Che materia stai cercando?

Tesina età evolutiva

Appunti di Età evolutiva sulla tesina d'esame basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Frattini dell’università degli Studi Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt, Interfacoltà, Corso di laurea in scienze motorie e dello sport. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Teoria e didattica dell'età evolutiva docente Prof. G. Frattini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

La maggior parte dei bambini di questa età presenta una situazione di egocentrismo più o meno accentuata e riesce difficilmente a

collaborare con i compagni anche quando c’è una richiesta esplicita da parte dell’educatore; anche nei giochi con la palla l’attenzione

viene indirizzata principalmente verso l’oggetto e nelle attività a gruppi difficilmente viene fatta una distinzione tra compagno e

avversario.

Il bambino ha una bassa capacità di attenzione ed il processo di simbolizzazione del pensiero è appena incominciato ma può essere

sviluppato facendo parlare, scrivere e disegnare dai bambini le esperienze vissute.

L’educatore deve cercare di ricreare un ambiente fisico e sociale distensivo, caldo, rassicurante e accogliente privilegiando attività,

esercizi e giochi che facciano conoscere ed entrare in rapporto con i coetanei.

• Il gruppo

Il gruppo è una classe 1° formata da 20 bambini, di cui 10 maschi e 10 femmine. I bambini sono tutti nati nell'anno 2012.

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 6 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

PREREQUISITI:

È necessario che i bambini siano predisposti all’aspetto collaborativo e a quello integrativo di alcune attività in modo tale che essi

stessi imparino a socializzare tra di loro, ad accettare le regole imposte dal gruppo per la pacifica convivenza all’interno di esso, e ad

accettare i giudizi e le regole dell’insegnante.

Per poter completare questo percorso didattico i bambini dovranno ricorrere ad alcune capacità e schemi motori già sviluppati negli

anni precedenti e perfezionare le capacità motorie in corso di sviluppo.

Per poter completare questo percorso didattico i bambini dovranno ricorrere all’uso di abilità preesistenti, ovvero prerequisiti che

l’allievo deve possedere al fine di affrontare lo sviluppo degli schemi motori nel modo più semplice possibile: l’abilità di camminare e

di equilibrarsi, saper scavalcare e saper atterrare.

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 7 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

OBIETTIVI SPECIFICI

1) Sviluppare e migliorare lo schema motorio del correre con attività a coppie e a piccoli gruppi

2) Sviluppare e migliorare lo schema motorio del saltare a coppie e a piccoli gruppi

3) Migliorare la collaborazione fra i bambini

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 8 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

Sviluppare e migliorare lo schema motorio del correre

1° obiettivo:

attrezzi da organizzazione descrizione dell’attività possibili varianti gestione della classe e

utilizzare sicurezza

• 20 coni • disporre i coni ed i Fare correre i bambini a coppie • introdurre un terzo • utilizzare cerchi

cerchi in maniera nello spazio tenendosi per mano oggetto come piatti e non tubolari

• 20 cerchi sparsa in maniera libera. L’insegnante potrebbero essere • distanziare

poi dovrà dire se raggiungere delle tavolette di

• dividere la classe in sufficientemente

coni o cerchi ed ogni coppia legno o dei

10 coppie coni e cerchi al fine

dovrà eseguire uno scatto ed materassini e i di evitare scontri

andare ad occupare il cono o il bambini avranno

• la coppia dovrà cerchio libero (a seconda tre possibili zone

correre tenendosi dell’indicazione dell’insegnante) da raggiungere.

per mano più vicino. • aumentare o

diminuire lo spazio

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 9 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

• 4 cerchi di cui 1 • formare un Al via dell’insegnate i gruppi • allargare e • utilizzare cerchi

giallo e 3 verdi rettangolo con i 4 inizieranno a correre in senso stringere il piatti e non tubolari

cerchi orario; lungo il lato corto del rettangolo • i bambini nei cerchi

rettangolo verrà effettuata una

• dividere i ragazzi in • al via tutti i gruppi possono correre solo

corsa all’indietro mentre sul lato

5 gruppi da 4 e vanno al centro e sul perimetro del

lungo una corsa frontale ed al

mettere ogni solo i primi arrivati rettangolo

fischio, il gruppo che si troverà

gruppo su un prendono il posto

sul cerchio giallo dovrà correre

cerchio nel centro

velocemente al centro del

rettangolo e prendere il posto

• un gruppo resta al del gruppo al centro che invece

centro del andrà sul cerchio giallo, per poi

rettangolo riprendere la corsa.

