Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Relazione tecnica materiali

STRATO DI FONDAZIONE

Il FRANTOIO FONDOVALLE Srl nei propri impianti posti lungo la valle del fiume

Panaro lavora e commercializza i materiali inerti ottenuti dalla frantumazione e

selezione della ghiaia in natura.

Il ciclo di lavorazione inizia dalle cave di ghiaia in natura che la società possiede. La

ghiaia viene scavata e trasportata ai frantoi utilizzando automezzi propri, viene

immessa nell’impianto di lavorazione dove, dopo diversi processi di lavaggio e

frantumazione, viene selezionata ottenendo le varie classi di inerti divisi per

granulometria.Il prodotto, dopo aver subito la pulizia in sfangatrici a pale e passato in

botti di lavaggio, viene frantumato con mulini di ultima generazione e

successivamente selezionato con appositi vagli. A lavorazione ultimata viene trasferito

nei piazzali dove sarà in seguito prelevato per la commercializzazione o utilizzato nei

propri impianti per la produzione di conglomerato bituminoso, calcestruzzo e misto

cementato.

Il FRANTOIO FONDOVALLE Srl, con la sua flotta di automezzi, è in grado di garantire

un servizio puntuale e preciso per la consegna dei propri materiali nei vari cantieri,

cercando di soddisfare tutte le richieste dei Clienti. 13

Relazione tecnica materiali

BARRIERE DI SICUREZZA 14

Relazione tecnica materiali

SEGNALETICA STRADALE !

15

Relazione tecnica materiali

&81(77$)5$1&(6( =DQHOOD

5HDOL]]D]LRQH GL ERUGXUH ODWHUDOL SHU WUDWWL FXUYL H UHWWLOLQHL

WUDPLWH HOHPHQWL SUHIDEEULFDWL LQ FDOFHVWUX]]R YLEURFRP

SUHVVRFRQVH]LRQHDG/µDYHQWLGLPHQVLRQLFP

GD SRVDUVL VX PDVVHWWR GL IRQGD]LRQH HVFOXVR OD VLJLOODWXUD

GHLJLXQWL/H]DQHOOHGRYUDQQRHVVHUHSURGRWWHHFRQWUROOD

WHQHOOHYDULHIDVLGHOODSURGX]LRQHGDD]LHQGHLQSRVVHVVR

GLFHUWLILFD]LRQHGL6LVWHPD$]LHQGDOH81,(1,62

&

&

% ( '

$ $

& ' ( / 3HVRNJ

$ %

&2',&(

+

+'

+'

+'

$OWUHGLPHQVLRQLDULFKLHVWD 16

Relazione tecnica materiali

&$1$/(77$',6&2/2(0%5,&(

&DQDOHWWDSHUORVFRORGHOOHDFTXHSLRYDQHFRVWLWXLWDGDHPEULFLGLFP

[ [ LQ HOHPHQWL SUHIDEEULFDWL LQ FDOFHVWUX]]R YLEURFRPSUHVVR

DYHQWHUHVLVWHQ]D&XELFDWDVHFRQGRODPDVVLPDSHQGHQ]DGHOOH

VFDUSDWHRGHOOHSHQGLFLGHOWHUUHQR'DFRPSXWDUVLDSDUWHORVFDYROD

UHJRODUL]]D]LRQHHGLOFRVWLSDPHQWRGHOWHUUHQRGLDSSRJJLRLOEORFFDJ

JLRHGRJQLDOWUDSUHVWD]LRQHHGRQHUH/HFDQDOHWWHGRYUDQQRHVVHUH

SURGRWWHHFRQWUROODWHQHOOHYDULHIDVLGHOODSURGX]LRQHGDD]LHQGHLQ

SRVVHVVRGLFHUWLILFD]LRQHGL6LVWHPD$]LHQGDOH81,(1,62

3HVRNJ

'LPHQVLRQL

&2',&(

+

[[ 17

Corso Di Strade T Relazione Tecnica Generale

7. Calcolo dei volumi

In questa fase abbiamo come finalità quella di determinare i volumi di

terreno che andranno sterrati o riportati durante la realizzazione dell’opera.

