Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

geometrico, negando intenzionalmente la struttura del piano e il suo perimetro. Nel primo caso siamo in presenza di

“una figurazione che […] riduce il quadro a un’immagine ben circoscritta, che in ogni sua parte si richiama a se stessa,

mentre, viceversa, lo stile della forma aperta tende in ogni parte a superare se stesso e vuole apparire illimitato.”

La prassi dell'indagine iconologica mostra come gli studiosi considerino assolto il loro compito una volta delucidato il

contenuto simbolico e le implicazioni ideologiche, senza dar conto della sostanza espressiva fornita dalla forma.

Wolfgang Kronig “Resurrezione di Piero della

Francesca” (1955): identifica il messaggio dell'affresco

nell'affermazione “del carattere pasquale

dell'eucarestia, della viva presenza non soltanto della

passione ma anche e specialmente dell'evento pasquale

nella messa”. Il sarcofago è una chiara allusione

all'altare. Oltre ai particolari iconografici, lo studioso

prende in esame la struttura compositiva del dipinto;

nonostante la chiarezza e la storicità dell'evento,

l'elemento temporale appare bloccato e proiettato

nell'eterno → si estrae e rende visibile il vero

significato della storia evangelica. Contenuto spirituale

e forma artistica sono divenuti unità.

Analisi della stampa “Cavaliere, la morte e il diavolo”

di Dürer.

1) Wolfflin ritiene che l'intenzione iniziale di

Durer fosse quella di rappresentare solo un

uomo a cavallo e che, solo in un secondo

momento, il timore della futilità o

inadeguatezza del soggetto lo abbia indotto ad

aggiungere le figure della Morte e del diavolo,

dandovi così un significato morale. Secondo

Wolfflin il risultato estetico è spiacevole. →

giudizio negativo che deriva dall'impostazione

formale del suo metodo critico

2) Contrariamente Panofsky giudica la scelta del soggetto come costitutiva dell'effetto artistico. Cioè,

l'iconografia del cavaliere cristiano prese forma assieme allo schema formale del gruppo equestre ben

equilibrato. Panofsky evidenzia che la fusione delle tradizioni del “soldato cristiano” e del “pellegrino

minacciato dalla Morte e dal diavolo” avviene alla luce di un

passo di Erasmo. → giudizio positivo che deriva dalla

predilezione di Panofsky per il contenuto simbolico, più che

per quello espressivo.

Compito della critica è indagare il linguaggio figurativo di quest'opera

per capire se esso denoti soltanto il pensiero di Erasmo o anche

un'emozione germogliata su quel pensiero. Qui si notano il contrappunto

fra due tipi di visione, oltre a quella frontale/di profilo: quella

italianizzante e classica del gruppo equestre e quella germanica della

Morte e del diavolo. Nel paesaggio si sintetizzano l'intensità lineare

gotica e la rinascimentale chiarezza delle distanze. Contrasto tra vitalità

della foresta e eroica calma del cavaliere.

→ l'indagine iconologica, oltre a rivestire un interesse storico-culturale,

è strumento utile per cogliere i valori artistici dell'opera.

Tuttavia vi sono stati frequenti casi in cui i contenuti simbolici si sono

rivelati d'ostacolo alla libertà espressiva dell'artista.

Un famoso esempio di ciò du la decorazione pittorica quattrocentesca

della Cappella Sistina, voluta da Sisto IV: parallelismo teologico fra la

vita di Mosè e quella di Cristo. L'analisi iconologica rivelò che il

pontefice intendeva così proclamare la legittimità incrollabile dell'autorità del pontefice:

Mosè= fondatore della Legge antica → Cristo= fondatore della Legge nuova

→ Papa depositario della Legge nuova

tra tutti i pittori che operarono nella cappella solo il Perugino creò un'opera che avesse legami non soltanto estrinseci


ACQUISTATO

3 volte

PAGINE

4

PESO

989.76 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in arti visive
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher chiara.betti di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Iconografia e iconologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Cavicchioli Sonia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Iconografia e iconologia

Riassunto esame Iconologia, prof. Cavicchioli, libro consigliato Immagini Simboliche, Gombrich
Appunto
Riassunto esame Iconologia, prof. Cavicchioli, libro consigliato Allegoria e migrazione dei simboli, Wittkower
Appunto
Riassunto esame iconologia e iconografia, prof. Cavicchioli, libro consigliato Immagine insepolta, Didi Hubermann
Appunto
Riassunto Iconologia e iconografia prof Cavicchioli, libro consigliato Rinascita paganesimo antico
Appunto