Che materia stai cercando?

Riassunto esame Pegagogia Generale, prof.Baldacci, libro consigliato Prospettive per la scuola d'infanzia dalla Montessori al XXI secolo, Baldacci Appunti scolastici Premium

Riassunto per l'esame di Pedagogia generale e del prof. Baldacci, basato su appunti personali del publisher e studio autonomo del libro consigliato dal docente Prospettive per la scuola d'infanzia dalla Montessori al XXI secolo, Baldacci. Scarica il file in PDF!

Il riassunto per l'esame di Pedagogia Generale è frutto di studio individuale integrato con le lezioni frequentate.... Vedi di più

Esame di Pedagogia generale docente Prof. M. Baldacci

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

!

!

!

Con le case di Custodia facciamo riferimento agli asili di Don Ferrante Aporti con

ideali di cattolicesimo liberale e vicino a Lambruschini che è il primo sostenitori di

asili.!

Don Ferrante Aporti apre l’asilo a Cremona nel 1828 dove l’educazione è di tipo

morale e intellettuale,vi è un fondamento nella religione.!

Vi erano però dei limiti nozionistici,infatti vi era un formalismo prescolastico(ci si

concentrava troppo sulle basi aritmetiche e alfabetiche)!

Gli asili si diffusero anche al centro nord dove i ceti borghesi si avvicinavano a

diventare una classe dirigente;venivano sostenuti economicamente poiché

venivano visti come uno sviluppo civile del popolo a differenza delle forze clericali

che vedevano gli asili come una destabilizzazione.!

1937——> Suprema Inquisizione proibì gli asili e la loro diffusione !

Reazione post quarantottina.——> la situazione mutò : le forze clericali alla

conquista dell’educazione infantile ritenendo un errore quello della non-istruzione

popolare.!

Unità Nazione (1860)——> la classe dirigente liberale accentua le proprie posizioni e

nel 1859 (legge casati) abbandona quasi del tutto la scuola d’infanzia al monopolio

ecclesiastico :!

-sia perché l’educazione a sfondo religioso risponde alla logica di una

socializzazione del popolo!

-sia per una sorta di risarcimento nei confronti della chiesa privata dei suoi

possedimenti !

!

!

TUTTO QUESTO PORTO’ E CREO’ UN CARATTERE CUSTODIALISTICO!

!

Congresso Pedagogico di Napoli 1871——> Grazie a Adolf Pick il metodo Froebel

diventa di riferimento per la scuola d’infamia ma vi è unacarenza della preparazione

degli insegnanti dove il metodo diventa meccanico.!

!

!

Ultima parte 800: istituzioni educative nelle forze ecclesiastiche dunque la realtà

educativa è caratterizzata da un “custudialismo” e l’orientamento pedagogico è

caratterizzato da:!

!

!

!

METODO DI FROEBEL !

+!

!

!

METODO APORTIANO!

!

=!

!

METODO MISTO CHE SI DIFFUSE!

!

!

!

!

Ultima parte 900:!

prendono forma due modelli della moderna scuola d’infanzia italiana !

METODO AGAZZIANO:Sorelle Agazzi si inspirano a Froebel in modo originale:

continuità tra ambiente educativo e atteggiamento materno!

!

METODO MONTESSORIANO:educazione sensoriale prima di quella intellettuale.!

!

!

!

!

Roma quartiere !

San Lorenzo: La Casa dei Bambini:!

-qui fu chiamata a dirigere gli spazi educativi -ambiente pensato in funzione!

-qui fondò la prima casa dei bambini e inizia dello sviluppo dei bambini !

a elaborare il suo metodo -attività di gestione domestica !

della casa(simile al metodo !

Agazzi)!

-attività per lo sviluppo !

sensoriale!

-libero lavoro individuale!

volto allo sviluppo socio-!

affettivo !

!

Il metodo Montessoriano ebbe tanto successo che Mussolini assume la presidenza

onoraria dell’opera ma Gentile disapprova il metodo e la Montessori dopo diverse

accuse si dimette dall’opera e lascia l’Italia.!

SI CONSOLIDA COSI IL PREDOMINIO DEL METODO AGAZZIANO!

!

!

!

! ! Emancipazione del lavoro femminile !

!

!

!

BOOM ECONOMICO !

!

!

!

! Nuova questione per l’infanzia !

!

!

Con il boom economico le cose stanno cambiando ,si modificano costumi ed

atteggiamenti.!

SECONDA PARTE ANNI ’70: l’esperienza di Bruno Ciari è una svolta alla pedagogia

e alla pratica della scuola dell’infanzia!

!

!

!

!

CIARI E L’ESIGENZA DI UN NUOVO INDIRIZZO!

!

!

!

!

!

L’esperienza di Ciari come dirigente delle scuole comunali di Bologna è un

momento di svolta.!

Rivista Riforma: partecipa alla redazione schierata con i Marxisti ma battendosi per !

(della scuola) un dialogo costruttivo infatti riconosce il potenziale progressista di !

Dewey e cerca una forma di integrazione con il pensiero critico di !

Gramsci!

!

Ciari sviluppa idee pedagogiche innovative che porterà con sè nell’esperienza

bolognese collegate ad una visione Freinetiana.!

!

!

1965 E L’ESPERIENZA BOLOGNOSE !

!

!

!

!

!

!

Ciari inizia la sua esperienza da Direttore equipaggiata di idee precise.!

