Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA CANONICITA’ DELLA SCRITTURA

La bibbia è una biblioteca conclusa, per gli ebrei come per i cristianinon è possibile introdurre libri nuovi ne

toglierne qualcuno già inserito entrambi sono convinti che questi libri sono canonici cioè ispirati da Dio

CAPITOlO 3 LA BIBBIA UN LIBRO DA INTERPRETARE

UNA COSTANTE E UNA VARIABILE

Affianco a un costante sforzo per spiegare la bibbia i metodi e le tecniche variano la convinzione che la

bibbia sia parola di Dio è fondamentale costante della chiesa

UN LIBRO UGUALE E DIVERSO

La bibbia essendo untesto letterario è simile agli altri testi letterari in quanto scritto da uomini che si sono

serviti degli stessi strumenti; diverso in quanto secondo la nostra fede trasmette la parola di Dio

IN DIFESA DEL’ESEGESI SCIENTIFICA

La bibbia è soggetta ad una interpretazione scientifica in quanto applica al testo le leggi del normale

discorso ma è opportuno spendere quALCHE PAROLA PER SPIEGARE L’Esegesi scientifica contro le

tendenze che vorrebbero trascurarla.

La fede nell’ispirazione non toglie nulla al carattere storico ed umano della scrittura poiché Dio ha utilizzato

gli agiografinel pieno rispetto della loro personalità letteraria.

3 DOMANDE

Come si presenta il testo nella sua obiettività e cosa dice esattamente? È vero ciò che riferisce? Quale

messaggio rivela a me oggi? Mentre le prime 2 si studia il testo come un ogetto e ci si pone al di fuori di

esso nella terza ci si pone nel testo stesso. Per alcuni studiosi l’esegesi deve limitarsi solo ciò che il testo

dice per poi ridirlo nei nostri termini naturalmente il percorso esegetico si prolunga sino

all’attualizzazionedel testo.

L’ITINERARIO ESEGETICO

Consiste nell’andare dal testo al suo ambiente e alla sua origine per poi ritornare al testo. il primo

approccio consiste nel collocare il testo nel suo ambiente storico e religioso questo ci fa capire che la bibbia

è un libro incarnato nel suo ambiente e nel suo tempo restando comunque originale.

Il secondo approccio si concentra sull’individualità del testo, critica testuale, analisi letteraria e critca storica

sono 3 momenti nodali a cui tutti gli esageti fanno riferimento.

Le tecniche delle diverse metodologie sono4:

1 occorre fare una lettura che metta in luce: i possibili significati del passo, raccolga interrogativi e

problemi, individui il genere letterario e la struttura del discorso

2 una seconda lettura si sforza di studiare le tappe della formazione del testo

3 si deve ricostruire l’ambiente teologico e pastorale che ha sollecitato la stesura delle pagine che stiamo

leggendo

4 infine siritorna al testo nella sua globalitàtenendo conto delle tre precedenti operazioni.è la lettura

conclusiva, sintetica che si sforza di intendere il testo nel suo significato.

PER UNA CORRETTA ATTUALIZZAZIONE DELLA SCRiTURA

Perché untesto biblico torni attuale è necessario che tra testo e il lettore avvenga un coinvolgimento

.nasce così il problema ermeneutico che sorge quando si uniscono 3 condizioni:

1 la coscienza della DISTANZA (lingua cultura mentalità) TRA IL testo e il lettore

2si vuoleinterpretare il testo per cercare una luce che possa rischiarare il nostro presente.

3 si è convinti però che nonostante la distanza tra testo e lettore vi è tra i 2 una contiuità

QUALE PRECOMPRENSIONE ?

Bisogna distinguire tra precomprensione(aperta) e pregudizio(chiuso)

Precomprensione: è il soggetto che si apre a capire l’altro

Pregiudizio: è preclusione nei confronti di chi parla

L’ermeneutica accoglie la precomprensione e rifiuta il pregiudizio.

LA GIUSTA DOMANDA

La domanda di fondo è la domanda sull’esistenza ma si è osservato che l’uomo non è solo alla ricerca di una

comprensione sulla sua esistenza ma è alla ricerca di come agire sulla realtà di come liberarsi di come

salvarsi

UNA LETTURA SINTETICA E GLOBALE

Siccome la bibbia è un discorso unitario ne consegue la necessità di una lettura sintetica e globale. Quando

leggo una pagina biblicadevo tener presente la globalità della storia della salvezza. Bisogna parlando di

globalità intuire il centro della questione e valutare tutto in base ad esso.

CONTEMPORANEITà , COMUNITà E PRASSI

La scrittura è parola viva PARola del Dio vivente che parla a uomini vivi e cerca di dare una risposta ai loro

problemi. La contemporaneità alla luce della quale comprendere la Scrittura è la contemporaneità

dell’uomo comune, del popolo, alle prese con gli interrogativi che si chiedono il perché dell’uomo e della

vita.c’è una profonda identità fra la comunità di Istraele e del nuovo testamento e la Chiesa.

L’attualizzazione è un fatto selettivo; dall’insieme della Parolapuò essere giusto sottolineare questo o

quell’aspetto. Il testo si apre non su unsolo significato ma su un fascio di significati.

DALL’INTERPRETAZIONE ALL’ATTUAZIONE

Nel nostro itinerario manca un ultimo passo da compiere: dala Parola (colta nel suo significato attuale) alla

sua attuazione nel concreto delle situazioni. Affinchè questo passaggio possa compiersi è necessaria

un’analisi della situazionein cui si vuole operare, analisi che deve essere seria e corretta. Dall’impatto trala

lettura della Parola e l’analisi della situazione scaturisce la decisione che richiede disponibilità, libertà

interiore, coraggio e intuizione. Quando si legge la bibbia occorre pazienza, occorre prima di arrivare alle

conclusioni pratiche passare attraverso una profonda rigenerazione quindi la bibbia è anche un libro di

meditazione.

