Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Tesina

Margini ordinati dalle 3 alle 7 pagine

Incontri (8 e 10 Novembre)

Ancoraggio converte il capitale sociale far entrare nell’ambito delle persone il rispetto della

democrazia

Gate keeping sistema di filtraggio

Partiti

Weber parla del fenomeno della professionalizzazione della politica

• Persone pagate per svolgere politica

• Una volta era un’attività che poteva essere svolta da chi aveva già delle risorse private

Conferenza “Politica come professione” Germania Gennaio 1919

• Gli studenti che assistono sono pacifisti per la maggior parte

• Introduce una distinzione molto importante tra due tipi umani

1. Vivono per la politica vuol dire che nel proprio senso interiore progettano la propria

esistenza in ragione della loro attività politica sono animate dall’etica della convinzione

• Etica della convinzione basata sui principi

• Essere sinceri perseguire il vero

• Secondo Weber sono pericoli sociali perché non si curano delle

conseguenze

2. Vivono di politica tutti quanti svolgono la politica come mestiere, quindi con abilità e

un sapere specialistico

• Funzionari

• Etica della responsabilità basata non sui i principi ma sulle

conseguenze

Se però vivessimo solo come funzionari finiremmo in una gabbia d’acciaio, di limiti burocratici

quindi ognuno di noi deve mantenere una parte di etica della convinzione

Partiti di notabili Prima forma di partito

• Nascono nel corso del ‘700 all’interno dei parlamenti

• Diritto di dissenso

• All’interno del parlamento inglese (pag 59)

• Per evitare che gli esecutivi conquistino facilmente il parlamento unico modo per creare

opposizione è creare una connessione tra parlamentari dalla stessa parte

• Partiti che hanno una vita quasi esclusivamente parlamentare

• Sono formati da notabili classi dominanti

• Non sono rappresentativi sociologicamente

• Caratteristiche sempre presenti:

o Sono dotati di Party connection disciplina di partito

o I partiti di notabili rappresentano agenzie di selezione del personale politico

• Nella società sono presenti solo nel periodo elettorale sono vivi nella società solo come

comitati elettorali

• Personale politico:

o Posizione privilegiata (nobili)

o Hanno una formazione elevata

Quando si passa dai partiti notabili a quelli di massa?

• Il popolo si interessa di politica

• Il partito tra i notabili che perdono le elezioni cerca di trovare nuovi elettori

• Per votare (censo, alfabetizzazione) case popolari dove insegnano a leggere e scrivere

hanno bisogno di più persone con la qualificazione al voto per aumentare i voti

• Riconoscimento dei diritti di cittadinanza da parte dei partiti

• Cresce il numero di persone con le qualifiche per votare Col tempo le persone

costruiscono i propri partiti

Partiti di massa nascita extra-parlamentare

• Cristallizzazione di movimenti sociali

• Partito popolare, partito socialista (In italia)

• Nascono fuori dalle istituzioni

• Caratteristiche:

o Intendono rappresentare masse popolari devono puntare sul numero e

sull’organizzazione perciò:

 sono altamente istituzionalizzati

 hanno una Party Connection estremamente rigida in parlamento

• Partiti-chiesa termine denigratorio cercano di assomigliare ad una chiesa

• Diffusione capillare nella società

• Idealtipo del partito di massa:

1. Party connection più rigida di quella dei partiti di notabili

2. Preselezione delle candidature controllo oligopolistico ovvero poche agenzie

che si occupano della selezione

3. Incapsulamento dei conflitti gestire il conflitto rappresentando una delle parti di

esso, soggetti collettivi che rappresentano una posizione del conflitto

4. Istituzionalizzazione l’organizzazione del partito diventa un bene in sé, processo

mediante il quale la organizzazione acquisisce stabilità

 Istituzionalizzazione forte organizzazioni coese e ampiamente legittimate

(es. PCI aveva come mito l’organizzazione)

