Che materia stai cercando?

Storia della letteratura inglese: la prosa nel 600

Appunti di letteratura inglese sulla prosa ed evoluzione del romanzo nel 1600 inglese: Aphra Behn, Francis Bacon, Bunyan basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Lamarra dell’università degli Studi di Napoli Federico II - Unina. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Letteratura inglese docente Prof. A. Lamarra

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

mancanza. Dal punto di vista politico, il Leviatano si colloca entro un dibattito estremamente vivace. Subito

dopo l'esecuzione di Carlo I all'inizio del 1649 era uscito un volume, Eikon Basilike, un gesto di propaganda

monarchica e un tentativo di mitizzare la figura del sovrano. La monarchia era manifestazione tangibile ed

effettiva della presenza di Dio. Sul versante opposto la discussione era assai articolata, data la varietà di

posizioni politiche e di istanze di riforma e rivendicazioni sociali di cui la Rivoluzione puritana rappresentava

inizialmente l'espressione.

Gerrard Winstanley fu il fondatore di uno dei gruppi più radicali all’interno del movimento puritano, i True

Levellers, che rivendicavano, oltre a una eguaglianza di diritti politici, sociali e giuridici, la necessità

dell'abolizione della proprietà privata. The True Levellers' Standard Advanced (1649) mostra le qualità

visionarie di Winstanley, che utilizza la Bibbia allegoricamente (Genesi come origine della felicità umana in

uno stato di libertà ed eguaglianza, perduto in seguito alla caduta in un peccato originale che coincide con

la nascita della proprietà privata.

Englands New Chains Discovered (1649) di John Lilburne è un atto di accusa al regime cromwelliano per il

suo aver tradito le speranze della Rivoluzione imponendo alla nazione nuovo e catene.

Il ventennio rivoluzionario vede l’impegno intenso di John Milton nel dibattito interno al movimento

puritano quanto alla sua difesa dagli oppositori. Le prime prose polemiche sono libelli contro il sistema

episcopale della Chiesa anglicana, strumento di oppressione dei “giusti” ed espressione di un potere

arbitrario e corrotto. Segue una serie di scritti dove si proclama la liceità del divorzio per incompatibilità

caratteriale. Of Education (1644) si sforza di costruire un modello di educazione umanistica adatto ai nuovi

tempi. Al 1644 risalgono anche dei pamphlets, Areopagitica, un'orazione classica composta in difesa della

libertà di stampa e contro la censura preventiva. “Chi uccide un buon libro uccide la ragione stessa”.

The Tenure of Kings and Magistrates, uscito nel 1649 a breve distanza dall’esecuzione di Carlo I, afferma la

legittimità della deposizione e della messa a morte di un sovrano che si sia dimostrato tirannico o malvagio,

poiché il potere è “derivato, trasferito e affidato al re per il bene comune del popolo”. Gli scritti in prosa

degli anni successivi sono quasi tutti di natura politica, e molti rispondono all'esigenza di difendere il

Commonwealth contro denunce della sua illegalità. The Ready and Easy Way to Establish a Free

Commonwealth (1660) mette in guardia contro gli svantaggi del riammettere la monarchia e propone

un'organizzazione di tipo federale.

Tenure of King and Magistrates è idealmente vicino al Two Treatises of Government (1690) di John Locke,

poggiando sul presupposto della revocabilità del mandato concesso dai cittadini ai governanti in ogni

occasione in cui questi si dimostrino inadeguati.

History of the Royal Society (1667) di Thomas Sprat sostiene il valore primario dell'indagine sperimentale

delle leggi naturali anche ai fini di un avvicinamento alla percezione del piano divino, il quale è conoscibile

solo attraverso la sua realizzazione nel creato.

La critica letteraria

Hobbes si differenzia dai suoi predecessori rinascimentali per la maniera in cui sottolinea il fatto che il

soggetto centrale della scrittura poetica, e in particolare dell'epica, è costituito dalle “maniere degli

uomini”, e non dalle grandiose imprese di dei, eroi sovrumani o mitici conquistatori.

Per tutto il seicento, il dibattito politico si svolge in maniera frammentaria e non sistematica, a partire dalla

prefazione, premessa o lettera dedicatoria anteposta ad un'opera: qui l'autore chiarisce i presupposti

culturali e le motivazioni ideali che hanno generato le sue scelte espressive, o fornisce al lettore strumenti

interpretativi e chiavi di accesso al testo.

John Dryden delinea i fondamenti del gusto neoclassico e prepara il terreno alla letteratura della nuova era.

