Che materia stai cercando?

Riassunto esame Letteratura Inglese, docente Gebbia, libro consigliato Le origini del romanzo borghese, I. Watt

Riassunti dettagliati teatro elisabettiano, teatro coloniale e post coloniale per l'esame di cultura e letteratura inglese e del prof. Gebbia, basato su appunti personali del publisher e studio autonomo del libro consigliato dal docente Le origini del romanzo borghese, I. Watt. Argomenti: teatro elisabettiano, coloniale e post coloniale. Scarica il file in PDF!

Esame di Cultura e letteratura inglese docente Prof. A. Gebbia

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

una struttura circolare con tre gallerie che davano sul palco squadrato su di un cortile dove vi era

possibile vedere lo spettacolo in piedi. Il palco aveva due uscite. Le rappresentazioni erano alla luce del

giorno e non era possibile scurire le luci. Le scenografie erano misere. Il repertorio accontentava

spesso il pubblico. Spesso venivano chiusi per disordini e pestilenze.

Nella trame spesso c'era un INTRECCIO (spesso scritti anche da altri scrittori).

Vengono rappresentate le preoccupazioni tipiche dell’epoca moderna. Gli elisabettiano traggono

proprio dai paesi con i quali sono in guerra, quali la Spagna.

Nel teatro elisabettiano troviamo molti autori importanti fra i quali George Peele che compone The

Battle of Alcazar, altro autore importante è Thomas Neshe che scrive Summer’s Last Will and

Testament, un’opera allegorica sul trapasso e sulla rigenerazione delle stagioni.

La Spanish Tragedy di Kyd basata sulla ricerca di vendetta da parte di Hieronimo, Maresciallo di

Spagna, dell’omicidio del figlio. La VENDETTA è una tematica molto importante per il periodo

elisabettiano che andrà poi a sfociare in un nuovo genere ovvero la revenge tragedy.

Altro autore molto importante è CHRISTOPHER MARLOW: I suoi modelli sono classici. Specializzato

soprattutto nelle tragedie. L’uso del verso sciolto (blank verse) diventa il metro principale. Nei suoi

testi troviamo polifonia tematica e stilista.

In DOCTOR FAUSTUS (1604) l’operazione provocatoria lambisce le fondamenta della divisione fra male

e bene mediante la figura dell’abile ragionatore MEFISTOFELE. Anche la figura del RE è fiacca, quasi in

contrapposizione con EDWARD II.

WILLIAM SHAKESPEARE Inizia la sua carriera da attore negli anni 80 del 500, mentre la carriera di

drammaturgo inizia nel 1592. Era anche proprietario del GLOBE THEATER. Le sue opere sono una

macchina per fare soldi. Per lui l’opera deve colpire la vista e l’udito. Il primo personaggio ad incarnare

questo pensiero fu PERICLES. Le sue opere venivano rappresentati da attori che lui conosceva bene.

Creava personaggi in grado di dominare la scena. Il teatro elisabettiano, oggi chiamato teatro d’autore,

era essenzialmente il dominio dell’attore.

In OTHELLO (1603) riusciamo a desumere dai costumi e dai movimenti degli attori che si tratta di una

scena ambientata di notte e per strada e si stratta di una specie di congiura. Grazie ai costumi si scopre

l’appartenenza di classe.

STRUTTURA DEL TEATRO Il PALCOSCENICO era aperto e privo di ostacoli (oggetti scenici). Gli unici aspetti

fissi della scena erano le FRONS SCEANS (fondo della scena ornata da pitture) ove vi erano 2 o 3 porte di

ingresso e uscita di scena.

Era responsabilità dell’attore cogliere l’attenzione dello spettatore.

Il GLOBE: aveva un palco di 13m x 8m (permetteva a tutti gli attori di entrare in contemporanea).

Ciò che caratterizzava la fine e l’inizio della scena era appunto la contrapposizione delle scene e quindi l’entrata

e l’uscita degli attori.