 Istituzionalizzazione debole dipende dalle risorse sociali create al suo

esterno (es. Democrazia cristiana legato alla rappresentanza degli interessi

dei cristiani) non ha bisogno di un organizzazione forte perché la Chiesa

già ce l’ha

5. Socializzazione politica apprendimento di norme regole e valori che hanno a che

fare con la politica

 Partiti di massa sono state delle scuole di socializzazione politica

 Nel corso del ‘900 hanno socializzato la politica democratica

Crisi dei partiti di massa

• Il partito di massa si impianta in un mondo dove le forme di comunicazione avanzata sono

al massimo i giornali quotidiani (di partito) in questo modo l’organizzazione era centrale

• Quando arriva la televisione il singolo cittadino può essere messo in contatto direttamente

col leader (i funzionari perdono importanza)

o la comunicazione del leader che arriva direttamente nelle case

• Istituzionalizzazione diventa un ostacolo e non più un punto di forza

• Costi del partito:

o Per i partiti dei notabili erano ridotti ed erano sostenuti direttamente dai notabili

poiché erano nobili e quindi ricchi

o I partiti di massa si mantengono sulla base del finanziamento dal basso tramite i

tesseramenti

o Se calano gli iscritti mancano i fondi per i partiti risposta finanziamento pubblico

• Negli anni ’90 si parla di Cartel Party col finanziamento pubblico non c’è più una forte

opposizione tra partiti perché garantisce la riproduzione del partito che è la cosa

importante

o In questo modo i partiti si sono trasformati da realtà di carattere competitivo a

formazioni sostenute dal finanziamento pubblico legate dal leader che le tiene

insieme

• Personalizzazione della politica con l’avvento dei mass media è diventato più

importante il ruolo del leader (erano comunque già importanti prima ma le macchine del

partito erano più importanti)

o Fenomeno diffuso in tutta la politica

o Processo irreversibile in società complesse con nuove forme di comunicazione

l’emergere del ruolo della persona diventa importante

o Personalizzazione non significa necessariamente nascita di partiti personali ovvero

dove il leader è fondatore e proprietario (es. Forza Italia)

Michels 1911 Sociologia del partito politico:

• Legge ferrea dell’oligarchia chi dice organizzazione dice sempre oligarchia

o Anche i partiti di massa hanno un effetto di conservazione perché essendo grandi

organizzazioni burocratiche creano un ceto di funzionari con interessi diversi

rispetto alla base

Disintermediazione perdita di importanza dei corpi intermedi

Basi di conflitto che hanno portato alla spaccatura delle società europee

• Rokkan evoluzione della società europea ricostruendola attraverso le sue principali linee

di conflitto perché era convinto che ci fosse connessione tra offerta politica e linea di

frattura Mappa di Rokkan (1966)

o (teoria di medio raggio, valida per la situazione

europea) negli anni settanta ci sono gli stessi partiti degli anni venti

 Questo perché ogni partito da voce ad una linea di conflitti

Processo generativo Linee di frattura Posta in palio Famiglie partitiche

1. Costituzione

dello Stato Centro/periferia Risorse linguistiche Costruttori di

nazionale stato/Localisti

(politico-culturale) Stato/Chiesa Risorse simboliche e Partiti confessionali

culturali Partiti laici/

2. Rivoluzione

industriale Città/campagna Controllo di politiche Liberali/Conservatori

macroeconomiche

(politico-economica) Capitale/lavoro Controllo della Liberali-conservatori

produzione Socialisti/

3. Rivoluzione

Sovietica Socialisti/Comunisti

1. Costituzione dello Stato nazionale

o Frattura Centro/Periferia costitutiva, elemento simbolico importante nella frattura è

la lingua

o Frattura Stato/Chiesa ha origine nel controllo della cultura e della formazione

