Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

principali cicli aziendali (ciclo acquisti, vendite, personale) privilegiando quelli che nella fattispecie

aziendale presentano maggiore rischiosità. i) Ottenere riscontri documentali (contratti, scritture

private, atti notarili, fatture, delibere degli organi sociali, ecc…) per operazioni significative o

caratterizzate da particolari rischiosità. l) Esaminare l’esistenza dei documenti formali relativi agli

adempimenti tributari e previdenziali: - dichiarazioni; - altra documentazione; - documenti

comprovanti i pagamenti (a campione).m) Verificare la corretta rilevazione degli adempimenti

tributari e previdenziali attraverso l’utilizzo di campioni ritenuti adeguati. n) Verificare le

disponibilità liquide e i titoli di proprietà della società attraverso sondaggi di conformità (anche a

campione). o) Effettuare altre verifiche (es.: verificare il regolare deposito presso il registro delle

imprese del bilancio d’esercizio, elenco soci, accettazione carica di amministratori e sindaci). p)

Scetticismo professionale: Principio 200: obiettivi

Aggiornare il libro della revisione. 6)

e principi generali della revisione contabile del bilancio: • Il revisore deve operare

in conformità: - alle norme di legge - ai principi generali di revisione - e, ove

applicabili, alle raccomandazioni Consob - alle norme etico professionali • l’attività

di revisione deve essere svolta con Scetticismo Professionale (da usare anche per la

valutazione delle frodi), cioè effettuando una valutazione critica interrogandosi sulla

validità degli elementi probativi acquisiti e prestando particolare attenzione a quegli

elementi probativi che contraddicono o mettono in discussione l’attendibilità della

documentazione esaminata o delle attestazioni della direzione. • Un atteggiamento di

scetticismo professionale deve essere mantenuto nel corso dell’intero processo di

revisione. 7) Disposizioni area giacenza a) Adeguata dislocazione logistica b.) Adeguata

protezione fisica c) Agevole individuazione ubicazioni (Il revisore ha verificato che secondo i

principi contabili si possono adottare criteri di calcolo dei costi differenti (LIFO, FIFO, medio

ponderato) solo per classi diverse di rimanenze (materie prime, semilavorati, prodotti finiti). Non è

quindi possibile adottare per le materie prime due criteri di diversi a seconda che esse siano nel

magazzino della società (medio ponderato) o in viaggio (costi specifici ovvero il valore in fattura).

Slow Moving

d) Individuazione lento rigiro (slow moving) e) Identificazione responsabili di area

Verifica dei casi di osbolescenza tecnologica e/o commerciale: Un programma di lavoro sintetico

che contempla le verifiche necessarie alla corretta valutazione di eventuali fenomeni di slow

moving e obsolescenza è il seguente: a) individuazione delle “categorie” di beni presenti in

magazzino; b) identificazione di beni di elevato valore (e.g. prodotti di lusso); c) esame degli

elaborati dell’indice di rotazione del magazzino; d) confronto del turnover di ogni categoria di beni

con quello degli esercizi precedenti; e) confronto del turnover di ogni categoria di beni con quello di

aziende simili; f) analisi della vendibilità delle merci (e.g. mercati di sbocco, presenza di prodotti

innovativi); g) confronto del costo unitario delle scorte con quello degli esercizi precedenti; h)

Le fasi della

esame delle date di ultima movimentazione per ogni bene in giacenza. 8)

revisione: a) Acquisizione dell’incarico b) Pianificazione c) Programmazione d)

Esecuzione - Intervento preliminare - Intervento finale e) Completamento f)

Espressione del giudizio professionale – Positivo - Con rilievi – Avverso -

Impossibilità di esprimere un giudizio.9) Articolo 3, il Tirocinio: a) è finalizzato

all’acquisizione della capacità di applicare concretamente le conoscenze teoriche necessarie per il

superamento dell’esame di idoneità professionale e per l’esercizio dell’attivitàdi revisione legale; b)

ha durata almeno triennale; c) è svolto presso un revisore legale o un’impresa di revisione legale

abilitati in uno Statomembro dell’Unione europea e che hanno la capacità di assicurare la

formazione pratica del tirocinante. Art. 15 (Responsabilità) a) I revisori legali e le società di

revisione legale rispondono in solido tra loro e con gli amministratori nei confronti della società che

ha conferito l’incarico di revisione legale, dei suoi soci e dei terzi per i danni derivanti

dall’inadempimento ai loro doveri. Nei rapporti interni tra i debitori solidali, essi sono responsabili


ACQUISTATO

6 volte

PAGINE

4

PESO

50.50 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in amministrazione e controllo d'impresa
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher appuntitop di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Revisione aziendale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Sollevanti Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in amministrazione e controllo d'impresa

Relationship Lending Teoria ed Evidenze pre e post crisi
Appunto
Innovazione, Internazionalizzazione e Performance: Teoria e Analisi Empirica, Tesi
Tesi
Cat Bonds: Caratteristiche, Funzionamento e Andamento
Appunto
Prof Ricci fiscalità nel bilancio d'esercizio riassunto preciso
Appunto