Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

focus  group  o  intervista  di  gruppo    rispetto  a  più  interviste  in  profondità  considera  anche  fattori  sociali  

à

contestuali  etc  

 

diario    annotare  su  un  questionario  strutturato  ogni  ot  di  tempo:  per  evitare  di  dimenticare!!  

à

 

Validità  e  Attendibilità  

 

la  qualità  dei  dati  è  data  anche  da  questi  due  fattori  

 

Il  processo  di  risposta  alle  domande  

 

Processo  di  risposta    effetti  di  risposta  o  distorsioni  

à

 

question  constrait  =  vincoli  formali  posti  dalle  domande    spiegano  solo  una  parte!  

à

 

-­‐  sequenza  delle  domande!  

 

-­‐  le  persone  non  hanno  opionioni  preconfezionate  ma  le  costruiscono  a  partire  da  un  proprio  materiale  

cognitivo  

 

esiste  un  preciso  processo  cognitivo:  

comprendere  la  domanda,  richiamare  le  info,  valutare  le  info,  esprimere  verbalmente  

 

-­‐  vanno  tenuti  in  considerazione  gli  effetti  dell’interazione  sociale  

 

-­‐  massime  di  Grice    quando  non  sono  rispettate  sorgono  problemi  comunicativi:  

à

l’interistato  interpreta  una  certa  domanda  in  un  certo  modo    

diverso  da  quello  inteso  dall’intervistatore  

 

In  sintesi:  

serve  chidersi  qual  è  il  ruolo  di  processi  cognitivi,  motivazionali,  sociali  nell’interpretazione  delle  domande.  

 

Errori  o  effetti  di  risposta  

 

sono  le  distorsioni  

meglio  eeffetti  piuttosto  che  errore  perché  non  c’è  un  ciriterio  di  correzione  

 

Response  bias  =  tendenza  sistematica  di  risposta  

à  Es:  acquiescenza,  risposte  estreme,  …  

 

risponde  quindi  secondo  un  response  set    

 

essi  si  possono  attivare  sporadicamente    

o  costantemente  in  più  contesti  e  momenti    stile  di  risposta  

à

Fonti  di  errore  o  variazione:  

 

caratteristiche  del  compito  

caratteristiche  dell’intervistato  

caratteristiche  dell’intervisstatore  

interazioni  

 

Tipi  di  errore  

 

errori  motivazionali    non  mitivazione  a  rispondere  

à

errori  sociali  

errori  di  memoria  

errori  psico  –  logici    non  c’è  la  stessa  logica  dell’intervistatore  

à

errori  di  comunicazione  

errori  strutturali    questionari  troppo  lunghi  o  brevi  

à

 

Le  domande  e  le  alternative  di  risposta  

 

le  domande  

sono  aperte  e  chiuse  

hanno  sempre  un  oggetto  

hanno  una  certa  modalità:  f2f,  telematica,  ..  

hanno  un  certo  grado  di  intrusività  e  salienza  

 

Vantaggi  svantaggi  di  aperte  e  chiuse  

 

aperto    nessun  effetto  distorcente  ma  richiedono  di  richiamare  le  info  dalla  memoria  

à

chiuso    facilità  di  compilazione  e  codifica  ma  più  soggette  ad  bias  

à

 

La  categoria  “altro”  

 

si  deve  considerare  che  la  domanda  chiusa  diventa  aperta  con  le  complicazioni  che  comporta:  

chiusura  della  domanda  

 

Scopo  delle  domande  

 

distingue  

domande  sostanziali    oggetti  di  interesse  

à

domande  con  scopi  interattivi  o  asserzioni  introduttive    per  mettere  a  proprio  agio  

à

domende  filtro    per  discriminare  

à

 

domande  con  “non  so”  o  “nesuna  opinione”  sono  dette  quasi  filtrate  

domande  con  lo  scopo  di  vagliare  prima  se  c’è  un  opionione  sono  dette  filtrate  

 

assunto  di  entrambe:  facilitano  i  sogg  a  verificare  se  non  hanno  un’opionione  

 

domande  buffer    distruttori:  hanno  lo  scopo  di  distogliere  l’attenzione  temporaneamente  dalle  domande  

à

precedenti  

 

Numero  di  oggetti  da  inserire  nelle  domande  chiuse  

 

