità (lett: per l’essere superiori) è negativo, dall’altra l’invidia è odiosa. Ma forse a causa di queste cose l’affetto, insinuandosi unisce le persone buone e giuste. Per mezzo della virtù, infatti, da una parte scelgono senza fatica di possedere una modesta fortuna piuttosto che di diventare padroni di ogni cosa per mezzo della guerra e possono anche, se hanno fame e sete, mettere in comune tranquillamente cibo e bevanda (il mangiare ed il bere) e, anche se si compiacciono dei piaceri della vita, se ne possono astenere cosicché non infastidiscano coloro che non conviene (infastidire). Possono anche non solo avere in comune le ricchezze in modo giusto, astenendosi dall’arricchirsi, ma possono anche aiutarsi a vicenda; possono anche disporre una contesa non solo tranquillamente, ma anche con vantaggi reciproci e impedire che l’ira giunga fino a ciò di cui poi ci si debba pentire. Eliminano del tutto l’ira, rendendo i loro beni propri degli amici, ritenendo quelli degli amici propri.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email