Che materia stai cercando?

Storia moderna: 1452-1821

Appunti di storia moderna sugli eventi dal 1452 al 1821 basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Cipriani dell’università degli Studi di Firenze - Unifi, facoltà di Lettere e filosofia, Corso di laurea in storia e tutela dei beni archeologici, artistici e librari. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Istituzione di storia moderna d'Italia e d'Europa docente Prof. G. Cipriani

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

1452 - CADUTA DI COSTANTINOPOLI, FINE DEL MONDO ANTICO E INIZIO DELL'ERA

MODERNA.

In Italia l’equilibrio sancito dalla pace di Lodi (1454) non durò molto in quanto nel 1492

morirono i due contraenti : papa Innocenzo VIII e Lorenzo dè Medici. La stabilità del

Paese era minacciata dalle mire espansionistiche di Venezia e di Milano con Ludovico

Sforza detto il Moro.

Stesso anno venne scoperta l'Amercia che inzialmente veniva definita da Colombo

come '' Le Indie ''. Infatti a capire che si trattasse di un nuoivo continente era Amerigo

Vespucci.

Papa Alessandro VI Borgia da al Portogallo il Brasile, mentre alla Spagna Messico, Perù

e Cile.

Nuove malattie importate dal nuovo continente come la TUBERCOLOSI e la SIFILIDE.

Vengono importati nuovi alimenti: PATATE, POMODORI ECC..

Nuovi animali come il TACCHINO.

La cura per la SIFILIDE verrà scoperta negli anni 40 del 900 con la pennicillina.

In Italia ci fu in quel periodo ( Napoli ) SIFILIDE portata dai francesi che la definirono

Mal Napoletano ( convinti che provenisse dai napoletani ) mentre i Napoletavi

sapevano che fu una malattia portata dai francesi e di conseguenze venne chiamata

morbo gallico.

Il re di Francia Carlo VIII voleva fare valere sul regno di Napoli i diritti della

discendenza angioina e aveva firmato nel 1493 la pace di Senlis con l’Impero

germanico cedendo alla Spagna alcune regioni di confine con aiuti da Venezia e da

Milano.

Il 400 fu un periodo di grandi scoperte e innovazione come la STAMPA AD OPERA DI

Gutemberg e il Rinascimento ( corrente artistico-letteraria che si diffonde grazie a

Lorenzo il Magnifico )

Nel 1494 Carlo passò le Alpi con un forte esercito e l’anno successivo entrò a Napoli

accolto come un liberatore dai nobili. A Venezia venne stipulata una Lega che

comprendeva la Serenissima, Milano, Firenze, lo Stato pontificio, la Spagna e l’Impero

germanico.

Nel maggio del 1495 Carlo VIII fece ritorno in Francia ma l’esercito della Lega cercò di

chiuderli il passaggio con un scontro.

In Toscana Piero dè Medici, successore di Lorenzo il Magnifico, era stato cacciato dai

fiorentini a causa della sua condiscendenza alle richieste di Carlo VIII. In questa

situazione ebbe grande successo la predicazione di un domenicano Gerolamo

Savonarola che era contro la corruzione della Chiesa e invocava una riforma

costituzionale e morale per fare di Firenze la nuova Gerusalemme. Venne ucciso e

arso in piazza della Signoria.

Venezia nel 1498 concluse con Luigi XII di Francia un trattato di alleanza che le

garantiva Cremona e la Ghiara d’Adda in cambio del suo appoggio alla conquista

francese dello stato di Milano.

Cesare Borgia detto il Valentino ( figlio del pontefice Alessandro VI) prese il dominio

nella Romagna e nelle Marche ma la morte del papa fece abolire l’impresa.

Papa Giulio II organizzò spedizioni militari contro i signori di Perugia e Bologna e intimò

Venezia di ritirarsi da Rimini e Faenza. Il pontefice si fece promotore di un’alleanza

antiveneziana firmata a Cambrai nel 1508 dai rappresentanti dell’imperatore

Massimiliano, del re di Francia e del re di Spagna.

1500 Nasce Carlo I di Spagna, futuro Carlo V imperatore

Alla morte di Ferdinando il cattolico (1516) il nipote Carlo d’Asburgo ereditò la corona

di Spagna, ma alla sua candidatura si contrappose il re di Francia Francesco I

appoggiato dal pontefice Leone X.

Carlo ereditò un orgoglioso denso dinastico, la cultura aristocratica e cavalleresca

franco - borgognona, una religiosità sincera e profonda e l’idea imperiale intesa come

dovere di guidare la cristianità, di mantenerla unita nella giustizia e nella fede.

1517 Martin Lutero pubblica le 95 tesi affermando di essere contrario alla vendita delle

indulgenze.

