Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Capitolo 3

Il problema della scelta.

Molti genitori quando vanno nelle librerie si affidano al libraio per la

scelta dei libri, ma molte volte il libraio è una persona incompetente e va

consigliare di solito i libri che sono più richiesti o più venduti. Importante

invece è andare ad esaminare dei criteri per scegliere i libri adatti ai

bambini e ai giovani.

Aiuti e orientamenti.

Negli Stati Uniti c'è una severa selezionatura mentre al contrario in

Europa non vi è alcun controllo sui libri. Bisogna selezionare i libri

andando a analizzare dei criteri: 1) il linguaggio,

2) i contenuti, 3) la grafica 4) l'apparato iconografico.

Indicazioni di massima.

Ecco le indicazioni di Massima per andare a esaminare e a selezionare i

libri: 1) un buon libro per ragazzi è quello che può essere gustato anche

dagli adulti ma non il contrario 2) i ragazzi gradiscono vicende

ambientate nel loro mondo, ma anche i mondi fantastici in questo modo

viene assecondato il loro desiderio di evasione 3) lo stile deve essere

fluido, limpido e si devono evitare lunghi momenti descrittivi che

rallentano il ritmo 4) ci deve essere un lieto fine ma non banale e non

deve essere la vicenda cupa e pessimistica, ma si deve concludere con

un messaggio positivo 5) sono auspicabili libri di denuncia che

sensibilizzano il ragazzo sentimenti di solidarietà e compassione 6)

evitare i libri che introducono temi non adatti o brutali 7) evitare dei libri

con un linguaggio troppo difficile o troppo semplice 8) le informazioni

devono essere sempre veritiere 9) evitare libri dove il contenuto

pedagogico è subordinato al piacere per la lettura.

I contenuti.

Come abbiamo detto bisogna andare a selezionare i libri analizzando

quattro criteri, tra i quali vi è quello dei contenuti. Le fiabe e le avventure

sono i temi per eccellenza e anche il mondo fantastico è amato perché si

va a soddisfare il desiderio di evasione del ragazzo. Il pericolo è che ci

siano delle tematiche adultistiche, che non vadano a rispettare i suoi

ritmi di crescita e quindi è sottratto precocemente alla sua infanzia. È

responsabilità del genitore o dell'educatore valutare se il bambino è

pronto per affrontare determinate tematiche difficili e complesse, come

ad esempio quello della morte o della separazione dei genitori è

importante anche che conoscano il vissuto e le esperienze del bambino.

Il linguaggio.

Il linguaggio non deve essere né troppo banale, piatto, ipersemplicizzato

e né troppo impegnativo. Non ci devono essere espressioni

grammaticalmente e sintatticamente erronee e neanche un linguaggio

trascurato, con espressioni gergali e giovanili.

L’apparato iconografico.

Il termine illustrazioni deriva dal latino illustrare che vuol dire mettere in

luce, rendere chiaro. Quindi le illustrazioni sono fondamentali per i più

piccoli poiché sono una guida narrativa, in alcuni casi vanno a spiegare

un termine o un'espressione o vanno a produrre un effetto umoristico.

Per quanto riguarda i colori è importante che ci siano dei colori caldi,

come il blu il celeste e il verde che vanno a dare una sensazione di

ottimismo e gioia di vivere. Si dovrebbero evitare i colori tetri e cupi che

invece danno una sensazione di paura e depressione. Nel caso dei libri

privi di testo le immagini sono fondamentali per trasmettere delle

emozioni come ad esempio il colore rosso trasmette aggressività, giallo e

il verde gioia, allegria, il grigio e il nero la tristezza. Anche l'illustrazione

come il testo può portare dei pregiudizi come ad esempio la figura

dell'anziano o della strega sempre rappresentata come una vecchia

malvagia e ricurva. Inoltre non si devono inserire informazioni scientifiche

erronee come ad esempio andare a rappresentare un cammello con una

sola gobba o informazioni storiche erronee come abiti o strumenti non in

uso in quell'epoca. Inoltre l'illustrazione deve essere coerente al libro, è

importante che ci sia fedeltà al testo e se l'immagine ha un intento

ironico il bambino deve essere in grado di percepirlo.

Formato e grafica.

