Che materia stai cercando?

Diritto dell'economia dei mercati - moneta tra tradizione e prospettive future

Esercitazione di Diritto dell'economia dei mercati per l’esame del professor Lemme. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la moneta tra tradizione e prospettive future, la storia della moneta, la concezione del bimetallismo, il “sistema aureo”, il bitcoin, la moneta elettronica.

Esame di Diritto dell'economia dei mercati docente Prof. G. Lemme

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

miniere e dagli eventuali afflussi/deflussi di metallo da/verso l’estero. Inoltre è necessario

considerare questo limite anche da un’altra angolazione decisamente più macroeconomica dal

momento che se aumenta la quantità di moneta si produce un aumento di domanda di beni e servizi

rispetto all’offerta, causando così una crescita dei prezzi o altresì l’inflazione. Il secondo limite

riguarda principalmente i trasferimenti di denaro, in quanto l’utilizzo di monete metalliche

comporta problemi di sicurezza nel trasferimento di grandi somme di denaro, sia per il rischio di

furti sia per quello di perdite.

Con l’inizio dell’età industriale diventa sempre più importante disporre di monete in quantità

sufficiente a soddisfare le crescenti esigenze delle economie in forte crescita; allo stesso tempo

l’aumentare del benessere generale amplia il numero di chi può effettivamente risparmiare. Così

intorno al 1870 nascono le moderne banche commerciali con lo scopo di accogliere il risparmio dei

cittadini e contemporaneamente prestare denaro a chi ne necessita. L’oro via via viene utilizzato

come riserva per correggere i deficit delle bilance commerciali, uscendo di fatto dai commerci per

entrare nei depositi delle banche centrali. Si inizia così a mettere in atto una regola secondo cui le

autorità monetarie possono emettere moneta fino ad un valore massimo pari ad alcune volte il

valore dell’oro detenuto.

Questo sistema (noto comunemente come “sistema aureo”) è stato adottato da tutte le

principali economie occidentali durante un congresso internazionale nel 1867, portando con sé il

vantaggio di rendere effettivamente più semplice la creazione di moneta ma ponendo al tempo

stesso in una situazione critica un Paese con la bilancia costantemente in deficit.

La crisi mondiale del 1929 pone di fatto in una posizione delicata il sistema aureo e le relative

aree monetarie create (sterlina, marco, dollaro, yen, unione monetaria latina); a questo problema si

elabora una soluzione durante la conferenza di Bretton Woods del 1944 che ha nel finanziamento da

parte dei paesi in surplus a favore dei paesi in deficit la propria ragion d’essere. Tuttavia nemmeno

questa soluzione si rivela adatta a risolvere i crescenti problemi di un’economia che diventa sempre

più complessa perché governata da leggi e da meccanismi ancora difficili da individuare. Così nel

1971 sotto il governo Nixon, si attua la fine della convertibilità del dollaro (divenuta ormai valuta

volano dell’economia mondiale) in oro passando ad un sistema di cambi flessibili dove i deficit

danno luogo a svalutazioni delle monete. 3

CAPITOLO 2: BITCOIN, LA MONETA ELETTRONICA

Bitcoin è una moneta elettronica creata nel 2009 da un soggetto anonimo sotto lo pseudonimo

di Satoshi Nakamoto. Una prima grande differenza dalle valute tradizionali consiste nel fatto che

non esiste una banca centrale con il potere monopolistico ed esclusivo di stamparla, ma chiunque

può farlo a patto che sia in grado di risolvere problemi matematici complessi (o che conosca il

software che può farlo per esso). Il numero di bitcoin che può essere creato ha un limite, e di

conseguenza la liquidità non può essere aumentata all’infinito, a differenza di quanto sta facendo la

Federal Reserve con i dollari.

La valuta bitcoin inoltre può essere scambiata solo in “modalità” digitale, non esiste quindi su

carta la valuta corrispondente della moneta digitale; il valore viene stabilito in tempo reale su delle

borse digitali, permettendo così agli eventuali investitori di comprare e vendere a proprio

piacimento. Da questa caratteristica deriva probabilmente uno dei più grandi limiti della valuta,

ossia la sua eccessiva volatilità: una moneta molto volatile (ossia che si valuta e svaluta

velocemente) e quindi poco stabile, non è rassicurante sia per chi deve pagare sia per chi deve

incassare del denaro.

I trasferimenti di denaro in bitcoin sono in realtà un cambio di proprietà della valuta, e

vengono effettuati senza la necessità di un terzo soggetto (o ente) che supervisioni il tutto: questo

tipo di transazioni nega ogni possibilità all’utente di invalidare lo scambio stesso e quindi così di

riappropriarsi delle monete che hanno cambiato proprietà.

La rete bitcoin genera e diffonde in modo del tutto casuale un certo ammontare di monete per

una frequenza di circa sei volte l’ora per quegli utenti che mantengono attiva l’opzione “genera

bitcoin” nel proprio client. Ma tutto ciò non basta per poter ottenere la valuta in quanto inizialmente

il client ufficiale Bitcoin permetteva l’estrazione della moneta sfruttando la potenza della CPU per

svolgere i calcoli; tuttavia con l’aumentare della potenza di calcolo dei pc, questa funzionalità è

stata valutata come antieconomica e di conseguenza rimossa.

In sintesi quindi le caratteristiche tecniche di questa valuta sono:

4


PAGINE

5

PESO

53.98 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in management e comunicazione d'impresa
SSD:
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher mircovice90 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto dell'economia dei mercati e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Lemme Giuliano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto dell'economia dei mercati

Diritto dell'economia e dei mercati - schemi sulla nuova costituzione economica
Appunto
Diritto ed economia dei mercati
Appunto
Diritto dell'economia dei mercati - servizi pubblici
Esercitazione
Appunti d'aula di diritto del mercato del lavoro
Appunto