Tali valori sono fondamentali per la stima del costo dell’infrastruttura in

quanto pesanti voci da considerare durante la stesura del computo metrico

estimativo.

Noi adottiamo il metodo delle sezioni ragguagliate il quale suppone una

variazione lineare delle sezioni trasversali del solido di terreno tra due

sezioni consecutive (approssimazione accettabile).

Di seguito riportiamo una tabella riassuntiva in cui sono presenti tutti i casi

che possiamo incontrare, con la relativa modalità di risoluzione.

• SEZIONI OMOGENEE Vr = (A1+A2)/2*D

13

Corso Di Strade T Relazione Tecnica Generale

• SEZIONI ETEROGENEE Dr = D*Ar/(As+Ar)

Ds = D*As/(As+Ar)

D = Ds+ Dr

Ar2/(As+Ar)*D/2

Vr = As2/(As+Ar)*D/2

Vs =

SEZIONI MISTE OMOGENEE

• Vr = (Ar1+Ar2)/2*D

Vs = (As1+As2)/2*D 14

Corso Di Strade T Relazione Tecnica Generale

• UNA SEZIONE MISTA E UNA PURA Ar12/(Ar1+As2’)*D/2

Vr = As12/(As1+As2’’)*D/2+

Vs =

+(As1+As2’’)/2*D

SEZIONI MISTE OPPOSTE

• Ar12/(Ar1+As2)*D/2+

Vr = Ar22/(As1+Ar2)*D/2

+

As12/(As1+Ar2)*D/2+

Vs = As22/(Ar1+As2)*D/2

+

Vedi Tavola 5b 15

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

F I

ACOLTÀ DI NGEGNERIA

!454=4#4"4>4#4/K/=?1@<B

,21L2/<9$/,2L?1:M926B/<9/=?1@<BN/DB112G9B/B</"B1B2O21?9/#

0>+8-##+/0->/A"/,+=#>CH5+.-/!5/C."