La grafica è l'ultimo requisito che bisogna analizzare per selezionare un

testo, è importante quindi analizzare il formato, le dimensioni, la

copertina e i caratteri di stampa, la robustezza del libro, il quale deve

essere maneggiabile. Positiva è la collana tandem dell’editrice Il Castoro

in cui si va a utilizzare un carattere il sassoon, creato appositamente per i

bambini nella loro prima fase di apprendimento poiché è un carattere ad

alta leggibilità. In questa collana di libri ci sono due storie una prima più

corta e in stampatello, la seconda più lunga e script, in questo modo si

va a rispettare il ritmo di apprendimento del bambino.

Esigenza di individualizzazione, ruolo dell'educatore.

È importante che l'educatore conosca il destinatario dei libri, il suo

vissuto in modo da proporre loro dei libri adatti. L'adulto quindi

l'educatore, ma anche il genitore deve aiutare e orientare il bambino

nelle letture e capire quando soddisfare le sue curiosità anche attraverso

le letture.

Capitolo 4

Comprensione, difficoltà e accorgimenti.

La comprensione necessita della maturità linguistica ma anche di quella

cognitiva. Il lettore deve integrare i contenuti della storia con le sue

conoscenze pregresse e lo scrittore per questo deve utilizzare

conoscenze che sono condivise dalla maggior parte dai lettori, anche

perché il lettore può smarrirsi e non comprendendo espressioni e

metafore può addirittura saltare dei passi o abbandonare la lettura a

causa di queste difficoltà. Il bambino inoltre se non conosce delle parole

va ad assimilarle ad altre foneticamente simili. Il lettore può trovarsi di

fronte a delle difficoltà come ad esempio: l'uso del soggetto sottinteso, la

forma passiva, parole astratte, flashback, congiunzioni concessive e

avversative. Molte volte quindi se il bambino o ragazzo non conosce il

significato di determinate parole, gli dà un significato sbagliato. È

importante quindi che gli autori vadano ad inserire dei sinonimi o dei

glossari affinché il bambino o il ragazzo riescano a comprendere il

significato di parole difficili.

Comprensione concettuale.

Le difficoltà sintattiche vengono sottostimate e ignorate quelle cognitive,

è fondamentale invece che il lettore possegga conoscenze culturali e

maturità per i contenuti, affinché riesca ad affrontare le tematiche e la

lettura del libro.

Paure infantili, termini del problema.

Molti sostengono che le paure si vadano a sconfiggere con le paure, ma

in realtà non è così infatti soprattutto le illustrazioni sono causa di paura

e stati d'ansia che possono andare a turbare il bambino. Infatti sono

consigliati racconti umoristici o che vadano a liberare il bambino da ansia

e paure.

Albi figurati e paure infantili testimonianze.

Gli albi figurati e soprattutto anche le immagini possono produrre ansia

nel bambino come ci testimonia una mamma, la sua bambina è rimasta

traumatizzata dall'immagine delle mani mostruose della Strega. È

fondamentale che i bambini non vengono lasciati da soli durante la

lettura.

Ancora in tema di paure infantili.

Un tema difficile da trattare quello della morte, il bambino può

familiarizzare con essa ma naturalmente deve essere trattato il tema con

garbo e non in maniera drammatica e bisogna che l'adulto sia accanto a

lui durante la lettura.

Rivisitazioni iconografiche delle fiabe classiche.

Sono state fatte rivisitazioni delle fiabe classiche ad esempio quelle di

Lacombe come di Alice nel paese delle meraviglie in cui Bianconiglio

viene rappresentato con occhi rosso sangue, Cappuccetto Rosso

rappresentata all'interno delle fauci del lupo o di Biancaneve

rappresentata con mani insanguinate e un corvo poggiato sul petto.

Reiezione parentale vissuto infantile.

È importante la figura affettiva la quale deve tranquillizzare il bambino

durante la lettura, anche perché può essere fonte di angoscia ad

esempio l’abbandono dei bambini nel bosco e il rifiuto dei familiari.

Occorrerebbe inoltre conoscere la sua storia e la sua vita.

Rappresentazione della famiglia.

Oggi ci sono moltissimi modelli di famiglia quella tradizionale, la famiglia

allargata e quella composta da genitori dello stesso sesso. La famiglia

durante la prima infanzia viene vista come fonte di affetto e di sicurezza.

Durante la pre adolescenza invece la famiglia viene vista come il centro

di incomprensioni e incomunicabilità, quindi in maniera negativa.

Successivamente nella fanciullezza è meno autorevole e svolge un ruolo

positivo, anche ad esempio la figura dei nonni complici dei nipoti con cui

si ha un rapporto profondo.

