Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ROBERT MUSIL – I TURBAMENTI DEL GIOVANE TORLESS 

Romanzo di formazione e di idee, in cui il narratore si interroga. TARDO romanzo di formazione

- MA Torless NON apprende nulla, non si forma nel mondo.

Buona parte del testo è occupato da un TRAUMA=scoperta dell'omosessualità’ (nudità e sessualità

- omoerotica) (NB: epoca dei primi scritti di FREUD Musil lavora sulla PSICOLOGIA) + lavoro della

psicoanalisi.

TURBAMENTI: relativi alla necessità di scoprire la propria sessualità in modo esplicito e dare sfogo

- agli impulsi sessuali.

1° romanzo che discute la scienza matematica insieme lla psicologia del personaggio, quindi

- l’immersione nell’istituto e gli stati d’animo.

Volontà regressiva del personaggio di IMMERGERSI NEI PROPRI PENSIERI e scoperta di sé. Fa

- molte visioni e sogni.

No successione di eventi ma insieme di MOMENTI LIRICI con RIVELAZIONI TRAUMATICHE.

- Sensazionale uso dell'allusione.

- Narrazione: Natura circostante

- caricata di sensazioni riconducibili al personaggio

o pensieri su di essa

o tendenza al grigio e opacità (a differenza dei suoi sogni)

o che protegge ma anche dà senso di oppressione

o

-ES : Gli alberi che lo fissano, gli alberi che vedono qualcosa che lui non vede.

Immediatezza e uso della 3° persona con stati d’animo CANGIANTI (nella mente di Torless) vs

- Grigiore

1. Arrivo di Torless all’istituto e addio della madre (prima nostalgia, poi tormentato dei ricordi)

- 2. Definizione dei 2 soggetti con cui entra in conflitto Beineberg e Reiting

- Reiting: il tiranno

o Beineberg: rappresenta la negatività del turbamento di Torless e speculazione

o filosofica/attitudine speculativa

Nelle dispute tra i 2 leader, Torless non riesce a capirli (es di Basini)

 ATMOSFERA: OVATTATA E NEBULOSA, importante perché

- Lo isola dalla realtà

o Idea della presenza di 2 mondi: vita vissuta e vita dei desideri/pensieri sulla realtà e su se

o stesso 

Ambientazione: pianure dell’Austria orientale, 1906, un collegio militare EDUCAZIONE

- GIOVANILE (rigidezza di vita)

NB: dove aveva vissuto Musil. 

Località lontana dal luogo d’origine, poche le visite dei genitori lontananza tipica del luogo

 totalitario dal mondo degli affetti = CHIUSURA, ma vale anche per il MONDO IN GENERALE

perché Torless non impara nulla. In più, l’idea di chiusura è presente anche nel suo nome: Tor/less=

assenza di porte, significato di chiusura e di privazione. Con la sua mente va al di là.

Prosa MODERNISTA EUROPEA.

- Storia legati ai CAMBIAMENTI, PROGRESSI E DIFFICOLTA’ che Torless sperimenta: conoscente,

- incontri e scontri nelle diverse istituzioni= che applicano controlli ferrei sulla disciplina.

FOUCAULT: sono istituzioni totalitarie che cercano di imporre in massimo controllo (visite

o mediche + discipline + proibizione di atti autoerotici) ma al tempo stesso moltiplicavano le

zone di sessualizzazione

 il romanzo di formazione esercita il potere di controllo delle istituzioni.

- Collegio: tempo che scorre con i propri ritmi. È il teatro di scene oppressive.

