Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

potere di governi di sinistra inversione di tendenza

Anche in India una grave crisi debitoria portò a

ridurre le molte partecipazioni statali

Il peso complessivo dello stato azionista non è

diminuito: azioni dello stato cinese in crescita

forse più di quelle UE cedute a privati

Le distorsioni si hanno quando i manager sono

nominati dai partiti e prendono stipendi 20-30

volte maggiori di quelli dei funzionari che

dovrebbero rappresentare lo stato proprietario.

Rapporto francese 2003 indica bene i problemi

confusione di ruoli tra Stato e imprese partecipate

insoddisfacente identificazione dell’azionista

mancanza di orientamenti chiari ai manager

cattivo funzionamento dei C. d. A.

presenza eccessiva dello stato (≈ intervento dei

politici) nella vita quotidiana dell’impresa

Famiglie proprietarie

il declino dell’impresa familiare in 3 fasi

creazione grazie all’accumulo di risorse

commerciali ed agricole

sviluppo intorno al fondatore

diluizione del capitale familiare →gli uomini del

sapere sostituiscono quelli dell’avere

vero per le imprese familiari dell’800 e inizio ‘900

che dopo 2 o 3 generazioni hanno cambiato

proprietà.

falso se consideriamo che alle vecchie famiglie si

sostituiscono le nuove famiglie: Olivetti e Pirelli

sono scomparsi, ma gli Agnelli dopo 3 generazioni

sono ancora presenti, ma soprattutto ci sono

nuove e + potenti famiglie: Berslusconi e Del

Vecchio (Luxottica)

Investitori istituzionali, come le ex-fondazioni

bancarie in Italia o le fondazioni che finanziano le

università Usa sono orientati al valore delle azioni:

costringono i manager a sopravvalutare la borsa

capitalismo manageriale azionario dove i managers

governano la partecipazione finanziaria (incluse

fusioni) e i rapporti con il potere politico.

capitalismo manageriale produttivista ,

fino almeno anni '50, coi manager dediti al

governo dell'azienda, competenti

nell'organizzazione produttiva, oggi

demandata ai dirigenti operativi

separazione tra proprietà e controllo negli anni

'930 nell'ipotesi che nessun azionista poteva

controllare l'impresa (Berle e Means) per

gigantismo industriale negli Usa falso per

Gallino

Impresa = repubblica?

perchè non vale il principio una testa un voto

≠ rapporti tra azionisti, proprietari, managers,

=

dirigenti operativi sono rapporti di potere e che

hanno conseguenze sulla vita di molte persone

Il controllo del 20% di azioni in genere dà il

controllo dell'impresa

Le banche d'affari spingono le imprese a

finanziariz-zarsi e le società di revisione della

contabilità controllano l'operato dei managers e

dei dirigenti operativi, ma in parte hanno

contribuito agli scandali

Il governo dell'impresa è complicato da

Reti incrociate di partecipazione di capitale,

spesso molto ramificate e da

Piramidi di controllo ↓

D soc. finanziaria

C è controllata da D.

B è controllata da C tramite obbligazioni

A è controllata da B che ha un suo pacchetto

azionario

Ad esempio la famiglia Agnelli controlla la Fiat

tramite il controllo della finanziaria della holding

Fiat.

Colaninno nel 1999 acquisì il controllo di Telecom

(30.5 mld. di euro) investendo solo 1.5 miliardi.

Secondo Hilferding piramidi finanziarie già

presenti nel 1910 capitalismo finanziario

→il

premia soprattutto il valore in borsa →acquisti

senza coerenza:

ad es. Parmalat nel 2003 controllava 203 società in

50 paesi come altre holding che sono andate in

crisi

La moltiplicazione delle imprese irresponsabili

dipende dal ritorno dei proprietari al governo

delle imprese

Per un governo responsabile dell'impresa

Una regolazione globale del capitalismo è

necessaria:

Il capitalismo manageriale azionario è poco

efficiente dal punto di vista produttivo

E' cresciuta l'ingiustizia nel mondo tra e entro gli

stati

Insicurezza socio-economica è stata accresciuta

dallo stato competitivo e dall'impresa

irresponsabile

Il modo di produzione, a parte le Ict, è

insostenibile ambientalmente→ spinge allo spreco

come dopo la grande crisi e nel dopoguerra serve

una riforma spinta dalla società civile (Ong etc)

ma anche da partiti socialdemocratici

PAGE

PAGE 59


ACQUISTATO

4 volte

PAGINE

12

PESO

92.52 KB

AUTORE

luca d.

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Sociologia, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente L'Impresa Irresponsabile, Gallino. Gli argomenti trattati con particolare attenzione sono: il concetto di impresa irresponsabile, licenziamento improvviso con sms, irresponsible corporation, T. Roosvelt, impresa che non risponde ai dettami dell'Autorità pubblica.


DETTAGLI
Esame: Sociologia
Corso di laurea: Corso di laurea in sociologia
SSD:
A.A.: 2006-2007

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher luca d. di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze Sociali Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia

Riassunto esame Sociologia, prof. indefinito, libro consigliato Sociologia della Memoria, Montesperelli
Appunto
Riassunto esame Sociologia, prof. Martinelli, libro consigliato La realtà come costruzione sociale, Berger
Appunto
Educazione civica e civile
Appunto
Sociologia - analisi società
Appunto