Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Analisi dei Costi - a.a. 10/11 Federica Balluchi

Metodo allocazione reciproca: si considerano entrambe le prestazioni

C = 20.000 + 100/500 x C

A B

C = 30.000 + 300/800 x C

B A

C = 20.000 + 100/500 x (30.000 + 300/800 x C )

A A

C = 28.108

A

C = 30.000 + 300/800 x 28.108

B

C = 40.540

B

Considerando che la quota di costi da allocare ai centri finali è pari ai 5/ 8 (1 3/ 8) dei costi di A e ai 4/ 5 (1 1/5)

dei costi di B, avremo:

Costi di A da allocare ai centri finali = 28.108 x 5/8 = 17.568

Costi di B da allocare ai centri finali = 40.540 x 4/5 = 32.432

Esercizio 11: contabilità per centri di costo

Volume di produzione annua:

Centro A: 100 unità x 260 giorni = 26.000 unità annue

Centro B: 100 unità x 260 giorni = 26.000 unità annue

Centro C: 200 unità x 260 giorni = 52.000 unità annue

Totale produzione annua: 104.000

Minuti di lavoro all anno:

Centro A: 26.000 unità annue x 120 minuti per unità = 3.120.000 minuti annui

Centro B: 26.000 unità annue x 200 minuti per unità = 5.200.000 minuti annui

Centro C: 52.000 unità annue x 150 minuti per unità = 7.800.000 minuti annui

Centro spedizione: 1.248.000

Totali minuti lavorati in un anno: 17.368.000

Chiusura centro manutenzione (800.000) sui centri A, B, C e spedizione

Criterio: minuti impiegati nei vari centri in un anno = 17.368.000

Coefficiente di riparto = 800.000 / 17.368.000 = 0,046

Costo della manutenzione da imputare ad A: 0,046 x 3.120.000 = 143.713

Costo della manutenzione da imputare ad B: 0,046 x 5.200.000 = 239.521

Costo della manutenzione da imputare ad C: 0,046 x 7.800.000 = 359.281

Costo della manutenzione da imputare alla spedizione: 0,046 x 1.248.000 = 57.485

Chiusura centro spedizione (560.000 + 57.485 = 617.485) sui centri A, B e C

Criterio: volume di produzione annuo = 104.000

Coefficiente di riparto = 617.485 / 104.000 = 5,937

Costo della spedizione da imputare ad A: 5,937 x 26.000 = 154.371

Costo della spedizione da imputare ad B: 5,937 x 26.000 = 154.371

Costo della spedizione da imputare ad C: 5,937 x 52.000 = 308.743

Centro Costo di centro Manutenzione Spedizione Costo pieno di centro

A 1.830.000 143.713 154.371 2.128.084

B 900.000 239.521 154.371 1.293.892

C 2.500.000 359.281 308.743 3.168.024

spedizione 560.000 57.485 - 617.485

manutenzione 800.000 - - 800.000

Costo unitario A: (2.128.084 / 26.000) + 52 = 81,849 + 52 = 133,85

Costo unitario B: (1.293.892 / 26.000) + 30 = 49,765 + 30 = 79,76

Costo unitario C: (3.168.024 / 52.000) + 10 = 60,923 + 10 = 70,92

6

Analisi dei Costi - a.a. 10/11 Federica Balluchi

Esercizio 12: ABC

Di seguito i calcoli di attribuzione dei costi delle attività ai tre prodotti:

Attività: ispezione

Costo: 270.000

n. ispezioni: 6.000

costo unitario: 45

Prodotto A: 600 10% 27.000

Prodotto B: 3.000 50% 135.000

Prodotto C: 2.400 40% 108.000

Attività: movimentazione

Costo: 360.000

n. movimenti: 150.300

costo unitario: 2,40

Prodotto A: 300 0,20% 718,56

Prodotto B: 30.000 19,56% 71.856,29

Prodotto C: 120.000 79,84% 287.425,15

Attività: setup

Costo: 320.000

n. setup: 1.812

costo unitario: 176,60

Prodotto A: 12 0,66% 2.119,21

Prodotto B: 600 33,11% 105.960,26

Prodotto C: 1.200 66,23% 211.920,53

Attività: acquisti (approvvigionamenti)

Costo: 270.000

n. ordini: 2.000

costo unitario: 135

Prodotto A: 200 10% 27.000

Prodotto B: 400 20% 54.000

Prodotto C: 1.400 70% 189.000

Attività: specifiche

Costo: 140.000

n. specifiche: 325

costo unitario: 430,77

Prodotto A: 50 15,38% 21.538,46

Prodotto B: 75 23,08% 32.307,69

Prodotto C: 200 61,54% 86.153,85

La base di ripartizione per i costi residui è rappresentata dal costo primo, ad eccezione del costo di energia che è

ripartito in base al tempo macchina. Per cui:

Prodotto A Prodotto B Prodotto C

Materie prime 600.000 360.000 96.000

Manodopera diretta 240.000 120.000 36.000

Costo primo 840.000 480.000 132.000 1.452.000

Costo personale impianti: 160.000

Prodotto A: 840.000 57,85% 92.561,98

Prodotto B: 480.000 33,06% 52.892,56

Prodotto C: 132.000 9,09% 14.545,45

Costo riscaldamento e illuminazione: 80.000

Prodotto A: 840.000 57,85% 46.280,99

Prodotto B: 480.000 33,06% 26.446,28

Prodotto C: 132.000 9,09% 7.272,73 7

Analisi dei Costi - a.a. 10/11 Federica Balluchi

Costo affitto: 190.000

Prodotto A: 840.000 57,85% 109.917,39

Prodotto B: 480.000 33,06% 62.809,92

Prodotto C: 132.000 9,09% 17.272,73

Costo servizi generali: 50.000

Prodotto A: 840.000 57,85% 28.925,62

Prodotto B: 480.000 33,06% 16.528,93

Prodotto C: 132.000 9,09% 4.545,45

Costo energia: 140.000

Tempo macchina: 252.000 (120.000 + 90.000 + 42.000)

Prodotto A: 120.000 47,62% 66.666,67

Prodotto B: 90.000 35,71% 50.000,00

Prodotto C: 42.000 16,67% 23.333,33

Sommando a questo punto tutte le componenti di costo relative alle tre linee di prodotto e dividendo per i rispettivi

volumi di produzione otteniamo i seguenti risultati in termini di costo unitario industriale:

Prodotto A Prodotto B Prodotto C

Costo totale 1.262.728,85 1.087.801,93 1.081.469,22

Volume di produzione 120.000 60.000 12.000

Costo unitario 10,52 18,13 90,12

Esercizio 13: analisi differenziale eliminazione di una linea di produzione

Per svolgere l analisi differenziale è necessario confrontare i benefici ed i costi derivanti dalla eliminazione della linea

B; nel caso in cui non vi siano indicazioni sugli attributi dei costi speciali, essi devono essere considerati non

eliminabili, cioè irrilevanti.

Caso 1

Benefici:

minori costi variabili + 202.000

Costi:

decrementi ricavi 300.000

Risultato differenziale (98.000)

Prodotto A Prodotto C Totale

Ricavi 500.000 400.000 900.000

Costi variabili 270.000 220.000 490.000

M.C. di 1° grado 230.000 180.000 410.000

Costi fissi specifici 156.000 125.000 281.000

M.C. di 2° grado 74.000 55.000 129.000

Costi fissi specifici di B 119.000

Risultato eliminazione B 10.000

Oppure: Situazione Eliminazione Differenza

attuale linea B

Ricavi 1.200.000 900.000 300.000

Costi variabili 692.000 490.000 202.000

M.C. di 1° grado 508.000 410.000 98.000

Costi fissi 400.000 400.000 -

M.C. di 2° grado 108.000 10.000 98.000

8

Analisi dei Costi - a.a. 10/11 Federica Balluchi

Caso 2

Benefici:

minori costi variabili + 202.000

minori costi fissi eliminabili + 59.000

+ 261.000

Costi:

decrementi ricavi 300.000

Risultato differenziale (39.000)

Situazione Eliminazione Differenza

attuale linea B

Ricavi 1.200.000 900.000 300.000

Costi variabili 692.000 490.000 202.000

M.C. di 1° grado 508.000 410.000 98.000

Costi fissi specifici

- eliminabili 160.000 101.000 59.000

- non eliminabili 240.000 240.000 -

M.C. di 2° grado 108.000 69.000 39.000

Esercizio 14: analisi differenziale «make or buy»

È necessario confrontare i costi rilevanti legati alle due alternative in quanto quelli irrilevanti rimangono in entrambe

le scelte. Costi rilevanti per 10.000 unità Ipotesi make Ipotesi buy

Acquisto esterno 160.000

Materie dirette 80.000

Manodopera 10.000

Costi generali di produzione variabili 40.000

Costi generali di produzione fissi eliminabili 20.000

Costi totali 150.000 160.000 10.000

Costi rilevanti unitari Ipotesi make Ipotesi buy

Acquisto esterno 16

Materie dirette 8

Manodopera 1

Costi generali di produzione variabili 4

Costi generali di produzione fissi eliminabili 2

Costi totali 15 16 1

È pertanto conveniente continuare a produrre internamente X.

È interessante vedere come sia possibile costruire un diagramma di breakeven relativo alle scelte di make or buy ed

individuare un punto di pareggio tra convenienza make e convenienza buy in termini di volume di prodotto oggetto di

analisi di convenienza. Il diagramma, in altre parole, indica il livello di output che fa da discrimine tra la convenienza a

produrre e quella ad acquisire. Il problema, dunque, è il seguente:

TOT. COSTI RILEVANTI DI ACQUISTO DALL ESTERNO (CTE)

=

TOT. COSTI RILEVANTI DI PRODUZIONE ALL INTERNO (CTI)

CTE = pa (prezzo di acquisto) x Q CTI = CF rilevanti + v x Q

pa x Q = CFr + v x Q Q* = CFr / (pa v)

pa = 16

v = 8 + 1 + 4 = 13

CFr = 20.000

Q* = 20.000 / (16 13) = 6.666 9


PAGINE

11

PESO

65.36 KB

AUTORE

vipviper

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vipviper di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Analisi dei costi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Balluchi Federica.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Analisi dei costi

Analisi CVR
Dispensa
Analisi dei costi - ABC, configurazione di costo, centri di costo
Esercitazione
Analisi dei costi - Margine di contribuzione
Esercitazione
Activity based costing
Dispensa