 Chiesa deve formare il buon cristiano, lo Stato deve formare il buon

cittadino

 Laico non è contrario di religioso è opposto di confessionale distinzione tra

Stato e Chiesa, legge di Dio e legge di Stato

2. Rivoluzione Industriale

o Frattura Città/Campagna, città luogo in cui risiedono gli affari della borghesia

favorevole al libero scambio di mercato, in campagna si cerca di tutelare i beni

agricoli con campagne di protezionismo

 Liberali (liberisti) scambi autoregolati, Conservatori tutela della campagna

o Frattura Capitale/Lavoro, oggetto di conflitto proprietà dei mezzi di produzione

 Interessi del mondo del lavoro i Socialisti, a tutelare le ragioni del capitale

partiti Liberali e Conservatori

 Laburisti rappresentare il mondo del lavoro

3. Rivoluzione Sovietica

o Socialisti attuare cambiamenti all’interno del sistema esistente, tramite riforme

o Comunisti rivoluzione per rovesciare il sistema esistente e instaurare un iniziale e

temporanea dittatura del proletariato

Perché per 50 anni i partiti rimangono uguali?

• Non ci sono nuove linee di frattura fino alla fine degli anni 70

• Le due guerre mondiali bloccano il conflitto tra partiti

• Legge del primo occupante quando un partito interpreta per primo una linea di conflitto

ha un vantaggio sugli altri

o Criticata di Sartori : l’impostazione Rokkaniana è sociologica mentre dovrebbe

essere politologica

 Rokkan spiega la politica attraverso la società, Sartori dice che va spiegata

la società attraverso la politica

 La mappa spiega come i conflitti sociali abbiano portato alla nascita di certi

partiti e prese di posizione politica ma tralascia l’aspetto decisionale della

politica stessa che, secondo Sartori, non può essere analizzata soltanto

come una mera conseguenza di conflitti sociali

• Negli anni ‘60 nascono nuove linee di conflitto che non rientrano in quelle della mappa

(problemi razziale, questione femminile, temi ambientali ecc)

o Col ‘68 non abbiamo un nuovo processo generativo

Tre criteri per interpretare la mappa:

1. Timing tenere presente le linee di frattura che si sono generate per prime

2. Gerarchia quali linee di frattura sono più importanti delle altre

3. Intersezione spesso una linea di frattura è importante non da sola ma per come si

intreccia con le altre

Esistenza di identità collettive molto forti in particolari aree del paese

• Subculture politiche territoriali

Bianchi Italia nord-orientale (da Bergamo a Gorizia esclusa)

• Democrazia cristiana

• Rapporto di mezzadria presente ma non fortemente diffuso

o Nella maggior parte dei casi i contadini sono indipendenti, proprietari del proprio

campo

o Quindi al Nord collettivizzazione della terra non è ben vista, prevale la DC

• L’area della sub cultura bianca coincide straordinariamente con l’area di dominio della

Serenissima di Venezia:

o Venezia repubblica senza territorio (non si rivolge all’entro terra ma al mare)

o 1400 Venezia si interessa ai territori interni, nascerà il Veneto

 Venezia promette la pace ai comuni interni

 Costruisce beni pubblici per favorire l’inclusione dei territori

o Venezia subentra nel dominio dei patriziati dei territori interni si crea frattura

centro(Venezia)-periferia(amministrazione locale)

 Lascia fuori dalle amministrazioni politiche tutti coloro che fanno parte dei

territori interni

o Al crollo della repubblica ciò che tiene unita la società (che perde le sue istituzioni)