La scena poteva essere rappresentata su 3 livelli diversi del palco:

 Sotto il palco;

 Sopra il palco;

 Sul piano del palco. 

Il sottopalco era costruito a 1,5m da terra. Chiamato HELL (zona off limits perché “abitata dal diavolo e

dagli spiriti maligni).

Il soffitto era ornato di stelle ed era chiamato HEAVENS.

L’upper stage destinato oltre che all’azione scenica, ai musici e agli spettatori più prestigiosi.

Nel rinascimento il teatro cambia (c’è la nascita dei teatri illegittimi)

Lo spazio scenico è maggiore e questo porta anche l’ampliamento degli spazi destinati al pubblico. Il palco

diventa tre volte più grande e i teatri possono ospitare più di 3000 spettatori.

Da salotto dei ceti dirigenti diventa uno spazio d’intrattenimento popolare.

Molto importante è anche il tempo scenico:

 NOW momento storico in cui il personaggio è collocato;

 MOMENTO STORICO della messa in scena;

 MOMENTO DELLA SCENA.

Shakespeare si lascia sedurre dalla suggestione dell0antico simbolismo teologico-teatrale in diverse

opere, come per esempio in AMLETO (1602). La tragedia fa leva sul significato teologico di tale lessico

nel porre una delle questioni centrali del dramma di Amleto, ovvero la provenienza e la natura del

fantasma del padre. Per esempio quando BERNARDO narra la comparsa del fantasma invita tutti a

sedersi.

Crea una drammaturgia privata quella del soggetto che interroga se stesso all’interno di una vasta

arena privata. In RICCARDO III (1633 il personaggi non si presenta come rappresentate di un insieme

ma anzi prende le distanze dai sui parenti e alleati, mettendo in scena se stesso come IO egocentrico.

 Inganna il pubblico come inganna tutti coloro che lo circondano con la sia apparente sincerità

confessionale. Riccardo è discendente del vizio.

La scena dell’incoronazione aveva luogo sullo sfondo per dare la possibilità al pubblico di vedere tutto il

raggruppamento dei personaggi in scena. L’allontanamento del personaggio rispetto la platea, marca la

perdita del suo controllo retorico e politico sull’altro.

In questa opera è molto importante il tempo scenico (vedi dopo).

È il primo autore a dare importanza al ruolo della donna anche se il ruolo delle donne era impersonato

dagli uomini. Esempio CLEOPATRA (1606), che quando scopre della morte di Antonio, spaventata

dall’ira dell’amante che ha tradito, si nasconde e fa arrivare ad Antonio la notizia della propria morte.

Altra donna importante è LADY MACBETH (1611)che incontriamo per la prima volta, solo quando legge

la lettera del marito.

Nelle commedie invece le donne ha piena autonomia come soggetto-individuo. La donna diventa

sinonimo di vita, salvezza e redenzione.

Il travestimento diventa occasione di autenticità, così come la maschera permette al personaggio da

un lato di nascondersi ma dall’altro lato di svelarsi al pubblico.

Il culmine della donna lo abbiamo in VIOLA nella DODICESIMA LUNA (1599), il personaggio p una figura

selvatica che usa un travestimento non solo per salvarsi dal naufragio ma anche cine mezzo

talismanico.

Le opere di Shakespeare vennero pubblicate per la prima volta nella edizione First Folio nel 1623, fra le

opere presenti ve ne erano 18 già pubblicate precedentemente. 

Altro autore molto importante nel teatro elisabettiano è BEN JONSON Coprirà tutte le fasi del teatro

elisabettiano, diventandone un modello di riferimento.

600:

Si sviluppa il genere MASQUE: insieme di balli, musiche e scenografie; questo genere era sviluppato

nelle corti, in questo genere eccelle Ben Jonson.

C'è predominanza della TRAGEDIA e della COMMEDIA.