Quando Ciari inizia la sua esperienza la scuola d’infanzia del comune Felsineo era

già in pieno sviluppo(svolta con il boom economico che vedeva nella scuola

d’infanzia un servizio educativo a pieno titolo/culla del progresso democratico).!

Ma la vera svolta era la volontà di realizzare un coinvolgimento sociale nella

questione educativa.!

!

!

!

!

!

!

“Febbraio Pedagogico”: Comitati GenitorI-Insegnanti:!

Convention culturale annuale che coinvolgeva spazi entro i quali affrontano !

operatori,università,famiglie. concreti problemi dei servizi!

L’educazione dell’infanzia costituisce un problema educativi.Si trasformano in !

che riguarda l’intera società dunque la scuola deve comitati Scuola-Società!

essere luogo d’incontro dei diversi attori del (Dewey).!

processo educativo.! ! =!

!

!

una scuola doppiamente democratica nelle modalità di gestione e nelle finalità

formative!

Per dare corso a tali finalità occorrono però un nuovo indirizzo e una pedagogia

moderna.!

!

!

!

IL PROBLEMA DI UNA MODERNA PEDAGOGIA DELL’INFANZIA!

!

!

!

!

!

Questo argomento viene affrontato in uno scritto del 1966 dove si discute la

pedagogia Montessoriana e Agazziana.!

Egli sostiene che se lo scopo dell’uso del materiale è quello di permettere al

bambino di formarsi una “struttura mentale” occorre allora stabilire i “passaggi

concettuali” che egli deve compiere in questo percorso di strutturazione e i

materiali vanno duqneu pensati in funzione di tale percorso e valutati poi in base

alla loro efficacia.!

Dunque Ciari apre il campo della ricerca partendo dal metodo della Montessori.!

Ciò che interessa di più a Ciari è la possibilità di delineare i “passaggi concettuali”

compiuti dal bambino (nel campo logico-matematico,linguistico,ecc.) così da

elaborare un programma moderno.!

Si deve intendere un percorso formativo internazionale per la scuola d’infanzia.!

!

LA NECESSITà DI UN NUOVO INDIRIZZO (è un libro del 1967 oltre ad essere un

concetto )!

!

!

!

!

!

Si tratta di un contributo fondamentale per la svolta nella concezione di questo

servizio educativo.Il nuovo indirizzo da dare alla scuola dell’infanzia si caratterizza

nella sua “apertura” e nell’adozione di “linee programmatiche” ( e non di vaghi

orientamenti )!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

CAPITOLO SECONDO :MARIA MONTESSORI E IL MODELLO A

“NUOVO INDIRIZZO”:!

impostazione montessoriana della scuola d’infanzia !

concezione montessorana come radice del nuovo indirizzo!

sentimento montessoriano dell’infanzia !

! IMPOSTAZIONE MONTESSORIANA !

! !

!

!

! NUCLEO !

(definito come Metodo Montessoriano)!

!

!

!

!

!

Espansione in senso pedagogico: Espansione in senso scientifico!

è quella che giustifica la pratica giustifica la pratica educativa in base a !

educativa fondamenti biologici e psicologici !

!

!

!

!

!

!

FILOSOFIA DELL’EDUCAZIONE BIO(PSICO)PEDAGOGIA !

MONTESSORIANA: MONTESSORIANA:!

espansione concepita attraverso il attraverso il paradigma positivista!

paradigma spitiruale in quanto volto a fondare la pratica educativa!

mira a valorizzare l’educazione come su basi scientifiche!

processo spirituale di crescita !

interiore del soggetto!

!

!

!

!

!

!

Il cammino Diacronico è opportuno considerarlo come il percorso di sviluppo del

suo pensiero:!

1 FASE:è caratterizzata da opere quali “Il metodo scientifico della pedagogia”!

2 FASE: “Il segreto dell’infanzia”,importanza di taglio spirituale dove arriva a

spiegare in termini metafisici anche le considerazioni scientifiche.!

Dunque: !

-Parliamo di Nucleo perché è la parte primogenita del pensiero ed è quella parte

rimasta per lo più costante.!


ACQUISTATO

5 volte

PAGINE

12

PESO

287.86 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Pedagogia generale e del prof. Baldacci, basato su appunti personali del publisher e studio autonomo del libro consigliato dal docente Prospettive per la scuola d'infanzia dalla Montessori al XXI secolo, Baldacci. Scarica il file in PDF!

Il riassunto per l'esame di Pedagogia Generale è frutto di studio individuale integrato con le lezioni frequentate. Potete scaricare il file direttamente in pdf.
Voto esame orale:30


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione e della formazione
SSD:
Università: Carlo Bo - Uniurb
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher martinajagothor di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Pedagogia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Carlo Bo - Uniurb o del prof Baldacci Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze dell'educazione e della formazione

Riassunto esame Storia dell'educazione,prof.Angela Giallongo.libro consigliato:"Breve storia delle emozioni",autore Keith Oatley
Appunto
Riassunto esame filosofia della cultura, prof. De Simone Antonio, libro consigliato La via dell'anima, Antonio De Simone
Appunto
Riassunto esame filosofia della cultura, prof. De Simone Antonio, libro consigliato Intervista a Machiavelli, Antonio De Simone, Davide D'Alessandro
Appunto
Riassunto esame didattica dei linguaggi simbolici, prof.Salis, libro consigliato Educazione e sviluppo della mente, Gardner
Appunto