Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Pierre Bourdieu – SULLO STATO

Affronta due temi importanti: 1) SPAZIO PUBBLICO

2) DISINTERESSE

-Stato = principio di rappresentanza legittima del mondo sociale.

->settore del campo del pot. definito per il possesso del monopolio della violenza

fisica e simbolica LEGITTIMA.

Def. originale: istituto che serve il bene comune, accompagnato dal Governo che si

propone di realizzare il bene del popolo.

LUOGO NEUTRO, il cui pdv è al di sopra di tutti i pdv

-Da Marx a Gramsci, … -> caratterizzare lo Stato per ciò che esso fa, e per chi lo fa,

senza interrogarsi sulle strutture che lo fanno.

AGENTI DELLO STATO = al servizio di coloro che detengono il P economico e simbolico.

-S-> nome attribuito ai principi invisibili dell’ordinamento sociale, e allo stesso tempo del

dominio fisico e simbolico come della violenza fisica e simbolica.

Es.) IL CALENDARIO: calendario repubblicano con feste civiche e gg festivi = dato

scontato che accettiamo come OVVIO.

La nostra percezione temporale è organizzata in base a questo.

Nella nostra memoria -> Stato, feste civiche e religiose, calendario scolastico e liturgico.

-PRINCIPIO DI STRUTTURALIZZAZIONE FONDAMENTALE che rende possibile

prendere appuntamenti.

-PRINCIPIO DI ORDINE PUBBLICO FONDATO SUL CONSENSO -> alzarsi ad un’ora

presuppone l’accettazione di quell’ora.

NON è così da sempre – NON da sempre TEMPO = PUBBLICO E COSTITUITO, istituito

e garantito da strutture oggettive e mentali.

In antropologia -> raccolta di calendari: degli agricoltori, delle donne, dei bambini, dei

giovani.

-Stato = principio di ordine pubblico che si fonda sul CONSENSO.

FUNZIONE: produzione delle classificazioni sociali; secondo gli storici lo Stato nasce col

CENSIMENTO.

CATEGORIE SOCIO-PROFESSIONALI = prodotto dello Stato; influenzano il

comportamento sociale, come la RIVOLTA.

Frasi con Stato come soggetto hanno carattere TEOLOGICO -> lo Stato è un’entità che

esiste in forza della credenza.

Per sfuggire alla teologia: sostituire il riferimento allo Stato con quello agli ATTI DI STATO,

ATTI POLITICI, che hanno la pretesa di operare effetti sul mondo sociale, effettivi perché

LEGITTIMATI dallo Stato.

Es.) Ispettore del ministero

Giudizio da parte di una figura autorizzata ≠ da insulto (REVERSIBILE).

Es.) Professore

In comune: sono azioni che hanno degli effetti.

Giudizio autorizzato -> Forza dello Stato.

Dimensioni atto di Stato: UFFICIALE, PUBBLICO, UNIVERSALE.

-Bourdieu: dare un’idea dei meccanismi che producono effetti di Stato soffermandosi sul

MERCATO DELLE VILLETTE FAMILIARI

Centro d’interesse della ricerca: condizioni delle istituzioni della produzione sia della

domanda che dell’offerta di abitazioni.

Es.) Un acquirente con famiglia inizia con qualche domanda per intimidire il venditore che

deve capire se il cliente è davvero interessato perdendo meno tempo possibile.

Prende in mano la situazione e lo interroga sulle modalità di pagamento -> per lui è solo

un n° di serie.

In apparenza vende case, ma in realtà vende crediti = acquisto di una casa.

Acquirente disporrà di una casa CORRISPONDENTE al credito che ha.

Venditore = agente dello Stato, manipola competenze giuridiche e finanziarie.

La negoziazione può condurre alla stipula di un contratto sottoposta a vincoli poiché la

scelta è forzata-> il compratore crede di trattare ma non sa che i giochi sono già stati fatti

prima.

Chi non dispone né di immobili né di denaro può accedere al sogno della proprietà tramite

le facilitazioni date dallo Stato.

-LA COMMISSIONE BARRE SULLA CASA -> negli anni ’70 c’è stato un boom dell’edilizia le

sovvenzioni (a vantaggio dei costruttori) riservate al “mattone” furono trasformate in

ALLOCAZIONI a vantaggio dell’acquirente.

Bourdieu cerca di capire quali sono gli attori che hanno contribuito a questa decisione -> ALTI

FUNZIONARI e DIRIGENTI BANCARI, considerati degli intermediari.

Fa distinzione fra: CENTRALE e LOCALE.

I rappresentanti del centrale sono i RAPPRESENTANTI STATALI, considerati portatori degli

interessi generali, mentre quelli che operano nel locale sono l’espressione di specifiche lobbie (ad

es. case popolari).

Il luogo in cui SI GENERA UN REGOLAMENTO è uno spazio strutturato nel quale operano

rappresentanti del campo amministrativo, alti funzionari, sindaci …

Opposizione fra coloro che sono contrari e coloro che sono favorevoli alle sovvenzioni -> lotte tra

LIBERALI e STATATLISTI.

Stato: NO blocco, ma CAMPO.

Teoria di chi ha stabilito le sovvenzioni: integrare gli individui all’ordine costituito attraverso il

legame della proprietà.

Costruzione dei mercati = una delle FUNZIONI DELLO STATO.


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

6

PESO

125.61 KB

AUTORE

MariEB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche, internazionali e dell'amministrazione
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher MariEB di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia e teoria sociologica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Borghini Andrea.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze politiche, internazionali e dell'amministrazione

Storia delle istituzioni politiche - Appunti
Appunto
Riassunto esame Sociologia generale, prof. Borghini, libro consigliato "Sociologia generale", Croteau
Appunto
Riassunto esame Relazioni, prof. Bardi, libro consigliato Governo e politiche dell Unione europea, Nuge: vol. 2
Appunto
Riassunto esame Relazioni, prof. Bardi, libro consigliato Governo e politiche dell Unione europea, Nuge: vol. 1
Appunto