Elementi caratterizzanti drydeniani sono la ricerca della naturalezza dell'espressione, l'importanza

dell'imitazione della natura, l’accessibilità per il lettore al testo.

Essay of Dramatic Poesie (1668): a breve distanza dalla riapertura dei teatri e la questione della scrittura

drammatica, Dryden propone un dibattito in forma aperta, seguendo la strategia dialogica, mettendo in

scena quattro personaggi che sostengono tesi nettamente differenziate (la preferenza per l'imitazione della

drammaturgia antica; la difesa di quella moderna; la grandezza del teatro francese; l’eccellenza di quello

inglese). L'Essay si sottrae a una finale riconciliazione della pluralità delle opinioni in una prospettiva

unitaria, investendo il lettore del compito di fornire una risposta più definitiva. L’esigenza di costruire un

canone della letteratura nazionale è una preoccupazione costante di Dryden che, nelle Fables Ancient and

Modern (1700) identifica Chaucer come il primo nella linea dei grandi poeti inglesi.

Religione e predicazione

Nel 1621 John Donne divenne decano della cattedrale di San Paolo a Londra e trasformò il rito domenicale in

un vero e proprio evento mondano. Di lui ci sono rimasti circa centosessanta sermoni, tra cui il noto Death's

Duell, una meditazione sulla dissoluzione dei corpi pronunciata durante la malattia che lo portò alla morte.

Strutturalmente i suoi sermoni si conformano a un modello omiletico che prevede, dopo l’indicazione del

testo biblico da commentare, una sequenza di “spiegazione”, “illustrazione” e “applicazione” di tale testo. Lo

stile di Donne corrisponde ad una serie di lunghe e complesse strutture asimmetriche, paratattiche, in un

precario equilibrio teso verso una risoluzione la quale non può essere che a sua volta precaria. Devotions

upon Emergent Occasions (1624): meditazioni private (destinate al pubblico) in cui si presentano una serie di

aspetti della condizione umana e li mette in relazione con l'universo spirituale e con Dio.

Lancelot Andrewes scrisse dei sermoni in cui privilegia l’elemento della spiegazione del testo, scavando nelle

singole parole fino a estrarne interi mondi di significato.

Territori dell'io

Burton, Browne e Locke

Durante il 600 si apre uno spazio notevole allo sviluppo della scienza dell'io (meccanismi delle motivazioni

che determinano o modificano il comportamento, il carattere o le inclinazioni dell'individuo). Anatomy of

Melancholy (1621-51) di Robert Burton è una sorta di enciclopedia di tutto ciò che il pensiero

rinascimentale aveva elaborato. L’età giacomiana tendeva a rappresentarsi come caratterizzata dalla

malinconia, malattia ritenuta tipica in particolare degli intellettuali e degli appartenenti a ceti più elevati, e

identificata con un senso di perdita delle proprie fondamentali ragioni di vita o con la consapevolezza

dell'impossibilità di agire in modo tale da realizzare pienamente le proprie potenzialità. L'Anatomy è il

progetto a cui Burton dedicò l’intera esistenza, sottoponendo il suo lavoro a un incessante processo

aggregativo, per presentare un quadro il più completo possibile di tutto ciò che fosse mai stato scritto e

detto sull’argomento.

Sir Thomas Browne (medico sperimentale) è anche egli scrittore che intreccia soggettività e esplorazione

del sapere “costituito”, benché con modalità diverse. Partendo da due tratti contraddittori della sua

personalità, da un lato l'interessa per scienza e conoscenza, e dall’altro la fascinazione per l’ignoto,

l'occulto, gli aspetti più misteriosi del rapporto degli esseri umani con il cosmo e con la divinità, compose a

metà anni 30 la Religio Medici. Il titolo stesso è ossimorico, dati lo scetticismo e l'ateismo che nell’opinione

corrente contraddistinguono gli appartenenti alla sua professione. Browne si fa invece esponente di una

fede anglicana tanto più profonda quanto più difficile da argomentare razionalmente e da difendere con

l'esibizione delle tradizionali prove dell’esistenza di Dio. Hydriotaphia, UrneBurial (1658) esibisce una


PAGINE

6

PESO

505.30 KB

PUBBLICATO

6 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue, culture e letterature moderne europee
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher SimoneDelMauro di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura inglese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Lamarra Annamaria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura inglese

Dorian Gray
Appunto
King Edward III
Appunto
Analisi dei generi teatrali di Shakespeare
Appunto
Il mercante di Venezia
Appunto