ESEGESI E FEDE

L’esegesi è una scienza, ma deve essre responsabilmente assunta nella fede. L’esegeta credente si muove

tenendo unite le 2 estremità della fune: il rigore e la pazienza del lavoro scientifico, e la vita di fede. La fede

è una luce che illumina il senso della bibbia nella sua globalità.

CAPITOLO 4 LA BIBBIA, UN LIBRO DAI MOLTI VOLTI

BIBBIA, UN CAPOLAVORO LETTERARIO

La bibbia è un testo di cultura, è un libro che testimonia la cultura di un popolo, i suoi problemi, i suoi usi e

costumi. La bibbia è un monumento letterario ed è un libro universale non patrimonio del credene

BIBBIA, LIBRO DELL’ESISTENZA

E ‘ un libro che racconta una profonda esperienza umana, fra la bibbia e l’esistenza umana c’è una sintonia.

Il lettore deve avvertire dentro di se gli interrogativi fondamentali dell’esistenza e non deve lasciarsi

distrarre dalle apparenze. La bibbia si interroga sul senso della vita e su come viverla.

BIBBIA, UN LIBRO ALLA RICERCA DI DIO

I presupposti sui quali si regge una lettura religiosa della bibbia sono due: da un lato il trovarsi di fronte a

un libro che appartiene al genere “libri religiosi”, daall’altro il trovarsi di fronte a un libro originale, unico. La

bibbia è parola di dio ed è un libro di rivelazione. La bibbia è l’incontro di due momenti la novità della

Parola da Dio scende nel mondo dell’uomo, e la ricerca dell’uomo che si protende verso Dio. Si deve parlare

di lettura della bibbia come libro “religioso” si richiedono quindi tre condizioni: 1 di non cadere nel rischio

di una lettura appiattitache perda di vista gli aspetti originali del discorso biblico, 2 che il lettore sia

consapevole dell’istanza religiosa che fa parte della struttura più profonda del suo essere uomo 3 è che il

lettore sia disposto a un confronto ad una discussione. L’uomo che si accosta alla bibbia in cerca di una

risposta alla sua domandasu Dio ha già dentro si se risposte, schemi , ipotesi.

BIBBIA, LIBRO DELLA CHIESA

La bibbia non è soltanto libro della chiesa ma fa parte dell’umanità e rientra nell’esparienza religiosa

universale, ma tra la chiesa e la bibbia intercorre un rapporto unico e vitale, la scrittura è l’esperienza del

popolo di dio messa per iscritto la Scrittura è frutto di un particolare impegno dello spirito santo. L’incontro

con la bibbia è un’esperienza costruttiva porta a consolidare il proprio rapporto con la comunità ecclesiale.

BIBBIA, UN LIBRO DI DOMANDE

Dio interroga l’uomo e l’uomo interroga Dio. Le domande bibliche sono aperte, universali,specchio dei

problemi diogni uomo. Il profeta isaia ci ricorda che la parola di dio è solida come una roccia:” l’erba secca,

il fiore appassisce, ma la parola di Dio rimane in eterno”, è efficace produce sempre ciò che promette anche

se per vie impensate. L’amore di DIO non abbandona mai.

BIBBIA UN LIBRO PROBLEMATICO E APERTO

Problematico perché pone al lettore altre domande anziché dare subito risposte , aperto perché si può

osservare da diverse angolature disponibile a più significati.

BIBBIA UN LIBRO CHE RACCONTA

la bibbia insegna narrando, comeha fatto gesù con le sue parabole. Per interpretare una narrazionebisogna

osservare delle regole come ad esempio lo spazio, il tempo, i personaggi, le azioni, le relazioni ecc.

la narrazione procede secondo un movimento che passa continuamente dal particolare all’universale, con

ciò si vuol dire che l’attività di Gesù è universale e ciò che Egli fa in un posto è ciò che intende fare

dovunque.

BIBBIA, UN LIBRO DI LEGGI E DI PRESCRIZIONI

Nel libro del Levitico ci sono Molte pagine legislative ma molte di esse sono ormai superate come le

norme liturgiche, le regole del puro e dell’impuro ecc. ma non sono superati i valori che essi vogliono

esprimere.il dio d’israele è il dio della vita, il dio d’israele è il dio dell’interiorità non dell’esteriorità, alle

parole e alle azionidevono corrisponderela sincerità e la fedeltà del cuore. Il comandamento di dio non è

l’imposizione di un tiranno , israele ha sempre considerato la legge come un dono da accogliere con

gratitudine, una legge di libertà non di schiavitù, l’israelita non si stanca mai di ripetere la sua felicità il suo

ringraziamentoper la legge di dio.

BIBBIA, UN LIBRO DI STORIA

La Bibbia è soprattutto un libro di storia, ma nella bibbia c’è libro e libro, genere e genere, storia e storia.

Qui ci soffermiamo sui libri storici dell’antico testamento: i due libri di samuele, i due libri dei Re, le

cronache, questi libri la tradizione ebraica li chiama “libri dei profeti anteriori” perché vedono la storia dal


ACQUISTATO

75 volte

PAGINE

9

PESO

134.17 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Teologia, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Attraverso la Bibbia, Maggioni, con le principali nozioni su: la Bibbia come biblioteca viva e come legame profondo nella comunità, il ruolo assunto dal testo per il Cristianesimo e come libro di Dio e dell'uomo, la canocità della scrittura, l'itinerario esegetico.


DETTAGLI
Esame: Teologia
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e legislazione d'impresa (MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher trick-master di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Maggioni Bruno.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!