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 10 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

• 40 coni • dividere la classe in Al via dell'insegnante la prima • disporre i coni in • distanziare i coni

5 file da 4 bambini coppia di ogni fila parte, e di maniera non sufficientemente

ciascuna divisi a corsa, deve compiere uno slalom rettilinea

coppie arrivando fino in fondo e • eseguire l’attività a

mettendosi in fila di nuovo dalla

• i bambini di ogni terzetti invece che

parte opposta, a questo punto

coppia svolgono a coppie

parte la seconda coppia che una

l’esercizio volta arrivata in fondo al

tenendosi per mano percorso si rimette in coda e

aspetta per ripartire di nuovo.

• formare 4 file di 10 Eseguire due volte il percorso

coni ognuna ( andata e ritorno).

• posizionare una

coppia davanti a

ogni fila

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 11 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

materassone • Dividere la classe Al via dell'insegnante la prima • mettere più di un • Utilizzare cerchi

morbido di su due file a coppie coppia di ogni fila parte, e corre materasso o piatti e non tubolari

altezza 20cm sopra al materassone per poi modificarne

• dare una funicella • distanziare i coni

arrivare alla linea ed effettuare l’altezza /

un pezzo di gesso ad ogni coppia e i sufficientemente

una corsa laterale; arrivati al pendenza

bambini cerchio dovranno effettuare un

1 cerchio svolgeranno • disporre i coni in

giro di 360° al di fuori del di

l’esercizio tenendo maniera non

8 coni quest’ultimo ed infine effettuare

in una mano i capi rettilinea

uno slalom fra i coni.

10 funicelle della funicella • eseguire l’attività a

Al termine del percorso partirà

• creare un percorso terzetti invece che

la coppia successiva.

con inizialmente un a coppie

materassone, Se un bambino della coppia utilizzando due

perde la presa con la funicella, corde

• dopo di esso fare la coppia dovrà ripetere l’ultimo

una linea di 5 m esercizio.

con il gesso,

posizionare alla

fine della linea un

cerchio e infine

disporre 8 coni

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 12 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

2° obiettivo: Sviluppare e migliorare lo schema motorio del saltare a coppie e a piccoli gruppi

attrezzi da organizzazione descrizione dell’attività possibili varianti gestione della classe e

utilizzare sicurezza

• nessuno • disporre i bambini Al via dell’insegnante gli alunni • modificare la • mantenere almeno

divisi a coppie devono scavalcare il compagno posizione del un paio di metri fra

lungo la linea di (che è in posizione bambino in le coppie

fondo campo quadrupedica); dopo il salto, posizione

l’allievo si pone a sua volta in quadrupedica

posizione quadrupedica, mentre (lateralmente

il compagno lo salta. invece che

Scambiandosi vicendevolmente il frontalmente)

ruolo di cavallina, le coppie • il bambino in

hanno l’obbiettivo di arrivare quadrupedia deve

dalla parte opposta del campo. restare

leggermente più

alzato

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 13 di 21

UNIVERSITÀ CATTOLICA Milano

Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E DELLO SPORT

• 10 panche alte • disporre i bambini Al via dell’insegnante la prima • modificare • posizionare dei

30/40 cm su due file divisi a coppia della fila parte e dovrà l’inclinazione, materassi in

coppie saltare le panche prima cercando l’altezza od il prossimità delle

• 10 funicelle di saltare il più in alto possibile, numero delle panche

lunghe 1m • eseguire l’attività poi cercando di passare il più panche

tenendosi per mano vicino possibile alle panche • tenersi per mano

saltando il più lontano possibile,

• mettere sulle due invece che con la

poi alternando i due salti ad ogni

file 5 panche in funicella in modo di

panca. Saltata l’ultima panca

linea ad una aumentare il più

partirà la coppia successiva.

distanza di 3m possibile la

l’una dall’altra difficoltà e la

collaborazione

• dare una funicella

ad ogni coppia e i

bambini

svolgeranno

l’esercizio tenendo

in una mano i capi

della funicella

Teoria, Tecnica e didattica dell’età evolutiva Pagina 14 di 21


PAGINE

21

PESO

137.01 KB

PUBBLICATO

5 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze motorie e dello sport (Facoltà di Medicina e Chirurgia di Roma e di Scienze della Formazione di Milano) (MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher alevalse000 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria e didattica dell'età evolutiva e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Frattini Gabriella.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teoria e didattica dell'età evolutiva

Riassunto esame teoria e didattica dell'età evolutiva, prof. Frattini Gabriella, libro consigliato "Didattica delle attività motorie per l'età evolutiva", autore Francesco Casolo
Appunto
Riassunto esame Pedagogia, prof. Mari, libro consigliato Razionalità Metafisica e Pensare Pedagogico
Appunto
Pedagogia appunti primo semestre
Appunto
Riassunto esame pedagogia, prof. Mari, libro consigliato Pedagogia alla prova della virtù, autore Giuseppe Mari
Appunto