Con Martin Lutero nasce il protestantesimo

Nel suo soggiorno in Spagna egli aveva scontentato la nobiltà locale distribuendo

molte cariche ecclesiastiche e laiche ai fiamminghi e borgognoni e chiese nuove tasse

per pagare le spese dell’incoronazione imperiale. Nel 1520 scoppiò una rivolta, nata

come una coalizione di città che rivendicavano le proprie autonomie -> rivolta dei

comuneros = dei cittadini che però vennero sconfitti da un esercito nobiliare.

L’aumento della popolazione, la prosperità della manifatture di pannilani ( = tessuto

morbido do lana) a Segovia, Toledo e Cordoba, di drappi serici di Granada indicano

che sotto Carlo V l’onore della politica imperiale non era ancora sproporzionato alle

risorse del paese come avverrà con Filippo II.

1527 Sacco di ROMA che porterà la PESTE ( con una durata di 8 mesi ) a causa degli

imperiali che scavarono tra i pozzi per cercare altre ricchezze.

L'unica cura per la peste era '' Partir prima e tornar tardi ''

1555 PACE DI AUGUSTA - Ogni principe era libero di decidere la propria cofessione

religiosa - stesso anno Carlo V, che vede sfumare il suo ideale di impero unito nella

confessione religiosa, decide di ritirarsi a vita moderata.

1556 Carlo V divide il regno in 2 parti: Al figlio Filippo II da: Spagan, Italia , Paesi Bassi

( Belgio, Olanda, Lussenburgo ) e il nuovo continente.

Al fratello Ferdinando: Austria e Germania

Stesso anno avviene la Battaglia di San Quintino dove Filippo II sconfigge i francesi.

urante il regno di Enrico IV la Francia riacquistò la sua posizione dominante. Al rifiorire

delle attività economiche contribuirono gli sgravi fiscali, la soppressione di molti dazi

e il programma di costruzioni stradali.

Ai detentori di uffici venali, un ceto numeroso, venne riconosciuto nel 1604 il diritto di

trasmettere ereditariamente la loro carica, dietro il pagamento di una tassa annua

detta “paulette”. Le più alte cariche giudiziarie e finanziarie conferivano

automaticamente la nobiltà per cui venne formata la nobiltà di toga contro la nobiltà di

spada.

Nel 1601 venne firmato il trattato di Lione dopo la guerra col Piemonte con cui Enrico

IV ottenne la Bresse e il Bugey.

1605 Galileo Galilei scopre 4 Satelliti che ruotano intorno a Giove e di conseguenza la

Terra non è più al centro dell'universo. Nello stesso anno pubblica '' L'annuncio alle

stelle ''

Galileo Galilei viene accusato di eretismo dalla Chiesa in quanto la sua teora ( la terra

in continuo movimento ) l'opposta di quella delle sacre scritture ( La terra è

immobile )

Galileo morirà nel 1642, sepolto in Santa Croce in una stanza però non consacrata in

quanto ritenuto eretico.

1618 inizio della guerra dei trent'anni ( durerà fino al 1648 ) dove verrà riconosciuto il

protestantesimo come religione.

La guerra civile iniziò nel 1642 e all’iniziò sembrò a favore del re che poteva contare

su di una cavalleria composta da nobili ma in realtà era favorito il Parlamenti in quanto

poteva contare sul sostegno finanziario di Londra e sulla maggior capacità contributiva

delle contee sud-orientali e sull’alleanza con gli svizzeri.

Luigi XIV,figlio di Luigi XIII e di Anna d'Austria aveva appena 5 anni quando ereditò la

corona nel 1643; ne aveva 23 quando alla morte del cardinal Mazzarino assunse il

potere. Egli preferì servirsi di ministri di nascita modesta,più docili ai suoi voleri;la

direzione delle finanze fu presa da un mercante,Jean-Baptiste COLBERT.

Il primo successo avvenne nel 1644 nel nord grazie alla cavalleria di Oliver Cromwell,

di fede calvinista.

Le vittorie ottenute sui realisti a Naseby e a Langport posero fine alla guerra civile,

Carlo si arrese e lo consegnarono al Parlamento di Londra.


PAGINE

7

PESO

10.67 KB

PUBBLICATO

5 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in storia e tutela dei beni archeologici, artistici e librari
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher SimonaUNIFI di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzione di storia moderna d'Italia e d'Europa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Cipriani Giovanni.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in storia e tutela dei beni archeologici, artistici e librari

Riassunto esame Storia medievale, prof. Benvenuti, libro consigliato Introduzione alla storia medievale, Delogu
Appunto
Riassunto esame Archivistica, prof. Giambastiani, libro consigliato Archivistica generale, Romiti
Appunto
Riassunto dell'esame Storia Medievale, prof. Gagliardi e Salvestrini, manuali consigliati Alto e Basso Medioevo, Tabacco, Merlo (12 cfu)
Appunto
Riassunto esame Antropologia, prof. Rossi, libro consigliato Per l'educazione al patrimonio culturale. 22 tesi, Mascheroni, Mattozzi
Appunto