Che materia stai cercando?

Storia della pedagogia - Franco e Piero Calamandrei Appunti scolastici Premium

Appunti di Storia della pedagogia per l'esame della professoressa Lezzi su Franco e Piero Calamandrei. Utilissimi. Gli argomenti trattati sono i seguenti: Piero Calamandrei ( Firenze - 1889 – Firenze - 1956), Franco Calamandrei ( Firenze 1917 – Roma 1982).

Esame di Storia della pedagogia docente Prof. M. Leuzzi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Per assecondare la sua educazione alla memoria chiede aiuto alla grande letteratura

(Leopardi, Gide, Boccaccio, Gogol, Twain e altri), dai loro scritti trova spunti rievocativi che

divengono chiarificatori per le sue sensazioni e per questa sua profonda esigenza di

“sviluppo libero”.

Ricerca le sue ragioni continuando la sua analisi sulla “squallida vita borghese” anche

durante l’attività resistenziale.

Per Franco importava conseguire una moralità ed una responsabilità superando quelle

impostagli dal padre.

La sua iscrizione alla Facoltà di Giurisprudenza rientra in quella naturalità e ovvietta che

scelte non autonome portano con sé. Si laurea brillantemente in diritto internazionale.

Il rapporto con il padre comincia a farsi difficile. Franco si lascia affascinare da quel senso

di effervescenza, di nuovo, che il regime fascista propagava, e che faceva illudere

soprattutto ai giovani borghesi che un nuovo modo di vivere fosse possibile. Frequenta

circoli letterari fiorentini, coltiva un grande interesse per la letteratura, accostandosi

all’ermetismo (abborrito dal padre), adempie alle attività culturali fasciste (entra nei GUF).

Il suo interesse e il fascino che prova per la letteratura, agli occhi del padre sono

deviazioni immorali inaccetabili. Franco comincia a prendere coscienza dell’errore della

sua adesione al fascismo già dalla presa di Barcellona da parte dei franchisti

Lascia Firenze per iscriversi alla Facoltà di Lettere di Roma e prepara una tesi su Gide. Il

conflitto con il padre si acuisce ancor più, perché è un chiaro segnale che il figlio ormai,

non seguirà le orme paterne.

A 15 anni, nel 1931 presta giuramento alle direttive fasciste.

L’impegno, il coraggio e la lucidità di Franco nel periodo resistenziale fanno di lui un uomo

dalla schiena dritta e il padre, ora, lo riconosce come figlio suo

Piero: “Giovani che fioriscono senza chiederci il permesso e senza aver preso le

preventive istruzioni”

Franco “ I figli devono educare i genitori” (1943)

Come evidenziato da queste due citazioni tra padre e figlio vi è un conflitto generazionale

Nel 1943 Franco lascia l’impiego all’archivio di stato a Venezia, per iscriversi al partito

comunista e aderire alla Resistenza romana.

Nel 1945 scrive: “ Proprio nella scissione fra vita politica e vita privata sta l’essenza del

costume borghese. In questo limitare il proprio impegno sociale alla vita politica e seguire

nella vita privata la più atomistica libertà dell’egoismo. Nel credere che per pagare il

proprio scotto sociale basta adempiere ai propri diritti e doveri politici, e poi ciascuno viva

solo per sé.


PAGINE

4

PESO

16.71 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione
SSD:
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher simone.vellucci.5 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia della pedagogia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Leuzzi Maria Cristina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia della pedagogia

Storia della pedagogia - Erminia Fu Fusinato
Appunto
Storia della pedagogia - Leggere Lolita a Teheran
Appunto
Educazione sentimentale, Storia della pedagogia
Appunto
Emilio o dell'educazione, Storia della pedagogia
Appunto