è la Chiesa

 Conseguenze sul capitale sociale che si va a creare di conseguenza

- Assoluta centralità della Chiesa e forte centralità del ruolo della

famiglia

- Intriso di devozione nei confronti della chiesa cui corrisponde

diffidenza nei confronti delle istituzioni politiche

- Regolazione politica è accettabile solo se non turba gli equilibri

sociali che esistono apparentemente anche senza il suo intervento

• Durante lo scisma Luterano la parte nord orientale italiana diventa meta di un’intensa

attività pastorale da parte della Chiesa cattolica di Roma per paura che il Luteranismo

entrasse e si diffondesse in Italia

• Dominio Impero Austriaco

o Affida le funzioni sociale per la riproduzione della società alle parrocchie

o In ogni parrocchia era presente una scuola elementare

Prime elezioni dell’italia unita in Veneto

• Prevalgono i conservatori componente localista

Rossi Italia centrale (da Rovigo a Grosseto)

• Partiti di sinistra (Partito comunista)

• Presenza del rapporto di mezzadria

• PCI accolgono le aspettative del mezzadro con collettivizzazione della terra

• Quando si forma il Gran Ducato di Toscana:

o Coinvolge subito il patriziato periferico

o I territori interni partecipano attivamente alle attività politiche al contrario della

situazione veneziana

o Importanza della regolazione politica

 La usa per cambiare aspetti della società es abolizione della pena di morte

(30 novembre 1786)

o Nei territori interni alcuni comuni avevano istituito statuti comunali per avere

autonomia

 Il Granducato lascerà spazi di autonomia per i comuni

o Conflitto centro/periferia e localismo in zone come la Toscana prenderà la strada

del Municipalismo piuttosto dell’antistatalismo del Veneto

 Diffidenza verso il potere centrale è compensata dall’autonomia dei municipi

locali

o Beneficienza e sanità devono essere assicurate dallo Stato

Non è solo maggioranza di un partito, perché ci sia una sub-cultura politica territoriale deve

esserci: 1. Presenza di uno spiccato localismo (attivazione della linea di frattura

centro/periferia)

2. Forte rete di associazionismo, enti collaterali che innervano la società locale

(fortemente orientata ideologicamente)

3. Forte senso di appartenenza locale a quel sistema associativo

4. Forza politica (partitica) dominante che monopolizza la politica territoriale

1. Relazione tra produzione, trasformazione e distruzione del capitale sociale

2. Regolazione incapsulamento e ancoraggio dei conflitti

Lunedi 19 dicembre giovanni moro

Italia pre fascista

• Il partito socialista in Veneto è molto dinamico all’interno delle città ma nelle campagne

prevalgono i bianchi

• La metà degli scioperi in Italia nel 1919 accadono in Veneto

I mezzadri saranno coloro che più duramente si opporranno al regime fascista

• Prima del fascismo il partito socialista era rappresentante dell’Italia rossa

• Dopo il fascismo prenderà il posto del socialismo in termini di rappresentanza il Partito

Comunista

Punto di partenza dell’assemblea costituente per la costituzione:

Rendere impossibile il ritorno di una dittatura

Bipartitismo imperfetto

• Sistema partitico improntato su due grandi partiti di massa (PCI DC)

• Uno due partiti è pero anti sistema quindi viene escluso dal governo

• Impossibilità di pervenire ad una democrazia dell’alternanza

• Partito comunista esplicitamente escluso dal governo nazionale trova quale sostituto

funzionale per la sua attività il concentrarsi nell’amministrazione locale (governi locali)

o Escluso dal governo nazionale perché considerato troppo anti sistema (richiesta inoltre

da parte degli stati uniti per la sua vicinanza alle potenze comuniste orientali)

Subculture politiche territoriali italiane a confronto

Somiglianze subculture politiche territoriali italiane:

• Filogenetiche Hanno quale elemento di somiglianza la nascita conseguente alla frattura

centro/periferia (1)

• Basi di uno sviluppo della piccola/media impresa

• Etica del lavoro (2) come elemento centrale nell’organizzazione della società

• Fino agli anni settanta sono considerate società tradizionali

o forte centralità della famiglia (3)