- CIRCOLARITA’ tra inizio e fine del romanzo con ambientazione simile:

- All’inizio la madre abbandona il figlio e lo affida all’istituto

o Alla fine, Torless viene espulso perché la sua sensibilità necessita di un’educazione privata

o

Nucleo della sessualità e sadismo (Basini)

-

*800 – sogg. borghese e romanzo di formazione*

Moretti: - Studioso di romanzo moderno e comportamentista

-Cerca di creare un nesso tra il novel e il romanzo di formazione, cioè un percorso di maturazone del

borghese

- A fine secolo, il romanzo di formazione entra in crisiper lui il percorso del romanzo è una parabola

- testi su cui si basa Tonio Krogel (1903), il Dedalus (1904)

 

crisi della formazione: non si vuole maturare, diffidenza vs la scuola quindi dalla crescita alla regressione

ANTI ROMANZI DI FORMAZIONE

 Nel mondo di Torless:

- La chiusura del personaggio è attiva perché gli adulti non possono fornire risposte

o Anche chiusura dei singoli capitolicapitoli paratattici (isolati)

in T. viene mostrato l’isolamento delle singole esperienza

C’è conflittualità: gli uni sono separati dagli altri

o C’è la contrapposizione con un’autorità

o 

Tendenza nei romanzi dell’800: ex Austen Nuclei = addensamento di eventi che hanno un effetto di

svolta=CATALISI (elementi quotidiani, descrizioni poveri di contenuto) squilibrio tra NUCLEI (pochi) e

CATALISI (tante)

In Torless: momenti lirici vanno da un trauma ad un altro, spezza la linea diacronica. ROMANZO LIRICO,

attivo durante il modernismo, con forme spezzate e frammentate.

1. P. 10 Frau Torless è triste perché deve dire addio al figlio che parte per un collegio nella regione

orientale dell’impero austroungarico. Il collegio ha il fine di salvaguardare i giovani dagli influssi corruttori

di una grande città.

P. 10-13 Nononstante Torless sia partito di sua volontà, si sente nostalgico e solo scrivere lettere a casa lo fa

sentire bene. In realtà quella che credeva nostalgia, è qualcosa di più complesso poiché non desidera più i

suoi genitori. Il pensiero dei genitori è solo un pretesto per penare e gioire insieme = egoistica sofferenza.

Nella sua anima c’è un vuoto, ha perso non solo la nostalgia ma anche la forza spirituale che era nata dal

dolore. Quindi cambia la natura delle sue lettere e comincia a descrivere la sua vita in collegio piuttosto che

le emozioni della sua anima. Ma i genitori non riconoscono l’evoluzione psicologica e pensano che sia un

atteggiamento normale conseguente alle circostanze.

P. 14-16 Episodio significativo: arrivo del principe H (famiglia conservatrice, ricca e influente dell’impero)

nel collegio. Il principe viene schernito per i suoi atteggiamenti effeminati, ma Torless rimane

impressionato. Nonostante Torless appartenga a una famiglia borghese razionalista, non è infastidito dalla

religiosità del principe H, anzi diventa un pregio in più. Ma poi, come se fosse più forte di lui, Torless lo

attacca per la sua religiosità e tra i due vi è la rottura definitiva che Torless rimpiangerà. Il principe lascia il

collegio dopo pochi mesi.

 ANTICIPAZIONE dell'erotismo di Torless che si svilupperà successivamente. L’incontro è fonte di

GODIMENTO INTERIORE, una sorta di filosofia – unità tra atteggiamento e spirito. Attraverso il 1°

contatto con l’altro, ha origine il comportamento di Torless e l’idea che l'atteggiamento SIA LO SPECCHIO

DELLO SPIRITO. Il principe H ha la funzione di fargli valutare gli altri. = MOMENTO

PREPARATORIO. Con l’allontanamento del principe H, Torless entra nel “cerchio magico”, fa nuove

amicizie con persone violente, ma Torless è attratto da loro (quasi come un’attrazione chimica).

