Che materia stai cercando?

Sociologia della comunicazione d'impresa - le professioni della comunicazione Appunti scolastici Premium

Appunti per l'esame di Sociologia della comunicazione d'impresa, in cui vengono trattati i seguenti argomenti: le professioni della comunicazione, informazione, scienze della comunicazione, retorico - linguistico, tecniche di tipo audiovisivo, tecniche psicologiche.

Esame di Sociologia della comunicazione docente Prof. P. Scienze Sociali

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

DIGITAL VISUAL COMMUNICATION: consente di trasferire

documenti ( immagini e audio ) o di utilizzare simultaneamente in modo

interattivo un’applicazione informatica ( coca cola )

ADOTTARE TECNOLOGIE INNOVATIVE: l’introduzione di nuove

tecnologie all’interno di un’azienda deve avvenire gradualmente con

l’ausilio di documentazioni e stimoli opportuni in modo ke le persone

possano familiarizzare

SRUMENTI TRADIZIONALI DI COMUNICAZIONE: gli strumenti

utilizzati da un’impresa sono molteplici, e ne fanno parte la

comunicazione interpersonale ( si ricorre alla selezione del personale,

riunioni o convention e se si vuole coinvolgere persone esterne all’azienda

si opterà per inaugurazioni o celebrazioni ) , la comunicazione scritta

( passa attraverso bilanci aziendali o monografie ), posta elettronica

( prende il posto della comunicazione scritta ) e house organ ( aveva il

compito di diffondere solo ciò ke i dirigenti ritenevano opportuno far

sapere ai dipendenti e l’obbiettivo era creare condivisione e senso di

appartenenza ).

Un tempo gli annunci lavorativi comparivano soltanto sui quotidiani o

riviste specializzate, oggi invece il reclutamento avviene attraverso internet

ke raccoglie i c.v. dei potenziali candidati.

Il laureato in scienze della comunicazione deve avere alcune

caratteristiche:

conoscenza informatica di buon livello;

 buona capacità di navigare in rete;

 propensione al lavoro di gruppo;

 padroneggiare un inglese fluente.

Le figure professionali alle quali può accedere, nate anche dal

rinnovamento della tecnologia, sono:

CUSTOMER CARE SPECIALIST: condivide con l’account la

 gestione del cliente. Ha l’obiettivo di risolvere le problematiche

tecnico-commerciali.

PRODUCT MANAGER ON LINE: coniuga insieme informatica,

 marketing e comunicazione. Esso riconosce l’importanza

dell’attivazione di una rete telematica x raccogliere segnalazioni di

disservizi.

ADDETTI AL CALL CENTER: usa database di supporto agli

 operatori telefonici, al termine di ciascuna telefonata tutti i dati sono

inseriti in un database. Il vantaggio di un call center è quello di unire

ai bassi costi del canale elettronico l’efficienza del sistema di

chiamate telefoniche.

RESPONSABILE DELLE PUBBLICHE RELAZIONI: attività che

 contempla l’ideazione e la gestione di tutte le iniziative di

comunicazione d’impresa svolte dai singoli, aziende, enti con

l’obiettivo di creare sistemi di relazione con i pubblici di

riferimento.

ADDETTO STAMPA: tenere relazioni con testate giornalistiche e

 informative di varia natura.

ACCOUNT: significa “conto”, si riferisce alla somma di denaro che

 un cliente affida ad un’agenzia di pubblicità. Collabora alla

realizzazione della campagna pubblicitaria, suggerisce eventuali

modifiche desiderate dal cliente. Occorrono capacità nel campo del

mktg e della comunicazione.

WEB ADVISOR: vende spazi pubblicitari con l’obiettivo di

 individuare le aziende giuste x promuovere il business elettronico.

RESPONSABILE MKTG E COMUNICAZIONE: gestisce gli

 eventi e iniziative tesi alla promozione dell’immagine aziendale.

Capacità ci comunicazione scritta.

GRAFICO: realizza il sito web. Competenze nel campo della

 comunicazione e della grafica.

COPYWRITER: si occupa della scrittura dei testi destinati alla

 campagna pubblicitaria, il WEB COPYWRITER trasferisce queste

stesse qualità sulla rete.

EDITORE ON LINE: cura i cataloghi on line dell’azienda per cui

 lavora.

EDITOR AREA NEWS: gestisce e monitora il funzionamento dei

 servizi informativi.

ARCHIVISTA SITI WEB: svolge mansioni di archiviazione e

 classificazione dei siti.

WEB WATCHER: fa ricerca sulla concorrenza in rete e raccoglie

 tutte le informazioni pertinenti.