Zammuner  ditingue  tra  domande  a  risposta  multipla  e  domande  a  scleta  forzata  

 

non  troopo  numerosi  o  non  vengono  considerati  tutti  

 

le  opzioni  possono  essere  etichette,  numeri  e  numeri  e  etichette  

le  ricerche  indicano  che  la  terza  scelta  sia  la  migliore  

 

definisce  “indicatori  multipli”  =  la  domanda  è  una  sola  ma  si  riferisce  a  più  oggetti  interconnessi  

 

la  scala  di  atteggiamento  può  essere  assimilata  a  una  scelta  multipla  che  si  applica  a  più  oggetti  

(perché  viene  utilizzata  la  stessa  scala)  

 

quest’ultime  vengono  di  norma  utilizzate  quando  si  ipotizza    

che  l’oggetto  sia  complesso    caratterizzato  da  più  aspetti  

à

 

differenziale  semantico  è  anche  detto  scala  bipolare  

 

Valutazione  comparativa  di  uno  stimolo  

 

il  confronto  tra  coppie  =  

presentazione  di  n  stimoli  appaiati  in  coppie  in  cui  il  sogg  deve  scegliere  per  ciascuna  coppia  quale  stimolo  

preferisce  

 

Giudizi  di  somiglianza  nei  compiti  di  sorting  

 

chiedere  ai  sogg  di  suddividere  un  certo  numero  di  categorie  omogenne  al  loro  interno  

secondo  rapporti  di  somiglianza  

 

Valutazione  triangolare  

 

far  giudicare  il  grado  di  somiglianza  tra  n  oggetti  

ancorando  il  giudizio  al  confronto  di  3  oggetti  di  cui  si  conoscono  le  caratteristiche  

 

Tipi  di  categorie  di  risposta  

 

asserzioni  o  frasi  complete  

singole  parole  

etichette  numeriche  

valutazioni  

simboli  visivi  e  grafici  

 

La  scelta  di  una  alternativa  intermedia  

 

è  tutt’ora  oggetto  di  dibattito  

à  la  sua  presenza  esplicita  fa  aumentare  un  incremento  nella  percentale  che  la  scelgono  

 

Problema:  può  avere  più  significati:  

-­‐  indicare  un’opinione  che  sta  effettivamente  al  centro  

-­‐  indica  un’ambivalenza  reale  nelle  opinioni  

-­‐  indica  che  il  modo  in  cui  è  formulata  la  domanda  non  riflette  l’atteggiamento  

-­‐  denota  il  rifiuto  di  prendere  una  posizione  

-­‐  denota  assenza  realte  di  atteggiamento”!  

 

considerazioni  simili  valgono  per  la  scelta  di  inserirel’ozione  non  so  

 

Grado  di  Generalità  /  Specificità  

 

specifiche    qui  ed  ora  

à

 

generali  venogno  utilizzate  perché  più  comode:  riassumono  molte  domande  più  piccole  

 risultano  però  molto  difficili  da  rispondere”!  

à

 

non  stupisce  quindi  come  le  ricerche  mostrino  che  le  domande  generali  siano  poco  informative  e  poco  

predittive  dei  reali  comportamenti  

 

per  questo:  preferibili  specifiche!  

 

Intrusività  salienza  e  dimensione  temporale  

 

li  abbiamo  già  visti:  sono  altre  tre  dimensioni  per  classificare  le  domande  

 

attenzione  a  domande  riferite  al  futuro    ipotetiche  

à

e  a  gestire  intrusività    tramite  fraseggio  e  formato  

à

 

Il  Fraseggio  delle  domande  

 


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

11

PESO

98.10 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche (BRESCIA - MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher enrico.serafini di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Metodi e tecniche dell'intervista e del questionario e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Barni Daniela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Metodi e tecniche dell'intervista e del questionario

Riassunto esame Metodi e tec. dell'intervista e del questionario, docente Barni, libro consigliato  La ricerca come relazione di S. Tunisi
Appunto
Riassunto esame Metodi e tec. dell'intervista e del questionario, docente Barni, libro consigliato Indagare col Questionario, M. Caselli
Appunto
Riassunto esame Metodi e tec dell'intervista e del questionario, docente Barni, libro consigliato Metodologia e tecniche della ricerca sociale, P. Corbetta
Appunto
Sistema nervoso centrale e periferico
Dispensa