Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Meccanismi di Difesa

Meccanismi di Difesa processi inconsci individuo usa per affrontare o

che l’

I sono dei

superare le situazioni di stress interni o esterni, pericolo, minacce, conflitti emotivi .

Acting Out

 : il soggetto agisce senza riflettere o senza preoccuparsi delle possibili conseguenze

negative a livello personale o sociale, poichè il suo comportamento è al di fuori del controllo della

volontà, consentendo al soggetto di scaricare o esprimere sentimenti e impulsi anziché sopportarli e

riflettere sui dolorosi avvenimenti che li hanno provocati. Spesso questa situazione si verifica

nell’ambiente familiare, amici o partner, mettendo in atto impulsi di tipo aggressivi, sessuali,

attaccamento... seguiti da senso di colpa o il soggetto teme di essere punito.

Aggressione Passiva

 (volgersi contro il sé): il soggetto presenta atteggiamenti aggressivi verso

mascherando l’ostilità e i sentimenti di rancore

gli altri in modo indiretto e passivo, nei confronti

degli altri, come in caso di soggetti che ritengono di aver diritto ad una cosa senza nemmeno

richiederla in modo esplicito.

Ipocondriasi:

 il soggetto ipocondriaco esprime una o più lamentele circa preoccupazioni

somatiche che problemi della vita, chiedendo apparentemente aiuto, ma contemporaneamente il

soggetto rifiuta suggerimenti, consigli e qualsiasi cosa gli sia offerta, esprimendo sentimenti

nascosti di ostilità e risentimento. Tutto ciò è una difesa contro la rabbia che il soggetto prova ogni

volta che sente la necessità di dipendere emotivamente dagli altri, basata sulla convinzione che

nessuno soddisferà realmente i suoi bisogni.

Scissione:

 il pz cerca di affrontare i conflitti derivanti dalla malattia o da fattori di stress interni o

esterni tenendo separati gli stati affettivi opposti, buono-cattivo, positivo-negativo, cioè

considerando gli altri come completamente buoni o completamente cattivi, non riuscendo a

integrare le caratteristiche positive o negative di se e degli altri in immagini coese. Spesso lo stesso

individuo sarà alternativamente idealizzato e svalutato.

Identificazione Proiettiva:

 il soggetto proietta consapevolmente un affetto o impulso

inaccettabile su un’altra persona, ma alla fine nega di essere stato lui a dare origine al materiale

E’ tipica

proiettato. della persona traumatizzata che si è sentita, in modo irrazionale, responsabile

del proprio trauma.

Negazione Nevrotica:

 il soggetto rifiuta di riconoscere qualche aspetto della realtà esterna o

della propria esperienza che per gli altri sarebbe evidente. La negazione nevrotica impedisce al

soggetto che la utilizza e a chiunque lo interroghi, di riconoscere specifici sentimenti, desideri,

intenzioni o azioni dei quali il soggetto potrebbe essere responsabile. La negazione consente di non

ammettere o di non prendere coscienza di un fatto psichico (idea o sentimento) che ritiene potrebbe

causargli conseguenze negative (vergogna, rammarico...).

Proiezione:

 il soggetto attribuisce erroneamente ad altri i propri sentimenti, impulsi o pensieri

non riconosciuti. Per cui rinnega i propri sentimenti (vergogna, umiliazione), intenzioni, esperienze,

attribuendole soprattutto a quelle persone da cui si sente minacciato.

Razionalizzazione:

 il soggetto escogita spiegazioni rassicuranti o a lui utili, per il proprio o

altrui comportamento. Il soggetto fornisce una ragione fittizia (falsa, ingannevole) ma plausibile.

Fantasia Schizoide

 : il soggetto passa molto tempo a sognare a occhi aperti, evitando le reazioni

umane, azioni dirette ed efficaci, soluzione dei problemi e per esprimere i suoi sentimenti e desideri,

ottenendo una gratificazione transitoria ad un conflitto del mondo reale.

Svalutazione

 : il soggetto attribuisce caratteristiche esageratamente negative a se stesso o agli

altri, usando affermazioni sprezzanti, sarcastiche, negative nei confronti di se stesso e degli altri con

lo scopo di accrescere l’autostima, difendendo dalla consapevolezza di desideri o dalla delusione

per sentimenti non appagati.

Idealizzazione

 : il soggetto attribuisce qualità esageratamente positive a se stesso o agli altri,

descrive relazioni reali o dichiarate con persone o sistemi, potenti, riveriti, importanti, come fonte di

gratificazione e come protezione da sentimenti di impotenza, scarsa importanza, di poco valore...

Onnipotenza

 : il soggetto si comporta come se fosse superiore agli altri, come se fosse dotato di

speciali poteri o capacità, cercando di aumentare l’autostima in caso di sentimenti di delusione,

impotenza, mancanza di valore... 1


PAGINE

3

PESO

201.32 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia Medica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Bellomo Antonello.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia medica

Psicologia Medica - Corso completo
Appunto
Ginecologia e Ostetricia - Appunti
Appunto
Metodologia Epidemiologica ed Igiene - Corso completo
Appunto
Malattie Infettive
Appunto