Libri sulla sessualità.

Temi nel libro per ragazzi.

Gli scrittori devono trattare tali temi con garbo e gusto e l'educatore

deve proporli in un momento giusto fornendogli delle corrette

informazioni. Bisogna evitare i libri che vanno a parlare della sessualità

come un modo per andare a soddisfare le proprie passioni, per noia o per

far denaro e carriera.

Omosessualità.

Oggi in molti libri è presente il tema della omosessualità e anche dei

sentimenti del protagonista quindi tristezza, disagio e dolore. Sono

importanti tali libri perché possono andare a sviluppare nel lettore valori

come l’accettazione e solidarietà. Anche se molte volte questi libri sono

una specie di propaganda di un'idea o tesi.

Censura.

Applicando dei criteri di censura si va a limitare la libertà dello scrittore.

Ma la censura è giusta nel momento in cui vengono censurati libri con

messaggi di odio e razzismo intolleranza.

Deontologie. Responsabilità dello scrittore per ragazzi.

Lo scrittore per ragazzi ha un compito importantissimo, perché si va a

rivolgere a dei soggetti in formazione. Il problema è che molti non si

preoccupano di ciò e non si preoccupano del destinatario, ma cercano

solamente di guadagnare.

La biblioteca contenitori di tesori nascosti. Responsabilità del

bibliotecario.

I libri possono essere un valido aiuto per la formazione e l'educazione del

ragazzo e bambino, ma alcuni possono turbarlo e nuocergli. Come

sostiene Rodia ci sono dei temi molto delicati e per presentarli a un

pubblico giovane c'è bisogno di una penna magica che sappia essere

leggera e rapida, ma è una dote che possiedono in pochi.

Capitolo 5 Intramontabilità della fiaba.

Fiaba e fantasia.

Il bambino è attratto: dalla magia, della dimensione fantastica,

meravigliosa, dall'avventura, dal lieto fine e dal trionfo della verità. La

fiaba ha una struttura adatta al bambino poiché non ci sono flashback,

digressioni, approfondimenti psicologici e non presenta difficoltà di

comprensione. Inoltre come sostiene Bettelheim la fiaba è essenziale per

lo sviluppo psicologico e emotivo del bambino. Inoltre anche se non ha

una morale come la favola, è ricca di insegnamenti, valori ed è

un'introduzione alla vita. Ad esempio nella bella e la bestia

l’insegnamento è quello di non giudicare dalle apparenze.

La critica, avvertenze e riserve.

È importante che ci sia una presenza adulta che vada a filtrare la lezione

come in Pollicino dove trionfa l’astuzia e l'inganno o nel gatto con gli

stivali, avventuriero senza scrupoli gratificato dal successo finale. Inoltre

non sempre vanno a coincidere estetica e convenienza pedagogica. In

Cappuccetto Rosso vi sono due versioni quella dei Grimm e quella

perraultiana. In quella perraultiana la nonna viene divorata perché è

punita la disobbedienza, nella versione dei Grimm invece il cacciatore

estrae la nonna ancora viva dal lupo, esteticamente è una riparazione

sgradevole, ma dal punto di vista pedagogico invece l'angoscia e la

paura del bambino viene ridotta.

Lavorare con la fiaba, attenzioni didattiche.

Ci sono esercizi della fantasia, ascolto e scrittura creativa che

sostituiscono l'ascolto e la lettura di testi originali delle fiabe, ma questa

deve essere fatto dopo che il bambino abbia gustato le fiabe originali.

Le odierne riscritture di fiabe classiche.

Le fiabe classiche sono state rielaborate, manipolate e viene anche

abusato il rovesciamento dei ruoli. Con il movimento femminista le

donne diventano coraggiose, ribelli e si vanno a capovolgere gli schemi

tradizionali narrativi. Ci sono rivisitazioni delle fiabe classiche ma non

sempre sono prodotti per l'infanzia.

Capitolo 6.

Rivisitazioni pedagogica di alcuni classici

Il classico è sinonimo di eccellente, di sublime è un qualcosa che è

contemporaneo a tutte le epoche e in cui tutta l'umanità si va a

rispecchiare. Dobbiamo sottoporre a una rivisitazione pedagogica e

cogliere i motivi di attualità e quegli obsoleti.

Charles Dickens e i lettori del nostro

tempo.