P. 16-19 Segue un periodo di vuoto e noia. È il periodo della pubertà e Torless fa nuove amicizie Beineberg,

Reitig, Moté e Hofmaier, più virili e aggressivi. Torless si sforza di emularli ma dentro di sé prova una

profonda indifferenza per questo sforzo. Torless è di tendenza più intellettuale, scrive anche se non gli

sembra importante e ha letto di tutto ma nulla ha influsso su di lui. Sembra non avere un carattere definito e

quest’intima perplessità non gli permette di trovare se stesso. Spesso resta solo a meditare.

P. 19-20 I genitori sono premurosi, gli fanno visita e pensano che i suoi atteggiamenti sono normali in

adolescenza. Il padre chiede a Beineberg di tenere d’occhio Torless.

P. 21-24 Torless pensando alla vita rimugina cupamente sulla monotonia, il suono delle campane lo fa

sentire arrabbiato, sarà morto per le prossime 12h. Quando passano in mezzo alle case, i suoi amici

ostentano la loro precoce virilità, ma Torless non partecipa, un po’ per timidezza, un po’ perché in lui si

nasconde una reale lussuria.

2. P. 25-27 Beineberg gli parla di suo padre che era stato ufficiale in India al servizio britannico. Lì il

padre si era avvicinato al buddismo esoterico. Tutto quel che aveva imparato lì e dalle letture successive,

l’aveva trasmesso al figlio. In lui, l’immagine del padre è un’amplificazione distorta.

P. 28-31 Per Beineberg, Torless prova ripugnanza, in particolare per le sue fattezze migliori come le mani

(che lui trova indecenti). Prova disgusto, inquietudine e capisce che prova qualcosa di sessuale.

P. 32-36 Parlando con Beineberg, Torless racconta che da bambino all’imbrunire, si era ritrovato a giocare

da solo nel bosco: si era sentito abbandonato. Spesso gli succede di sentire ancora quel silenzio improvviso.

È sopraffatto dalla solitudine e dall’abbandono, che per lui ha il fascino di una donna e di qualcosa di

inumano. Ha paura di questa fantasia perversa. Questo suo gusto per certi stati d’animo riflette uno sviluppo

psicologico con disposizione per la meraviglia.

3. P. 37-51 Mentre tornano indietro, s’imbattono in uno stabilimento (in passato termale), vedono un

ubriaco che rifiuta qualcosa ad una donna (prostituta), poi entrano. La donna, Bozena, nata contadina, aveva

fatto la donna di servizio e poi la cameriera (e riceveva uomini). Bozena parla solo con Beineberg e ignora

Torless, che si sente arrabbiato perché in realtà la frequenta di nascosto. Torless prova disgusto per lei, la

ritiene di una bassezza mostruosa e il suo rapporto con lei è come un rito di autosacrificio. La prima

passione di un adolescente non è l’amore per una donna, ma l’odio per tutte. Quella donna non era

abbastanza donna per portare alla superficie le particelle del suo vero Io. La cosa che più gli dà fastidio è che

mentre lei parla, lui pensa a sua madre, le due donne sono legate. Bozena racconta di Basini che si vanta di

avere molte donne, ma in realtà è inesperto e spende tutti i suoi soldi.

 l’incontro con Bozena è il 2° MOMENTO PREPARATORIO. L’indifferenza nei suoi confronti è

uno schiaffo alla sua virilità MA ella rappresenta il tipo di formazione che dovrebbe rivelare la VIRILITA’


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

7

PESO

114.47 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in civiltà e lingue straniere moderne
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Valentinaligabue di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Critica e teoria della letteratura e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Iacoli Giulio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Critica e teoria della letteratura

Riassunto esame Teoria della letteratura, prof. Iacoli, libro consigliato La volontà di sapere, Foucault
Appunto
Riassunto esame Teoria della Letteratura, prof. Iacoli, libro consigliato L'immoralista, Andrè Gide
Appunto
Riassunto esame Teoria della Letteratura, prof. Iacoli, libro consigliato Teoria della letteratura, Culler
Appunto
Riassunto per l'esame di Teoria della Letteratura, prof. Iacoli, libro consigliato Maurice, Forster
Appunto