TRAGEDIA 1642 chiusura dei teatri a causa dei

puritani che erano sfavorevoli al teatro,

È la forma più alta per affermare lo STATUS inoltre vi troviamo in un periodo di

dell’autore moderno. Viene usato il metro PROTETTORATO (fine 1700 – inizi 1800) le

poetico (fino alla fine del 700 quando opere necessitavano di una licenza che

invece viene abolito). veniva rilasciata da LORD CHAMBELLANO:

controllava i testi e li approvava. Questo

- TRAGEDIA DOMESTICA per esempio porta alla nascita dei teatri illegittimi.

cronaca nera; 1702 c'è la fine del regno degli Stuart.

- TRAGEDIA DI VENDETTA esempio COMMEDIA

HAMLET; Opere con temi comici, spesso basate su

- DRAMMA EROICO c’è l’inserimento della meccanismi economici e sessuali.

coppia tragica al femminile (moglie tradita

o marito morto); È caratterizzata da ambientazioni, eventi e

personaggi e linguaggi realistici, facilmente

- SHE TRAGEDY nella tragedia c’è la riconoscibili e quindi pienamente

reazione affettiva del pubblico. Così condivisibili da parte del pubblico.

chiamata per la centralità del genere

femminile; Genere noto anche come satira sociale,

commedia di costume o London comedy.

DRAMMA GOTICO caratterizzato da

scenografie migliori e teatri più grandi. È il Alla fine del 700 la commedia esalta

terrore ad assumere un ruolo particolare l’azione morale a scapito del

perché vi si fa ricorso anche al fine di 

comportamento sociale l’affermazione

accendere la compassione e con l’intento dell’etica borghese comporta il rifiuto di

di alimentare prudenza e carità. caratterizzato il secolo precedente.

quei valori aristocratici che avevano

nel terzo gruppo di opere assistiamo ad una proliferazione dei generi, si afferma la tragicommedia che

si sposa a una scelta di ambientazione esotica e alla selezione più corposa di fonti italiane e spagnole.

Nel 1642 ci fu la chiusura dei teatri sotto ordine di Oliver Cromwell. Solo alcuni ricevevano

l’autorizzazione dalla corte per poter recitare e ci fu la nascita di due compagnie: Duke of York’s Men e

la King’s Company.

700:

I generi più diffusi erano la tragedia (compresa la she-tragedy) e la commedia. Il dramma eroico era

molto diffuso, che aveva lo scopo di suscitare ammirazione del pubblico- ci fu l’inserimento della

coppia tragica al femminile, composta da moglie tradita e dall’amante sventurata.

I temi principali erano: la dimensione sociale della Restaurazione. Spesso vi erano tematiche

fantastiche e mitologiche.

1737 ci fu la LICENSING ACT a causa dei puritani che ritenevano il linguaggio teatrale blasfemo. Le

autorizzazioni venivano rilasciate unicamente da Lord Ciambellano.

La commedia settecentesca sentimentale o morale che porta a compimento un processo di

trasformazione di forme e contenuti che era stata preannunciata da THE WAY O THE WORLD (1700) di

Congrave trasporta sulla scena leggera trame costruite intorno a quegli stessi criteri di serietà,

rispettabilità e rigore morale che erano stati introdotti in precedenza; il suo scopo era quello di far

nascere il sorriso e senz’altro far scaturire quella commozione educativa. I personaggi erano vicini al

pubblico.

Compare la figura della "GAY COUPLE" intorno al quale vi ruota la vicenda comico-seriosa. C'è un

innamorato e una eroina tanto virtuosa da richiedere l'INTRECCIO con personaggi secondari.

Alla gay couple si affiancano il Rake Magnetica sensualità; e il Fop Creato come contrapposizione

caratteriale e sessuale alla brutale virilità del Rake.

C'è anche la trama economica con intreccio sentimentale.

L'individuo è indipendente dallo STATUS SOCIALE.

POETICA DOMESTICA: collegata al trionfo dell'ideologia borghese, fu accompagnata dall'abbandono

del metro poetico.

Al prezzo di un solo biglietto, lo spettatore poteva acquistare una sorte di abbonamento con il quale

poteva partecipare a molteplici spettacoli.