Dickens non si propone di scrivere per ragazzi con intento educativo ma

lo fa da scrittore. Descrivere in maniera realistica la realtà, tratta temi

duri per un pubblico maturo come abusi, povertà e violenza. Importante

è il valore dell'onestà presentato come valore morale fondamentale per il

successo nel mondo, è importante valorizzare anche l'ottimismo di alcuni

personaggi. Dickens riesce a lanciare dei semplici messaggi dal

contenuto profondo. Tra le sue opere più importanti ci sono David

Oliver twist

Copperfield, Il Cantico di Natale e . In David Copperfield

Dickens narra la vita di David dall'infanzia all'adolescenza e gli elementi

fantastici e realistici si fondono. La tematica della violenza si trova anche

all'interno di questo libro, David ha 7 anni perde il padre e la mamma si

sposa con un uomo violento che lo picchia e lo manda in collegio e anche

Cantico di Natale

lì viene picchiato. Nel Dickens va a condannare i

comportamenti sbagliati non le persone, anche perché Scrooge alla fine

del libro è divenuto un modello per ogni lettore, quindi ciò ci mostra che

tutti possono cambiare e viene vistoìa la storia di Scrooge come un

viaggio dantesco verso il bene.

Louisa May Alcott e la famiglia March .

La Alcott è nata in Nord America nel 1800, in quel periodo ci si nutre dei

valori del Romanticismo quali sentimento, libertà, indipendenza e

giustizia. Scrive per la fascia compresa tra i 13 e i 15 anni e i suoi testi

più conosciuti sono: Piccole Donne, piccoli uomini, una ragazza all'antica

e i figli di jo. Utilizza un linguaggio semplice e presenta i problemi della

società, scrive per i giovani con finalità educative. In piccoli donne c'è la

storia della famiglia dal Natale in cui il padre partì per la guerra fino al

In Piccole donne

Natale successivo, in cui ritornò a casa. un tema

importante è il rispetto della Libertà e il metodo educativo materno è

diretto al conseguimento della libertà attraverso una attività di

discernimento tra ciò che è giusto e ciò che non lo è. Quindi viene

proposta un'idea di libertà guidata dall'amore e dalla autorevolezza

genitoriale. Ogni miglioramento delle ragazze vista come una conquista

piccoli uomini

personale. In l'educazione è ispirata alla carità,

una ragazza all'Antica

amorevolezza e alla riconoscenza. In c'è un

contrasto tra l'educazione semplice e sana di una ragazza di campagna e

quella cittadina superficiale di 3 fratelli. È importante che i valori delle

opere della Alcott oggi vengano recuperati: la generosità, la laboriosità e

l'educazione al sentimento. È riuscita ad instaurare un dialogo con i

giovani lettori, che imparano a guidarsi e correggersi.

Emilio Salgari il cavaliere dell’avventura

La sua è una letteratura di evasione, coinvolgente, con colpi di scena,

duelli, fughe e battaglie. La trama è originale, articolata e il lieto fine non

è banale. I personaggi combattono per una giusta causa spinti da

sentimenti primordiali, non uccidono per odio ma per necessità,

difendono i deboli e gli sfruttati. Infatti i valori importanti sono l'amore

per la giustizia, il valore del coraggio, l'ammirazione per le azioni nobili.

Nel testo ci sono anche dei pregiudizi, i neri vengono rappresentati da

Salgari come uomini corti di intelligenza, i portoghesi simpatici, gli italiani

coraggiosi e positivi gli americani li ammira ma sono rozzi superficiali. La

donna non è fragile e passiva ma viene rappresentata come battagliera,

feroce e coraggiosa ma anche dolce. Ci sono state delle critiche riguardo

il linguaggio frettoloso e anche per il fatto che la vendetta è motori delle

azioni. Ma oggi queste preoccupazioni si sono ridimensionate e superate

perché il bambino è esposto a una comunicazione mediatica ancora più

forte.

Kipling quando scocca l'avventura, cenni

biografici

Kipling è nato a Bombay in India dove ha avuto un'infanzia felice, poi si

trasferì in Inghilterra dove visse un periodo orribile. Successivamente

torna in India e viaggia. I libri che ebbero più successo furono: il libro

della giungla, il secondo libro della giungla, capitani coraggiosi e kim. In

quest'ultimo c'è un cammino interiore che porta Kim la conoscenza di sé

stesso. Nel primo di libro della giungla ci sono 7 racconti, nel secondo o 8

i personaggi principali sono Mowgli che è un cucciolo di uomo rapito da

una tigre e salvato da una famiglia di lupi che lo adotta. Mowgli vive in

una comunità che comprende un orso Baloo e la pantera Bagheera,

impara linguaggio degli animali e vivrà nel loro mondo fatto di valori

come solidarietà, lealtà e senso di gruppo, alla fine tornerà a vivere con

gli uomini.

