Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

immagini di animali di diversa grandezza, ed in seguito gli veniva chiesto di fornire particolari di

entrambi gli animali, rivelando che i tempi di reazione per i dettagli nelle immagini grandi sono

più corti. Difatti se ci si immagina un elefante ed un coniglio vicini e si chiede un particolare del

coniglio è difficile fornirlo rispetto alla situazione in cui si chiede di immaginarsi un coniglio vicino

ad una mosca. Perciò mentalmente le immagini si comportano come quelle reali riguardo la

dimensione

Scansione delle immagini

Da questi studi risulta che si può scandire un'immagine mentalmente, difatti negli esperimenti

svolti da Kosslyn si riscontrano tempi di reazione più lunghi nel definire oggetti lontani dal punto

di partenza stabilito nell'immagine mentale. In questi esperimenti si chiede ai soggetti di

immaginare di spostarsi da un punto all'altro dell'isola in assenza della visione diretta della mappa

di quest'isola. I risultati mostrano che i tempi di reazione sono direttamente proporzionali alle

vere distanze tra i punti sulla mappa.

Si conclude che per quanto riguarda la struttura delle distanze spaziali, le immagini mentali si

comportano come le immagini reali.

Principi dele immagini mentali

Finke's nel 1989 elabora 5 principi i quali implicano che la mente umana utilizza immagini. Essi

sono:

1. Codifica implicita: La codifica di un'immagine contiene elementi non codificati

esplicitamente. L'immagine di conseguenza può essere errata oppure distorta, perciò alcuni

elementi non corrisponderebbero all'immagine reale.

2. Equivalenza percettiva: Formare un'immagine mentale coinvolge gli stessi meccanismi

utilizzati quando si vede qualcosa. Perciò formarsi un'immagine mentale di un elemento

quando esso non può esser visto con precisione, come ad esempio un'immagine sfuocata, lo

rende più facile da vedere.

3. Equivalenza spaziale: L'immagine mentale rispetta le grandezze, le distanze e le

posizioni degli oggetti reali.

4. Equivalenza trasformazionale: Le immagini mentali vengono trasformate seguendo le

stesse regole con cui vengono trasformati gli oggetti reali. Come accade ad esempio con le

rotazioni mentali

5. Equivalenza strutturale: Le immagini mentali hanno la stessa struttura degli oggetti reali,

perciò costruire un'immagine mentale equivale a disegnare qualcosa, questo è provato dal

fatto che quando si immaginano immagini più grandi o più complesse si impiega più tempo

a formarle, analogamente a ciò che accade quando si disegna un elemento più grande o

complesso.

Proposizionalisti – Immaginisti

Proposizionalisti

I principali esponenti sono Anderson e Bower, essi pensavano che l'informazione fosse

immagazzinata in memoria attraverso proposizioni astratte, suggerendo che la struttura mentale

fosse basata su associazioni astratte. Le immagini perciò non esistono, esse in realtà sono calcoli,

le evidenze sperimentali hanno portato ad abbandonare questa teoria.

Immaginisti

Essi sostengono che accanto alle rappresentazioni proposizionali, ovvero i concetti, esistono

anche rappresentazioni mentali, ovvero le immagini, relative alle immagini stesse. Questo punto

di vista rende insostenibile la prospettiva proposizionalista.

Teoria del doppio codice di Paivio


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

3

PESO

26.32 KB

AUTORE

Lavir

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Psicologia generale, basato su appunti personali e studio autonomo dei testi consigliato dal docente Eliano Pessa:
"Manuale di scienza cognitiva", Eliano Pessa, M. Petronilla Penna.
"Psicologia Generale", Luigi Anolli, Paolo Legrenzi.
Gli argomenti principali trattati sono i seguenti:
Principi immagini mentali
Rotazione immagini
Proposizionalisti - Immaginisti


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche
SSD:
Università: Pavia - Unipv
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Lavir di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pavia - Unipv o del prof Pessa Eliano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia generale

Riassunto esame Psicologia generale della sezione Attenzione, Docente Eliano Pessa
Appunto
Riassunto esame Psicologia generale della sezione Percezione, Docente Eliano Pessa
Appunto
Riassunto esame Psicologia generale della sezione Logica e ragionamento, Docente Eliano Pessa
Appunto
Riassunto esame Psicologia generale della sezione Memoria, Docente Eliano Pessa
Appunto