• Socializzazione politica tende a coincidere con la socializzazione primaria

o la socializzazione politica avviene in famiglia

o i partiti perdono socialità quando la famiglia perde la sua centralità

• Prevalgono effetti di capitale sociale di tipo bridging (4)

o Associazioni

o Contatto con lo Stato centrale

o Famiglia

Differenze subculture politiche territoriali italiane:

• Bianchi

o Gravitano intorno alla Chiesa (1) motore del suo capitale sociale

o Struttura debolmente istituzionalizzata (2)

o Centrale centro/periferia e Stato/Chiesa (3)

o Stile amministrativo: Localismo antistatalista (4) interventista, poca fiducia nella

penetrazione dello Stato nelle società locali

• Rossi

o Capitale sociale deriva dal proprio Partito (1)

 Sindacati

 Associazioni partitiche

o Struttura fortemente istituzionalizzata (2)

o Centrale centro/periferia e Capitale/Lavoro (3)

o Stile amministrativo: Municipalismo statalista (4) non interventista, fiducia nelle

istituzioni statali

Capital sociale Struttura Frattura Amministrazione

Istituzionalizzazion Stato/Chiesa Localismo

Bianchi Chiesa e debole antistatalista

Partito e Istituzionalizzazion Capitale/Lavoro Municipalismo

Rossi associazioni e forte statalista

partitiche

Enrico Berlinguer:

Il partito comunista non doveva essere condannato ad essere parte dell’opposizione

• Compromesso storico governare con i democristiani

o Accordo stabili tra i principali partiti di massa (PCI + DC+ PSI quasi 75%) chi

rimane all’opposizione?

Aldo Moro:

Non parla maidi compromesso storico ma di:

• Terza fase accordo temporaneo per affrontare emergenze nazionali

o Arrivare nel tempo alla democrazia dell’alternanza due schieramenti alternativi che

gareggiano per conquistare il consenso degli Italiani

o Abilitare prima il partito socialista poi quello comunista

 Se andassero al governo non potrebbero più essere considerati anti

sistema

Domanda

Quali sono le ragioni che portano all’affermazioni della lega nord nell’italia nord orientale?

Alleanza Berlusconi Lega nord non è semplice

• Rapporti imprenditoriali di Berlusconi non sempre sono in linea con le richieste delle

piccole e medie imprese del nord

• Riforma delle pensioni proteste sindacati, la lega in posizione contradditoria (alleata con

berlusconi) perché molti suoi elettori sono contrari alla riforma

• Nel 96 vanno alle elezioni divisi, vince il centro sinistra con alleanza Ulivo

o Tentativo di recuperare la tradizione die partiti che hanno formato la repubblica

mettendo insieme le tradizioni delle culture politiche

Dopo il 2001 nel nord est erosione molto forte del consenso verso il centrodestra

Lega 98-99 inizia a cambiare non più europeista come era negli anni ottanta/primi novanta inizia

a diventare più euroscettico

• Più protezionista e meno liberista

• Si avvicina ad altri partiti

• Da partito localista e federalista a partito nazionalista

Dal 93 formula elettorale sistema misto proporzionale e maggioritario

Dal 93 introdotta l’elezione diretta del sindaco non può essere cambiato dal consiglio

• Personalizzazione dei partiti

• Organizzazione del partito cambiano i rapporti tra singoli leader e organizzazione

partitica

o Leader meno obbedienti alla disciplina di partito

POLITICA

• Non è considerabile al di fuori di una concezione di collettività

• Attraverso l’attività politica si prendono delle decisioni che sono riguardanti, vincolanti il

gruppo stesso

David Easton

• Attività politica è quella particolare attività umana che si differenzia da tutte le altre per il

fatto di allocare valori materiali e non supposti scarsi mediante provvedimenti forniti di

autorità:

o Attività umana 

o Distribuisce valori tutto ciò che ha valore per i soggetti

 materiale es risorse per la sussistenza

 immateriale es la libertà

o Supposti scarsi (i valori)

 possesso di valori materiali presuppone l’esclusione per chi non li

possiede, il

 possesso di valori immateriali es libertà può significare la privazione per

qualcun altro 

o Provvedimenti autoritativi strumenti coercitivi per far accettare anche le

decisioni sgradite

Cos’è il potere? (Weber)