=#>"!"/-I#>"C>J"."/=-,+.!">5"/!5/,"#-8+>5"/,*

!""#$%&&%'()*&#$+,-,.+,--

!+,-.#-$////////////////////////////////////////////////

01234/5674/89:;92/!26<9//////////////////////////////////////////

"==5=#-.#-/!5/0>+8-##+$ =#C!-.#5$

!2??4/5674/,;@:<92/A@6?9B19 DB<B19E2/,@F9;B??9

-;B6@/!@69B;B

=9;G9@/D1@?269

"6<1B@/=B7@6?969

!"#"$ -A"J+>"#+$ 7$91Û

/ P@

%&'()'*(%% Quaderno sezioni

Scala 1:200 Sezione 1 progressiva 0 m

21,46

AREA STERRO Distanza sezione successiva 30,45 m

21,40

AREA RIPORTO 2,00

AREA FOSSI 8,70

AREA GRADONI

DISTANZE 10.25 5.75

1.84 1.04

5.75

0.00 4.79

0.40

0.50

0.50

0.42 1.35

0.50

PARZIALI

DISTANZE 12.99

10.55

20.11 11.95

10.95

11.45

16.00

17.84 5.75

0.00

5.75

19.19

19.69

PROGRESSIVE

QUOTE 321.44 322.19 326.80 334.22 334.87

334.33

334.46

334.59

320.5 327.5

320.9

320.7 330

TERRENO 322.60

321.44

QUOTE 334.22 334.87

320.10

320.10

320.5 334.33

333.83

333.83

330 330 330

PROGETTO Sezione 2 progressiva 30,45 m

1,57

AREA STERRO 61,16

AREA RIPORTO Distanza sezione successiva 22,29 m

2,11

AREA FOSSI 11,27

AREA GRADONI

DISTANZE 10.25 1.04

0.50

0.50

2.78 1.24

5.75 1.31

5.75

0.00

0.37

0.50

1.75

PARZIALI

DISTANZE 10.34

21.39 16.00

18.78 7.06

5.75 8.30

8.80

9.30

20.53

21.03 5.75 0.00

PROGRESSIVE 326.51

QUOTE 318.82 320.19 321.48 332.15 332.59 332.93 336.46

319.28

319.01 333.06

333.19

330

TERRENO 318.82 318.82

318.82 318.82

320.19 324.46 331.87 318.82 318.82

318.82

318.82

318.45

318.45

QUOTE

PROGETTO Sezione 3 progressiva 52,74 m

25,27

AREA STERRO 43,17 Distanza sezione successiva 31,15 m

AREA RIPORTO 3,25

AREA FOSSI 12,40

AREA GRADONI 10.25

DISTANZE 1.49 0.50 3.10

5.75 0.87

0.35 0.00 9.75

0.50

1.92 5.75 0.30

PARZIALI

DISTANZE 16.00 15.50 16.37

17.49

19.41

20.26 20.28

17.17

19.91 0.00 16.67

5.75 5.75

PROGRESSIVE 320.37 320.85 322.77 342.37 345.79

QUOTE 321.93 329.30 336.08 342.99

320.57 343.57

332.5 343.21

TERRENO 320.10 321.94 342.37

32037

QUOTE 342.7 345.8

320.10 325.8 333.2 333.2 333.2 342.7

343

PROGETTO Sezione 4 progressiva 83,89 m

77,82

AREA STERRO Distanza sezione successiva 12,94 m

7,03

AREA RIPORTO 2,22

AREA FOSSI 6,76

AREA GRADONI

DISTANZE 10.25

5.75

1.81

0.37 0.00

8.69 2.87

5.75

7.91

0.50 0.50

2.03

0.28

PARZIALI

DISTANZE 16.25

17.12 13.66 16.00

16.75 18.80

14.44 21.68

5.75 18.02

0.00

5.75 18.30

PROGRESSIVE 327.03 327.50 328.47 334.75

QUOTE 332.84 348.24 350.39 351.02 352.99

327.23 341.49 350.62

335

TERRENO 328.47 334.75 334.75 334.75 334.75 350.14 349.87 352.74

328.23

QUOTE 326.8

326.42 349.87

348

PROGETTO Sezione 5 progressiva 96,83 m

99,53

AREA STERRO Distanza sezione successiva 87,13 m

0,07

AREA RIPORTO

AREA FOSSI 2,39

0,00

AREA GRADONI 10.25

DISTANZE 0.00

5.75 5.75 2.44

1.33 1.69

0.47 0.50

0.31

1.14

0.50

PARZIALI

DISTANZE 16.00 20.95

0.00

5.75

7.08 5.75 17.69 18.50

9.15 8.22

8.72 18.00

PROGRESSIVE 333.18 352.24

348.53 350.11

QUOTE 333.33

333.49 333.85 334.27 337.5 342.5 350.64

350.31

TERRENO 334.25 348.93 350.51 352.64

335.4 335.4

333.12

333.12

333.6

QUOTE 335.4 350.2

350.2

PROGETTO Sezione 6 progressiva 183,96 m

17,90

AREA STERRO 17,69

AREA RIPORTO Distanza sezione successiva 42,25 m

1,92

AREA FOSSI 7,49

AREA GRADONI 1.00

DISTANZE 0.00 0.66

0.51

0.50

4.22

10.25 5.75 5.75

0.42 2.64

1.35

0.50

PARZIALI

DISTANZE 12.65

11.65

10.63

11.14