Visioni del mondo animale.

Lo scrittore ci fa osservare il mondo dalla parte degli animali, è uno

straordinario tributo al mondo animale ed è importante per far nascere

una riflessione sul ruolo degli animali e sulla relazione tra umani e

animali.

Vamba e il suo monello.

Bertelli Luigi nasce nel 1858 tra le sue opere più importanti ci sono

ciondolino un ragazzo svogliato che non ha voglia di studiare,

giornalino di gianburrasca.

trasformato in una formica e il Nel 1906 fondò

a giornalino della domenica e collaborò con altri poeti scrittori e nel 1909

esordì nel Corriere dei piccoli.

Il giornalino di gianburrasca.

Il giornalino è scritto da Giannino Stoppani il protagonista un ragazzo che

racconta tutte le sue avventure, disatri e scherzi come il giorno in cui

cadde nel fiume si fratturò un braccio o pitturò il cane di sua zia. I

protagonisti sono Giovanni e le tre sorelle maggiori, la mamma dolce e

affettuosa, il padre severo lo manda in collegio ma anche lì si ribella e

guida una rivoluzione per i pasti.

Notazioni critiche.

Viene criticato perché in realtà è un libro rivolto più agli adulti che

giovanissimi, c'è un invito a trasgredire e Giannino il protagonista non si

evolve non c'è un itinerario formativo. Ma ci sono anche degli elementi

positivi infatti ha fatto divertire e fa ancora divertire il giornalino di

Gianburrasca all’interno del quale c’è una critica verso l'educazione

ipocrita e repressiva dell'epoca. Astrid Lindgren.

Autori di svolta al vaglio con la critica.

La sua opera Pippi Calzelunghe ebbe molto successo ed è ancora

attuale. Pippi è una piccola ribelle che sconvolge una cittadina, che vive

secondo principi della cultura borghese, con le sue stravaganze. Per gli

adulti le abitudini di Pippi sono strane, mentre i bambini vanno a valutare

senza pregiudizi. Il testo è rivolto al bambino fanciullo, il lettore può

trovare in Pippi un modello di comportamento o un esempio negativo.

Elementi fascinatori.

L’opera è ancora attuale perché valorizza i concerti di amore, dialogo,

libertà di parola e espressione. I caratteri graditi al lettore sono: la

trasgressività, la disobbedienza la ricerca del sogno e l'immedesimazione

nei personaggi.

Gianni rodari.

Gianni Rodari ha un forte impegno sociale e politico. I temi da lui trattati

sono tematiche reali come lo sfruttamento, la violenza, il lavoro, i

protagonisti sono tratti dalla quotidianità. Il suo stile è leggero, utilizza

giochi linguistici e un elemento importante è la musicalità della parola

ritmata. Tra i testi più importanti troviamo: il romanzo di Cipollino,

filastrocche in cielo e in terra, favole al rovescio, favole al telefono e

grammatica della fantasia. Il romanzo di Cipollino tratta la lotta contro i

prepotenti e l'ingiustizia, Cipollino guida la lotta per la libertà non con la

violenza ma con scherzi e beffe intelligenti. In favole al rovescio i

personaggi delle favole e fiabe tradizionali vengono osservati da


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

23

PESO

54.43 KB

AUTORE

siro.13

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della formazione primaria
SSD:
Università: L'Aquila - Univaq
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher siro.13 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di letteratura per l'infanzia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università L'Aquila - Univaq o del prof Cristofaro Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze della formazione primaria

Riassunto esame Valutazione del sistema scolastico, prof. Castoldi, libro consigliato Valutare le Competenze. Percorsi e strumenti, Castoldi
Appunto
Riassunto per l'esame di didattica generale, professoressa M.V. Isidori. Libro consigliato M.Gennari, Manuale di didattica generale cap 1, 5, 7, 8 ,9, 10
Appunto
Riassunto esame Didattica Generale, prof. Isidori, libro consigliato Manuale della Valutazione Scolastica, Domenici
Appunto
Riassunto esame Storia della pedagogia, prof. Vaccarelli, libro consigliato Manuale di pedagogia, Pagano
Appunto