Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Corso di Storia delle Arti, del Design, dell'Architettura – Docente C.M. Tonelli

Politecnico di Milano, 2/12/2013

L'Affermazione del progetto per l'Industria in Italia fra le due guerre

Il Dopoguerra

Design italiano degli anni 50

L'importanza di Milano:

Riviste come Domus (fondata da Gio Ponti e Giovanni Semeria nel '28) e

• Casabella (fondata nello stesso anno da Guido Marangoni)

Abbondanza di architetti importanti

• Vicinanza alle aziende della Brianza (principalmente mobilieri). E' per questa

• ragione che il design italiano si focalizzerà sull'arredo

La politica attuata dall'ENAPI (Ente Nazionale per la Piccola Impresa) è estremamente

importante. Ciò nonostante, gran parte dello sviluppo di questo settore parte

dall'intraprendenza individuale.

Il destinatario è borghese, di seguito il gusto si allargherà alle classi meno agiate.

I luoghi di aggiornamento, dibattito, sperimentazione: mostre, riviste, negozi, scenografie

di film, concorsi, LA CITTA' DI MILANO (fuori se ne parlava pochissimo di Design).

I materiali e il ruolo dell'autarchia: nelle colonie (Etiopia ed Eritrea) si adopera il sistema di

sanzioni economiche. L'Italia non ha acciaio, ma ha alluminio (Istria) perciò esso viene

considerato il materiale italiano per eccellenza. L'autarchia permette uno studio e sviluppo

di materiali come il vetro, i legni, le materie plastiche (Montecatini).

Con l'autarchia, negli anni '35-'36 il design italiano si avvicina ancora di più al mindset

seriale. Questo periodo di espansione si chiude con la Triennale del 1940, poco riuscita.

Il postbellico: L'Italia è rasa al suolo. Non ci sono reti di comunicazione, servizi bancari,

trasporti, abitazioni ecc... Non tutte le strutture industriali sono distrutte, ma quelle ancora

in piedi non hanno materie prime ne tutte le strutture che le sostengono. Il mercato era

molto danneggiato.

Molte distruzioni riguardavano case, ponti, ospedali. La produzione agricola è scarsissima,

c'è un serio problema alimentare.

Per la ripresa economica innanzitutto c'è bisogno di stabilità politica. Dal '45 al '48 si

assiste a una riorganizzazione dello Stato. Nel 2 giugno 1946 si fonda a Repubblica, nel

'48 arriva la costituzione e il primo voto. La scelta politica italiana non è comunista, e ciò ci

permette di usufruire degli aiuti americani del Piano Marshall.

Il Piano Marshall: aiuti alimentari, monetari, materie prime, macchinari, know how

(conoscenze tecniche).

Esso permette una ripresa economica vivace, e dopo 10 anni si assiste già al 'Miracolo

economico'. Lira svalutata + basso costo del lavoro = prodotti altamente competitivi

La liberalizzazione doganale aiuta il commercio.

Ondata di flussi migratori Sud->Nord e Italia->Estero; a Sud scarseggia il lavoro.

Negli anni '40-'50 si assiste al problema delle abitazioni; c'è una forte crescita urbana che

si espande senza criterio creando periferie poco studiate urbanisticamente. Mancano

strutture pubbliche come scuole, ospedali, parchi ecc...).

Un esempio di quartiere sperimentale studiato urbanisticamente è il QT8 di Milano,


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

3

PESO

26.33 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in design del prodotto industriale (COMO - MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher pahcoccioli di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia dell'arte, dell'architettura e del design e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico di Milano - Polimi o del prof Tonelli Maria Cristina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia dell'arte, dell'architettura e del design

Storia dell'arte, dell'architettura e del design - Aristotele
Appunto
Riassunto esame Storia dell'arte, dell'architettura e del design, prof. Tonelli
Appunto
Storia dell'arte, dell'architettura e del design - Anni 60
Appunto
Storia dell'arte, dell'architettura e del design - Anni 70
Appunto