20.92 5.75 0.00 9.97

5.75

16.00

18.65

20.50

20.00

PROGRESSIVE 332.27 337.06 342.37 343.46

343.62

343.75

343.87 344.12

330.26

QUOTE 330.62 331.2

330.43 340

TERRENO 332.31 339.72 339.72 339.72 343.36

343.52

343.01

343.01 344.02

344.02 329.74

QUOTE 329.74 331.1

PROGETTO Sezione m

7 progressiva 226,21

37,16

AREA STERRO 57,36

AREA RIPORTO Distanza sezione successiva 30,00 m

2,42

AREA FOSSI

AREA GRADONI 13,12

DISTANZE 10.25 0.00 5.75

5.75 10.25

3.79 1.52

2.11

0.35 0.50

2.09 0.40

0.50

PARZIALI

DISTANZE 22.73 19.79

21.88 18.11

16.00 20.53

19.01

16.00 0.00 5.75

22.38 5.75 18.51

PROGRESSIVE 326.26 326.76 340.67 344.62

QUOTE 352.81

328.00 330.06 335.69 350.70 351.68 352.10

326.47 351.87

TERRENO 352.81

325.91 340.87 340.87 340.87 350.70 351.68

326.26 328.00 333.46

QUOTE 351.28

351.28

325.91

PROGETTO Sezione 8 progressiva 256,21 m

62,99

AREA STERRO Distanza sezione successiva 26,40 m

42,32

AREA RIPORTO 2,63

AREA FOSSI 11,69

AREA GRADONI

DISTANZE 10.25 10.25 1.61

2.32 0.00 0.50

0.29 2.98 5.75 5.75 1.68

0.50 0.38

PARZIALI

DISTANZE 22.09 20.17

17.69

16.00 16.00

18.32

21.30 18.56

5.75 5.75

0.00

21.80 18.05

PROGRESSIVE 326.17 330.68 341.95 352.74 354.82

353.59

QUOTE 326.70 328.86 337.74 347.06 354.04

353.78

326.36

TERRENO 326.08 328.77 334.19 341.69 354.73

353.12

352.65

QUOTE 325.8 341.6 341.6 353.5

325.8 353.12

PROGETTO Sezione 9 progressiva 282,61 m

33,01

AREA STERRO 21,58 Distanza sezione successiva 3,60 m

AREA RIPORTO 2,63

AREA FOSSI 9,12

AREA GRADONI 0.50

10.25

DISTANZE 9.49

2.13 5.75 5.75

2.42 1.64

0.00 1.09

0.35

0.33

0.50

PARZIALI

DISTANZE 16.00 18.83

18.13

21.38 5.75 16.34

15.24 17.19

20.55 0.00 16.68

5.75

21.05

PROGRESSIVE 351.31 353.23

330.38 330.92 332.50 333.78 339.68 345.82 351.94 352.44

QUOTE 352.15

342.5

330.60

TERRENO 330.06 332.48 335.00 351.31 353.23

330.38 351.94

342.4

342.4 342.4 351.6

QUOTE 330.6 351.6

PROGETTO m

Sezione 10 progressiva 286,21

45,66

AREA STERRO Distanza sezione successiva 23,38 m

42,78

AREA RIPORTO 2,67

AREA FOSSI 11,37

AREA GRADONI 10.25

DISTANZE 10.25 0.50

5.75 1.69

5.75

2.32 0.00

2.31

0.33

0.50 0.36

1.39

PARZIALI

DISTANZE 18.32 19.96

16.00

20.63 18.26

21.45 17.39

16.00

5.75

0.00

5.75 17.76

21.13

PROGRESSIVE 354.84

329.69 332.54

329.15 331.14 338.20 343.13 346.80 352.69

QUOTE 353.50 353.98

329.37 353.70

TERRENO 329.15 329.83 331.14 335.09 342.50 353.14 354.84

342.5 342.5

QUOTE 352.7 353.5

353.14

329.83

PROGETTO

Corso Di Strade T Relazione Tecnica Generale

8. Muro di sostegno

La verifica del muro si sviluppa in 4 fasi:

1)Verifica allo scorrimento: L’attrito tra la superficie inferiore della

fondazione ed il terreno deve essere presente in quantità tale da

compensare e contrastare la spinta del terreno che il muro sorregge.

2)Verifica al ribaltamento: Il muro non deve ruotare attorno al lembo

esterno della fondazione in direzione valle. Perché la sicurezza sia

soddisfatta il rapporto tra il momento stabilizzante e quello ribaltante deve

essere maggiore o uguale a 1,5.

3)Verifica allo schiacciamento: Il terreno presente al disotto dell’opera deve

essere dotato di proprietà meccaniche tali da sostenerla nell’esercizio delle

sue funzioni. Condizione base perché la sicurezza possa essere

soddisfatta è che la superficie della fondazione sia completamente

reagente e non parzializzata.

