Che materia stai cercando?

Riassunto esame Strategia d'impresa, prof. Odorici, libro consigliato Analisi strategica per le decisioni aziendali, Grant

Riassunto per l'esame di Strategia d'impresa, basato su appunti personali e studio autonomo del capitolo 2 del testo consigliato dal docente "L'analisi strategica per le decisioni aziendali" di Robert Grant, Il Mulino, Bologna 2011, . Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: strategia e creazione di valore, gli azionisti e gli altri... Vedi di più

Esame di Strategia d'impresa docente Prof. V. Odorici

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CAPITOLO 2

STRATEGIA E CREAZIONE DI VALORE

L’attività di impresa è volta a creare valore. Il valore può essere creato in due modi: attraverso la produzione e lo

scambio di prodotti. La differenza tra il valore della produzione (output) di un’impresa e il costo degli input

materiali è il suo valore aggiunto, pari cioè alla somma di tutti i redditi pagati ai fornitori dei fattori di produzione.

Valore aggiunto = ricavi delle vendite degli output – costo degli input

materiali = stipendi e salari + interessi + rendite + royalties e costi delle

licenze + imposte + dividenti + utili non distribuiti.

GLI AZIONISTI E GLI ALTRI OPERATORI DI INTERESSI

Il valore creato dalle imprese è distribuito fra più attori: dipendenti, governo, finanziatori etc

L’impresa opera a beneficio di molteplici gruppi di interesse (stakeholder approach).

I paesi di lingua inglese sono stati fautori invece del capitalismo degli azionisti (stakeholder capitalism).

Il nostro approccio strategico, per semplicità, si baserà su imprese che operano nel solo interesse dei loro proprietari

cercando di massimizzare i profitti.

DAL REDDITO CONTABILE AL REDDITO ECONOMICO

Finora abbiamo fatto riferimento al profitto come obiettivo delle imprese in termini molto generali. Approfondiamo

il concetto di profitto e la sua correlazione con il valore dell’azionista. Uno dei principali problemi relativi al

profitto contabile è che tale valore incorpora due tipi di rendimenti: il normale rendimento del capitale, che

costituisce la remunerazione degli investitori per l’uso del loro capitale, e il reddito economico, che è il surplus

disponibile dopo che tutti gli input sono stati remunerati. Per distinguere la nozione di reddito economico, come

misura della performance, da quella di profitto contabili, gli economisti la chiamano rendita economica. Il metodo

più diffuso per la misurazione del reddito economico è l’EVA (economic value added) che corrisponde al reddito

operativo netto meno il costo medio ponderato del capitale.

IL LEGAME TRA PROFITTO E VALORE DELL’IMPRESA

I roprietari dell’impresa sono interessati ai suoi profitti, poiché rappresentano la loro remunerazione. In caso di

società quotate in borsa, gli azionisti sono interessati a massimizzare i dividendi? No, perché la maggior parte delle

società pagano solo una frazione degli utili netti sotto forma di dividendi e molte, non ne pagano affatto. Gli

azionisti sono interessati al rendimento totale per l’azionista, che comprende i dividendi più la variazione di

valore di mercato delle azioni, quindi l’obiettivo primario degli azionisti è la massimizzazione del valore azionario

dell’impresa. Il valore di un’impresa è quindi il valore attuale netto (van) dei flussi di cassa.L’analisi strategica si

basa prevalentemente sul valore totale dell’impresa,- cioè il valore di mercato di tutti i titoli dell’ impresa – più

tosto che sul valore azionario. Per massimizzare il suo, un’azienda deve cercare di max i suoi futuri flussi di cassa

netti ( free cash flow).

ANALISI DELLE OPZIONI RELI E DEL SUO VALORE

In un impresa, l’opzione di fare qualcosa, ha un valore economico. Il nuovo campo di studi dell’analisi delle

opzioni reali si è rivelato uno dei più importanti sviluppi della teoria finanziaria, con implicazioni per l’analisi

strategica. La maggior parte delle aziende ha un approccio stage-gate allo sviluppo dei prodotti, in cui il processo

di sviluppo è suddiviso in fasi distinte, alla fine di ciascuna delle quali il progetto viene nuovamente valutato prima

di essere messo sul mercato; questo approccio per fasi crea il valore dell’opzione. Per la formulazione della

strategia, il nostro interesse è come possiamo utilizzare i principi della valutazione delle opzioni per creare valore

per l’azionista. La considerazione è che l’aumento di opzioni aumenta il valore dell’impresa, in quanto ne aumenta

la flessibilità strategica


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

2

PESO

16.99 KB

AUTORE

Exxodus

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Strategia d'impresa, basato su appunti personali e studio autonomo del capitolo 2 del testo consigliato dal docente "L'analisi strategica per le decisioni aziendali" di Robert Grant, Il Mulino, Bologna 2011, . Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: strategia e creazione di valore, gli azionisti e gli altri operatori di interessi, dal reddito contabile al reddito economico.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia aziendale
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Exxodus di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Strategia d'impresa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Odorici Vincenza.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Strategia d'impresa

Riassunto esame Strategia d'impresa, prof. Odorici, libro consigliato Analisi strategica per le decisioni aziendali, Grant
Appunto
Riassunto esame Strategia d'impresa, prof. Odorici, libro consigliato Analisi strategica per le decisioni aziendali, Grant
Appunto
Riassunto esame Strategia d'impresa, prof. Odorici, libro consigliato Analisi strategica per le decisioni aziendali, Grant
Appunto
I Parziale
Appunto