REDATTORE: cura l’impostazione e la realizzazione del processo

 redazionale, dalla progettazione fino alla commissione di incarichi.

WEB EDITOR: deve gestire i contenuti dei siti dei cittadini privati.

 E-BOOK: libro digitale

 TRAINING COORDINATOR: coordinamento e formazione per

 corsi di comunicazione gestiti con nuove tecnologie

EDUCATION MANAGER: figura in cui un’azienda affida il

 coordinamento delle attività della divisione education, progettando il

training, erogandolo in prima persona.

MEDIA EDUCATOR: formatore con conoscenze specialistiche sui

 media.

Comunicazione di massa : riguarda la capacità di ideare, coordinare

e gestire messaggi destinati a grandi pubblici, padroneggiando media come

la radio, la tv e il cinema.

Figure c.d.m.

IDEATORI: scrittura di messaggi destinati al pubblico ( autore,

 sceneggiatore, giornalista )

COORDINATORI: garantiscono ke il prodotto finale venga

 realizzato ( capo redattore, media planner )

SHOW MAKERS: contribuiscono creativamente alla realizzazione

 del contenuto dei messaggi ( regista, presentatore )

MEDIA MAN: ideano un contenuto ed elaborano il messaggio

 corrispondente

MEDIA MANAGER: responsabile dell’organizzazione economica

 della struttura produttiva ( produttore pubblicitario )

I navigatori italiani creano pagine web ad esempio per cercare lavoro,

ed è per questo ke c’è bisogno di applicare norme al campo

pubblicitario ( es legge sulla privacy, tutela del consumatore –

dev’essere protetto da forme selvagge di comunicazione commerciale

come lo spamming, per qst nel 1997 nasce l’agcom ).

L’Italia ha scoperto tardi l’importanza della formazione in

comunicazione.

Il corso di laurea in scienze della comunicazione di durata

quinquennale è nato nel 1990 all’università di salerno.

Nel 2001 c’è stato un cambiamento strutturale: laurea breve triennale e

laurea specialistica biennale.

L’importanza della riforma universitaria è basata sul credito formativo

ke equivale a 25 ore di attività ke lo studente dedica allo studio.

La laurea breve si consegue con 180 cf e la specialistica con 120 cf.

Il laureato in scienze della comunicazione deve avere una buona

formazione di base della comunicazione linguistica, abilità nel gestire i

processi di comunicazione esterna, capacità di lavorare in gruppo,

padronanza scritta e orale di almeno 2 lingue e in ultimo competenze di

strumenti informatici.

I laureati nella laurea specialistica deve realizzare prodotti comunicativi

e campagne promozionali, deve avere capacità gestionali di enti e

istituzioni pubbliche, svolgere compiti dirigenziali, conoscere le nuove

tecnologie e gestire le risorse umane di un’azienda pubblica.

Le scelte dei laureandi hanno privilegiato tematiche di comunicazione

aziendale, infatti rappresenta il 42% delle preferenze.

Tra le altre preferenze troviamo il mondo dei media, settore più

classico e il settore della realizzazione di siti web.

MASTER : la spinta a frequentare un master viene dal desiderio di

avvicinarsi concretamente al mondo del lavoro, la maggior parte dei

master infatti, prevede periodo di stage presso aziende.

Le rette d’iscrizione sono piuttosto elevate, ma talvolta è possibile

usufruire di una borsa di studio.

La durata media dei corsi va dai 3 mesi ai 3 anni.

Solo a pochi master si può accedere con il diploma, la maggior parte

richiede una laurea e una buona conoscenza della lingua inglese.

I master rientrano nella categoria GESTIONE DELLE RISORSE

UMANE.

Essi sono suddivisi in 4 fasi:

ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI: con attenzione alla

 domanda e offerta di formazione;

EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE: con attenzione alla

 scelta delle metodologie didattiche;

GESTIONE D’AULA;

 VALUTAZIONE DEI RISULTATI.

Per quanto riguarda i management, i master più noti sono in Italia gli

MBA ( master business administration ) organizzati dalla STOA’ ad

Ercolano, la BOCCONI di Milano e la LUISS a Roma.


PAGINE

9

PESO

96.60 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in sociologia
SSD:
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Chiakka87 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia della comunicazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze Sociali Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia della comunicazione

L'ordine dell'interazione, Goffman - Appunti
Appunto
Breve storia sociale della comunicazione
Appunto
Storia della radio e della televisione
Appunto
Comunicazione e cosmopolitismo responsabile
Appunto