Che materia stai cercando?

Sanità pubblica – Management Appunti scolastici Premium

Appunti di Sanità pubblicaManagement. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Tutela della salute, Programmazione nazionale delle attività sanitarie, Coinvolgimento dei cittadini nell’attuazione del servizio, Obiettivi di prevenzione,cura e Riabilitazione,... Vedi di più

Esame di Sanità pubblica docente Prof. G. Vermiglio

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

IL MANAGEMENT DEVE

ASSICURARE:

IL CONTINUO

AGGIORNAMENTO E LA

SPERIMENTAZIONE PER

ADEGUARSI O IMPORSI ALLA

CONCORRENZA E SODDISFARE

MEGLIO LE ESIGENZE DEL

MERCATO

L’EFFICIENZA DELLA

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

IL MANAGEMENT E’ IL

MOTORE DELLO SVILUPPO PER

IL SUCCESSO DURATURO

DELL’AZIENDA 20

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

L’OSPEDALE DEVE

OTTIMIZZARE IN CONTINUO

IL RISULTATO PRODOTTO

SFRUTTARE AL MASSIMO LE

RISORSE DISPONIBILI PER

FORNIRE ALL’UTENZA UN

SERVIZIO MIGLIORE PIU’

RAPIDO ED EFFICIENTE

SERVIZIO ASSISTENZIALE E’

UN “BENE” DIFFICILMENTE

STANDARDIZZABILE PER LA

PRESENZA DI MOLTE

VARIABILI 21

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

OSPEDALE: INVESTE

UN’AREA DI INTERESSE

COLLETTIVO E SOCIALE

LA SALUTE E IL

BENESSERE

FUNZIONE CHE RICHIEDE UNA

PARTICOLARE CULTURA

MANAGERIALE PER ADEGUARE

GLI INTERVENTI AL DIRITTO ED

AL MANTENIMENTO DELLA

SALUTE A TUTTI I CITTADINI

OSPEDALE: AZIENDA ATIPICA

E COMPLESSA POICHE’

IMPEGNA QUOTIDIANAMENTE

IL MANAGER AD

ARMONIZZARE LE DIVERSE

STRUTTURE 22

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

SPETTA ANCHE AL DIRETTORE

SANITARIO DELL’OSPEDALE

SVOLGERE QUESTA FUNZIONE

ARMONIZZATRICE E DI

COORDINAMENTO

ANCHE IL DIRETTORE

SANITARIO DEVER AVERE

CAPACITA’ MANAGERIALI

CORRETTA GESTIONE

(MANAGEMENT) E’

IMPORTANTE:

DIFFERENZIAZIONE DELLE

SINGOLE U.O. CON COMPITI

BEN PRECISI ED

INDIVIDUATI

PUNTUALIZZARE:

ORGANISMI,MANSIONARI E

PROCEDURE 23

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

CORRETTO MANAGEMENT:

OTTIMIZZARE I RUOLI E LE

STRUTTURE

PREVEDERE UNO STRETTO

COORDINAMENTO DELLE

PREDETTE STRUTTURE

OPERATIVE

TUTTE LE STRUTTURE

CONCORRONO AL

CONSEGUIMENTO DI UN

DETERMINATO RISULTATO

MODELLO DI

PROGRAMMAZIONE E DI

CONTROLLO DELLA GESTIONE 24

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

Informazioni esterne

1a Fase:Pianificazione

definizione e

determinazione degli

obiettivi

2a Fase: Programmazione Inform.in

Individuazione delle terne

attività necessarie al

conseguimento degli

obiettivi

3a Fase:Budgeting

Bilancio di previsione annuale

4a Fase:Controllo 25

GESTIONE

MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

PROGRAMMAZIONE:

Grande importanza degli

“indicatori”

Permettono l’analisi qualitativa e

quantitativa in termini economici

e finalistici (costo/vantaggi)

Esempi di “indicatori”:

Numero di ricoverati nell’anno

Dimessi nell’anno

Deceduti

Giornate di degenza nell’anno

Produttività ospedaliera

Indice di turnover 26

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

ALTRI INDICATORI:

Numero di richieste di indagini

diagnostiche per pazienti

Tempi medi di attesa tra la

richiesta e l’esecuzione

Tempi medi di attesa per i ricoveri

Tempi medi di attesa tra richiesta

ed inizio della erogazione delle

prestazioni in condizioni di

emergenza

TUTTO CIO’ RIFLETTE E

CARATTERIZZA L’EFFICACIA

DELLE PRESTAZIONI 27

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

IL CONTROLLO

DELL’EFFICACIA OPERATIVA

DELL’OSPEDALE:

Diretto sempre nel duplice

senso del contenimento dei

costi e del contemporaneo

miglioramento della qualità

DISPONIBILITA’ DI NUOVE

TECNOLOGIE:

Aumento dei costi

Maggiore specifica informazione

dei medici

NUOVA TECNOLOGIA:

Mirata ad un fine e per

l’effettivo bisogno

non largamente generalizzata o

acquistata e tenuta inutilizzata 28

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

NUOVA TECNOLOGIA:

Non utilizzata per non

incorrere in aumento

ingiustificato dei costi

Aumento di “cure non

indispensabili” (sprechi)

SECONDO L’OMS:

“La valutazione della qualità

dell’assistenza tende a far si che

ogni paziente riceva l’insieme di

atti diagnostici e terapeutici che

portano ai migliori esiti in termini

di SALUTE con il minor costo

possibile ed i minori rischi

iatrogeni..In verità nessun

sistema di controllo di gestione

può essere accettato se si

trascura il tema della

QUALITA’.” 29

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

DA RICORDARE CHE:

L 23.12.88 n750 Istituzione di

commissioni professionali per

stabilire gli standard medi

assistenziali e per stabilire le

verifiche di qualità

D.P.R.270/87, D.P.R.314/90

Ribadiscono e sottolineano le

verifiche di qualità

D.P.R.412/90

Istituisce a livello nazionale il

Comitato per la valutazione tecnico-

scientifica della qualità

L.412/90 art4: “La verifica della

spesa e dell’uniformità delle

prestazioni è effettuata in sede di

Conferenza permanente tra Stato e

regioni 30

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

A LIVELLO REGIONALE:

Una Commissione di

valutazione della qualità dei

servizi promuove la diffusione

delle metodologie per il

miglioramento qualitativo delle

prestazioni sanitarie

PIANO SANITARIO

NAZIONALE:

Insiste sull’ottimizzazione delle

prestazioni e sulle verifiche

VRQ attraverso la costituzione

di gruppi di lavoro

COMITATO NAZIONALE per la

valutazione della qualità

tecnico-scientifica ed umana dei

servizi e per l’accreditamento

delle Istituzioni Sanitarie 31

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

IL COMITATO ha il compito di

coordinare le attività di VRQ che

pervengono attraverso specifiche

commissioni regionali

DL30.12.92 n502 art10 e DL

7.12.93 n517 art 10 prescrivono

l’adozione del metodo della verifica e

revisione della qualità in tutto il

settore delle prestazioni

dell’assistenza sanitaria

LA VRQ : Processo tramite il quale

si misura e, se occorre, si migliora la

qualità dell’assistenza medica

IL CONTROLLO non è limitato ai soli

aspetti economici-finanziari ma

abbraccia anche gli aspetti qualitativi

del prodotto fornito

COINVOLGE i responsabili dei singoli

settori per la formulazione degli

obiettivi e per la definizione del

budget 32

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

SCHEMA DI IMPOSTAZIONE

OPERATIVA

Processo di garanzia della qualità:

si deve tener conto di quattro

componenti

a) qualità tecnica delle prestazioni

professionali e quindi garanzia per

assicurare al paziente i migliori

risultati possibili

b) uso del minimo dispendio di

risorse necessarie per il

raggiungimento dei predetti risultati

c) minimo rischio di ulteriori lesioni

in seguito alla terapia

d) soddisfazione del paziente per le

prestazioni fornite, per l’andamento

della terapia ed i risultati ottenuti 33

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

MODELLO DI PROCEDIMENTO

PER L’APPLICAZIONE DELLA

VRQ

1) Identificazione dei problemi

(nella cura del paziente)

2) Selezione della priorità per

predisporre l’ordine con il quale

affrontare i problemi identificati

3) E’ importante selezionare un

metodo per determinare le

dimensioni del problema

4) Vengono individuate e scritte

specifiche norme riguardanti le

cure.

Le norme sono “criteri” e

possono essere riferite ai

risultati o al procedimento da

perseguire o da evitare 34

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

Per ogni criterio viene specificato

uno “standard” di accettabilità

5) Individuazione delle carenze:Ogni

risultato inferiore agli standard

prestabiliti costituisce una

“carenza”

6) Azioni per risolvere le carenze

7) Rivalutazione delle cure: dopo un

ragionevole intervallo di tempo

dall’inizio delle misure correttive si

procede ad una nuova valutazione

per verificare se le carenze siano

state realmente corrette altrimenti

si ripetono i punti 6 e 7

VRQ O MCQ: SCELTA

IMPORTANTE INDISPENSABILE

E QUALIFICANTE:

Abbraccia tutti i livelli

professionali! 35

GESTIONE MANAGERIALE

DELL’OSPEDALE

VRQ O MCQ: E’ IMPORTANTE

COINVOLGERE GLI OPERATORI

SANITARI IN ATTIVITA’

CONTINUE DI VRQ

BISOGNA CHE SI ACCETTI IL

PRINCIPIO DELLA

“SPERIMENTAZIONE” E DELLA

POSSIBILITA’ DI MODIFICARE

IN ITINERE QUALSIASI

SITUAZIONE, STRATEGIA E

MODALITA’ OPERATIVA CHE

DIMOSTRI PUNTI DI

“DEBOLEZZA” E RISULTATI

NEGATIVI

E’ DOVERE DI

POLITICI,AMMINISTRATIVI,

CITTADINI ED OPERATORI

SANITARI: Fornire prestazioni

di buona qualità contenendo i

costi ed utilizzando al meglio le

risorse disponibili 36


PAGINE

39

PESO

345.81 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Sanità pubblicaManagement. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Tutela della salute, Programmazione nazionale delle attività sanitarie, Coinvolgimento dei cittadini nell’attuazione del servizio, Obiettivi di prevenzione,cura e Riabilitazione, ecc.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sanità pubblica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Vermiglio Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sanità pubblica

Sanità pubblica – Infezioni ospedaliere
Appunto
Sanità pubblica – Definizione
Appunto
Sanità pubblica – Conservazione alimenti
Appunto
Sanità pubblica – Legionellosi
Appunto