4)Verifica di stabilità globale: L’opera in esercizio non deve essere causa di

destabilizzazione dell’intero pendio. Si sceglie dunque una ragionevole

superficie di scorrimento di forma circolare che sarà poi divisa in conci

ognuno dei quali dovrà soddisfare una verifica di equilibrio.

La sicurezza sarà garantita se il rapporto tra la sommatoria delle azioni

stabilizzanti (attriti) e quella delle azioni destabilizzanti (componenti

tangenziali del peso di ogni concio) risulti maggiore o uguale a 1.

Vedi Tavola 6 16

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

F I

ACOLTÀ DI NGEGNERIA

!454=4#4"4>4#4/K/=?1@<B

,21L2/<9$/,2L?1:M926B/<9/=?1@<BN/DB112G9B/B</"B1B2O21?9/#

0>+8-##+/0->/A"/,+=#>CH5+.-/!5/C."

=#>"!"/-I#>"C>J"."/=-,+.!">5"/!5/,"#-8+>5"/,*

!""#$%&&%'()*&#$+,-,.+,--

!+,-.#-$////////////////////////////////////////////////

01234/5674/89:;92/!26<9//////////////////////////////////////////

"==5=#-.#-/!5/0>+8-##+$ =#C!-.#5$

!2??4/5674/,;@:<92/A@6?9B19 DB<B19E2/,@F9;B??9

-;B6@/!@69B;B

=9;G9@/D1@?269

"6<1B@/=B7@6?969

!"#"$ -A"J+>"#+$ 7$91Û

/ )

%&'()'*(%% Relazione muro di sostegno

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

CALCOLO DEL MURO DI SOSTEGNO

Vista la necessità di introdurre nel progetto muri di sostegno, al fine di ridurre

lʼingombro delle scarpate, procediamo al dimensionamento e verifica degli stessi.

Consideriamo la sezione numero 3. 50

50 G

443,9

443,9 150,9 50

50 150

150

120 200

200

120 320

320 1

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

Il dimensionamento è stato effettuato in prima battuta grazie a delle formule di

massima, aggiustando poi il tutto in base allʼesito delle verifiche.

B = 0.7* H

a = H/8

s = H/10

d = B-a-s

b = H/6

f = s = H/10

A questo punto possiamo identificare le forze in gioco come:

• Il peso proprio del muro (scomposto in Peso Fondazione e Peso Parete)

• Il peso proprio del terreno imbarcato (scomposto geometricamente in 2

componenti)

• La spinta del terreno la quale, in accordo con la teoria di Rankine risulterà

inclinata di una quantità pari a beta (inclinazione del terreno) 2

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

VERIFICA ALLO SCORRIMENTO

Verifichiamo che il muro non slitti sotto lʼazione della spinta del terreno.

FORZE STABILIZZANTI:

Pesi propri (del terreno imbarcato e del muro) e componente verticale della spinta i quali si

trasducono in unʼazione parallela al piano di scorrimento pari al peso dellʼelemento

moltiplicato per la tangente dellʼangolo dʼattrito interno del terreno.

FORZE DESTABILIZZANTI:

Componente orizzontale della spinta 3

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

VERIFICA ALLA CAPACITÀ PORTANTE

Verifichiamo che il terreno possa resistere allo sforzo di compressione impresso dalla

risultante di tutte le forze agenti sul muro. 4

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

VERIFICA AL RIBALTAMENTO

Verifichiamo che il muro non ruoti attorno allʼestremo di valle. Dunque analizziamo i

momenti che tutte le forze imprimono rispetto al suddetto polo.

COMPONENTI STABILIZZANTI:

Momenti orari.

COMPONENTI DESTABILIZZANTI:

Momento antiorario derivante dalla spinta. 5

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

VERIFICA DI STABILITÀ GLOBALE

Verifichiamo che il muro ed una porzione di terreno ad esso solidale non possa scivolare

lungo una ipotetica e ragionevole superficie di scorrimento circolare.

