Che materia stai cercando?

Tossicologia e mutagenesi ambientale - Appunti Lezione 9

Appunti per l'esame di Tossicologia e mutagenesi ambientale del professor Scarpato - Lezione 9.
Finalità dei test di mutagenesi;
il principio del test di Ames;
prototipo dei principali ceppi di Salomon;
sistema attivazione metabolica;
inoculo e crescita dei batteri.

Esame di Tossicologia e mutagenesi docente Prof. R. Scarpato

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

antaggi dei sistemi cellulari batteri

Crescita rapida in terreni semplici

 Ciclo cellulare ben caratterizzato

 Conoscenze complete sulla genetica

 batterica

Alterazione genetica determina cambiamenti

 nelle richieste nutrizionali

Il principio del test di Ames

Ceppi Salmonella typhimurium

 Fenotipo mutato

auxotrofi per l’istidina (his )

-

Reversione

 ripristino funzione genica

Ceppo prototrofo (his+)

 Fenotipo selvatico

comparsa colonie selvatiche

Il test di Ames: cronologia

1966 (Ames e Whitefield)

 utilizzo di ceppi mutanti di Salmonella istidina-dipendenti

per lo screening dei mutageni chimici

1971-1973

 introduzione del sistema di attivazione metabolica

(omogenato di fegato di roditori)

1973

 sviluppo del plate incorporation assay in sostituzione dello

spot test

1983 (Maron e Ames)

 “linee guida” per il test di reversione con Salmonella

rrelazione mutagenesi-cancerogen

Cancerogeni

Non mutageni Mutageni

Non cancerogeni

rrelazione mutagenesi-cancerogen

 Sensibilità del test

– % cancerogeni positivi (mutageni) al test

– cancerogeni non mutageni al test (falsi negativi)

Specificità del test

 – % non cancerogeni negativi (non mutageni) al test

– non cancerogeni mutageni al test (falsi positivi)

Valore predittivo del test

 77-90%

n o. cancerogeni mutageni cancerogenesi

no. cancerogeni mutageni + no. falsi positivi nei roditori

Concordanza del test

 no. sostanze identificate correttamente

no. sostanze totali database

iglioramento della sensibilità del te

Modificare geneticamente i ceppi di

1. Salmonella per renderli più sensibili

Ampliare le classi di mutageni chimici

2. identificabili (mutageni indiretti)

Sviluppare procedure di esecuzione del

3. test rapide e riproducibili

1.Aumento sensibilità ceppi

Introduzione mutazione rfa

 – impedisce la sintesi del lipopolisaccaride

– aumenta la permeabilità ai mutageni

Delezione gene uvrB e bio

 – impedisce il funzionamento del sistema di riparazione

error free

– determina la richiesta di biotina

Introduzione plasmide pKM101

 – introduce un sistema di riparazione error prone

– comporta la resistenza all’ampicillina


PAGINE

17

PESO

336.00 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie per l'ambiente (Facoltà di Agraria, di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali)
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Dalaran191 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Tossicologia e mutagenesi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Scarpato Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Tossicologia e mutagenesi

Tossicologia e mutagenesi ambientale - Lezione 2
Appunto
Tossicologia e mutagenesi ambientale - Appunti Lezione 3
Appunto
Tossicologia e mutagenesi ambientale - Appunti Lezione 4
Appunto
Tossicologia e mutagenesi ambientale, lezione 1 - Appunti
Appunto