E una relazione sociale asimmetrica in virtù della quale un soggetto A influenza il comportamento

di un altro soggetto B anche contro la sua volontà

Cos’è l’autorità? (possibile domanda esame)

Autorità il potere legittimato. Se il potere non è legittimato non è autorità ma mera coercizione (es

obbedisco per paura). Autorità è tale se obbedisco perché ritengo che sia giusto farlo. Riconosco

che sia giusto che ci sia qualcuno dotato di potere che mi dica cosa fare.

TRADIZIONE fonte del potere (obbedisco perché sempre stato cosi)

Forme di potere legittimo

• Autorità tradizionale

• Autorità carismatica

• Autorità legale razionale razionalità strumentale rispetto allo scopo

Potere politico coercizione, uso legittimo della forza

LO STATO

Unità di riferimento del mondo contemporaneo

Unità di base della ricerca politologica

Cos’è lo Stato? (Weber)

• Un’impresa umana istituzionale di carattere politico nella quale l’apparato amministrativo

avanza con successo una pretesa di monopolio dell’uso della coercizione fisica legittima

o Con successo effettività di imporsi su un territorio

o Legittimità autorizzato ad usare la forza

 Gli apparati di Stato usano la forza, i soggetti civili praticano la violenza

Sovranità

 Non c’è potere al di sopra di essa

Nazione

 Realtà culturale

Nazionalismo

 Dottrina che sostiene il diritto delle nazioni ad autodeterminarsi

Ideologia (domanda)

 Insieme di valori che si sposa ad interessi concreti, concezione del mondo

 Coniato prima volta anni ‘90 del 1700 in Francia da Destutt De Tracy

o Costruire una scienza delle idee

o Prima accezione negativa data da Napoleone gli ideologi mettono in dubbio il

sistema esistente e sono potenzialmente sovversivi

 Marx Prodotto culturale della classe dominante che trasforma la realtà per fare accettare il

dominio alle classi dominate

 Due accezioni:

o Marxista visione negativa

o Debole serve per fare ricerca, insieme di valori, una visione del mondo (concetto

neutro

 Gramsci:

o Quando diventa senso comune un’ideologia diventa egemone

o Senso comune insieme di convinzioni che la gente pensa senza rifletterci

Destra e Sinistra

Termini antitetici impiegati per designare il contrasto delle ideologie

APPROCCIO Insieme di atteggiamenti interpretazioni e pratiche che definiscono un certo modo

di affrontare la scienza politica

• Istituzionale

o Istituzione organizzazione complessa formale dotata di uno status pubblico i cui

membri si muovono sulla base di ruoli interni all’organizzazione

o Istituzionalizzazione

Democratizzazione Transizione da un regime non democratico (autoritario, totalitario) ad un

regime democratico

• Inizio con l’attenuarsi dei tratti repressivi del regime non democratico (liberalizzazione

economica e politica)

o Possibilità di opporsi al regime vigente

o Ammissione di gruppi di opposizione rende una democrazia liberale

• TRE fasi ulteriori

o Crisi e crollo del regime non democratico

o Instaurazione di un regime democratico

o Consolidamento della democrazia che si impone come sistema politico non più

sfidato da altre forme governative

Arretramento democratico processo inverso da una democrazia ad un regime non

democratico


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

26

PESO

565.67 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze sociologiche
SSD:
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Marghemarez di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Scienza politica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Almagisti Marco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze sociologiche

Sociologia del diritto per non frequentanti
Appunto
Sociologia dell'Islam prog. frequentanti prof. Guolo
Appunto
Sociologia della devianza per frequentanti
Appunto