Posto R = 6m individuiamo tale superficie e suddividiamo in conci il più possibile

omogenei. Di ciascuno suddividiamo il peso secondo un sistema di coordinate che mi

permetta di mettere in evidenza la componente normale e tangenziale di tale grandezza.

COMPONENTI STABILIZZANTI:

-Componenti normali del peso le quali, moltiplicate per la tangente dellʼangolo di attrito

interno del materiale, forniscono la forza di attrito, parallela alla direzione dellʼipotetico

moto, che si oppone al verificarsi dello stesso.

-Componenti tangenziali del peso opposte alla direzione dellʼipotetico moto.

COMPONENTI DESTABILIZZANTI:

-Componenti tangenziali favorevoli alla direzione dellʼipotetico moto. 6

Corso Di Strade T Relazione ʻʼVerifica Muro Di Sostegnoʼʼ

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

17

15 14 13 12 11 16 7

Corso Di Strade T Relazione Tecnica Generale

9. Computo metrico

A questo punto, tramite la redazione di una lista dei materiali utilizzati e dei

lavori eseguiti, avendo noti i prezzi unitari derivanti dal mercato (listini

prezzi),

possiamo produrre l’elaborato che ha come finalità la stima del costo

complessivo dell’opera detto appunto computo metrico.

Esso si presenta come prodotto conclusivo dell’attività di un progetto

stradale.

Il costo complessivo dell’infrastruttura varia e, nel nostro caso, risulta

essere pari a 218.824,98!.

Vedi Tavola 7 17

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

F I

ACOLTÀ DI NGEGNERIA

!454=4#4"4>4#4/K/=?1@<B

,21L2/<9$/,2L?1:M926B/<9/=?1@<BN/DB112G9B/B</"B1B2O21?9/#

0>+8-##+/0->/A"/,+=#>CH5+.-/!5/C."

=#>"!"/-I#>"C>J"."/=-,+.!">5"/!5/,"#-8+>5"/,*

!""#$%&&%'()*&#$+,-,.+,--

!+,-.#-$////////////////////////////////////////////////

01234/5674/89:;92/!26<9//////////////////////////////////////////

"==5=#-.#-/!5/0>+8-##+$ =#C!-.#5$

!2??4/5674/,;@:<92/A@6?9B19 DB<B19E2/,@F9;B??9

-;B6@/!@69B;B

=9;G9@/D1@?269

"6<1B@/=B7@6?969

!"#"$ -A"J+>"#+$ 7$91Û

/ P

%&'()'*(%% Computo metrico estimativo

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

CODICE UNITA’ DI PREZZO QUANTITA’

DESCRIZIONE IMPORTO !

ARTICOLO MISURA UNITARIO !

MOVIMENTO TERRA

SCAVO DI SBANCAMENTO

Scavo di sbancamento eseguito con mezzi

art.29.01 mc 8,00 12.596,72 100.773,76

meccanici in terreno di qualsiasi natura e consistenza

[da sez. 1 a 10 vedi tabella calcolo dei volumi] FORNITURA MATERIALI

Compattazione del terreno di posa della fondazione stradale

art.29.05 mq 0,70 3.291,42 2.303,99

[da sez. 1 a 10 286,21x11,5 = 3291,42mq]

Fornitura e posa in opera di telo GEOTESSILE

[da sez. 1 a 2 [(14,35+18,54)/2]x30,45 = 500,75mq

da sez. 2 a 3 [(18,54+15,47)/2]x22,29 = 379,04mq

da sez. 3 a 4 [(15,47+10,9)/2]x31,15 = 410,71mq

da sez. 4 a 5 [(10,9+0)/2]x12,94 = 70,52mq

art.7.11.08 mq 3,00 3.433,08 10.299,24

da sez. 5 a 6 [(0+13,79)/2]x87,13 = 600,76mq

da sez. 6 a 7 [(13,79+15,12)/2]x42,25 = 610,72mq

da sez. 7 a 8 [(15,12+14,21)/2]x30,00 = 439,95mq

da sez. 8 a 9 [(14,21+13,79)/2]x26,40 = 369,60mq

da sez. 9 a 10 [(13,79+14,56)/2]x3,60 = 51,03mq

Totale = 3433,08 mq]