Ci fu un miglioramento dell’illuminazione e degli effetti scenografici (erano molto realistici).

Il teatro come portatore dei valori dell’America che sta cambiando La gente vuole il divertimento,

spettacoli che esaltano la vita quotidiana.

Nel TEATRO POPOLARE i temi erano legati a momenti di GLORIA, CONQUISTE e VITTORIE. Crebbe il

successo delle trame fantastiche e mitologiche. Furono introdotti i PALCHI MOBILI (booths) per feste

cittadine.

Con il COLONIALISMO un tema fondamentale fu quello sulla tratta degli schiavi.

Il teatro romantico è responsabile del tramonto del teatro tout-court grande tradizione

DRAMMATURGA che si era protratta sino alla classicità.

Ci fu l’ingresso delle donne in campo teatrale come autrici per dimostrare la loro presenza in campo

politico.

Ci fu l’introduzione di nuovi generi drammatici.

Il pubblico era cambiato: ci fu l’introduzione dei ceti medio-bassi.

Il teatro si spinge a diventare sperimentale.

I cambiamenti teatrali portano all’accrescimento dello STAR SYSTEM e degli ACTOR MANAGER.

Lo stile recitativo diventa più naturale.

Furono ancora riprese le opere di Shakespeare

700-800: 

TEATRO ILLEGITTIMO Mettevano in scena spettacoli musicali, danzati, acrobatici o equestri. Spesso

includevano i melodrammi e gli spettacoli di Burlesque ove si celebravamo i buoni sentimenti, i valori

patriottici, la giustizia e i problemi sociali. GENERI ILLEGITTIMI burlesque, melo dramma, dramma

nautico.

DAVID GARRICK apportò numerose modifiche alla tecnica di scena: fece spegnere i candelieri,

l’asciando il pubblico al buio. Favorisce in oltre lo stile naturale in recitazione e la verosimiglianza

storica nei costumi e nelle ambientazioni che ebbero tanto successo fra il pubblico da essere rilanciati e

potenziati da tutti gli attori e attrici a seguire.

Il pubblico era cambiato, ci fu l’ingresso dei ceti medio-bassi e inoltre anche i più giovani iniziarono a

frequentare i teatri.

Fu solo nel 1968 che la censura abbandonò le scene inglesi.

RICHARD BRINSLEY SHERIDAN: nato a Dublino, ma studi in Inghilterra. Rilevò la licenza del Drury Lane

fino all’incendio nel 1809. Fu un drammaturgo di notevole successo.

SARAH SIDDON: è ricordata perché una delle principali attrici tragiche inglesi. Nata nel Galles. Fu

introdotta nella recitazione sin da bambina. Recito il ruolo principale nel dramma Isabella. L’attrice

infondeva nelle sue eroine passione e una profonda immedesimazione tanto da far pensare che vivesse

e sentisse i tormenti dei suoi personaggi.

JOHN PHILIP KEMBLE: Fratello della Siddon, fu manager teatrale di successo e il più grande tra gli attori

d’impostazione classica. Insieme alla sorella mise in scena Macbeth interpretando il ruolo della

protagonista.


PAGINE

13

PESO

721.63 KB

AUTORE

aivlis93

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue culture e letterature straniere
SSD:
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher aivlis93 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Cultura e letteratura inglese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Salento - Unisalento o del prof Gebbia Alessandro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Cultura e letteratura inglese

Riassunto esame Letteratura Inglese, docente Gebbia, libro consigliato Manuale di letteratura e cultura inglese, Crisafulli
Appunto
Riassunto esame Lingua e traduzione inglese, prof. Guido, libro consigliato Mediating Cultures, Guido
Appunto
Riassunto esame Lingua e traduzione inglese 3, prof. Iaia, libro consigliato Mediating Cultures, Guido
Appunto
Riassunto esame Lingua e traduzione spagnola 3, docente Sciutto, Saggio consigliato Criterios para el an lisis de la lengua desde la perspectiva de la comunicacion, Matte Bon
Appunto