Fornitura e posa il opera di terreno vegetale tipo TOP SOIL

[da sez. 1 a 2 [(10,25+10,25)/2]x30,45 = 312,11mq

da sez. 2 a 3 [(10,25+10,25)/2]x22,29 = 288,47mq

da sez. 3 a 4 [(10,25+7,9)/2]x31,15 = 288,69mq

da sez. 4 a 5 [(7,9+0,42)/2]x12,94 = 53,83mq

art.27.15 mq 0,30 2.456,00 736,80

da sez. 5 a 6 [(0,42+10,25)/2]x87,13 = 464,84mq

da sez. 6 a 7 [(10,25+10,25)/2]x42,25 = 433,06mq

da sez. 7 a 8 [(10,25+10,25)/2]x30,00 = 307,50mq

da sez. 8 a 9 [(10,25+10,25)/2]x26,40 = 270,60mq

da sez. 9 a 10 [(10,25+10,25)/2]x3,60 = 36,90mq

Totale = 2456mq] PAVIMENTAZIONE STRADALE

Formazione in opera di conglomerato bituminoso per strato di

art.29.14 mc 2,00 195,95 391,90

usura tipo SPLITTMASTIX, spessore 5cm

[da sez. 1 a 10 286,21x9,5x0,05 = 195,95mc]

Fornitura e posa in opera di conglomerato bituminoso tipo binder

art.29.12 mc 140,00 217,52 30.452,80

per pavimentazione stradale, spessore 8cm

[da sez. 1 a 10 286,21x9,5x0,08 = 217,52mc]

Fornitura e posa in opera di conglomerato bituminoso a caldo

art.29.11 mc 1,00 407,85 407,85

per strato di base, spessore 15cm

[da sez. 1 a 10 286,21x9,5x0,15 = 407,85mc]

Fornitura e posa in opera si misto granulare stabilizzato

art.29.10 per strato di fondazione, spessore 30cm mc 40,00 987,42 39.496,80

[da sez. 1 a 10 286,21x11,5x0,3 = 987,42mc] OPERE PER FOGNATURE STRADALI

Pozzetti a sifone in c.a. prefabbricati per raccolta di acque stradali

art.29.23.01 74,00 4 296,00

cad

[da sez. 1 a 10 un pozzetto ogni 70m circa]

Caditoie o botole prefabbricate in c.a. per pozzetti a sifone

art.29.24.01 95,00 4 380,00

cad

complete di telaio e controtelaio metallici MANUFATTI E LAVORAZIONI IN OPERA

Fornitura e posa in opera di cunetta tipo alla francese in

conglomerato cementizio

art.29.20 ml 62,00 286,21 17.745,02

[da sez.1 a 10 lunghezza totale in trincea 286,21m]

Fornitura e posa in opera di canalette costituite da embrici

art.29.38 ml 26,00 129,22 3.359,72

[da sez.1 a 10 computata ogni 20m] SEGNALETICA ORIZZONTALE

Esecuzione di segnaletica in strisce orizzontali da 12cm

art.29.40.01 ml 0,52 858,63 446,49

di nuovo impianto

[da sez.1 a 10 lunghezza 286,21x3 = 858,63m] BARRIERE DI SICUREZZA

Fornitura e posa in opera di barriera stradale di sicurezza

da bordo laterale in acciaio classe H1

art.29.43.02 ml 41,00 286,21 11.734,61

[da sez. 1 a 10 lunghezza totale in rilevato 286,21m] TOTALE 218.824,98


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

69

PESO

34.98 MB

AUTORE

icamo

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria civile
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher icamo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Costruzione di strade, ferrovie e aeroporti e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Dondi Giulio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in ingegneria civile

Elementi di tecnica delle costruzioni - progetto di un telaio in CCA
Esercitazione
Relazione di calcolo: Progetto di un telaio in ca verificato SLU e TA
Esercitazione
Ingegneria sanitaria  - il liquame
Appunto
Esercitazione Scienza delle Costruzioni
Esercitazione