Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Le emozioni autocoscienti

Corso di Psicologia dello sviluppo del sé

A.A. 2007-2008

Laurea specialistica in Psicologia

Dott.ssa Marina Camodeca

Le emozioni di base

Emozioni di base (gioia, rabbia, tristezza,

paura, sorpresa e disgusto)

Primi mesi di vita

Sono innate e universali (espressioni facciali,

Ekman & Friesen) 1

Cosa sono le emozioni

autocoscienti?

Anche dette: secondarie, apprese,

complesse, sociali, morali

Si sviluppano quando:

Il bambino diventa cosciente di se stesso

come diverso dagli altri (autocoscienza)

Abilità cognitive per riconoscere norme e

standard sociali e comportarsi di

conseguenza

Lo sviluppo delle emozioni autocoscienti

Lewis (1989; 1992)

Consapevolezza di sé Modelli, regole, scopi

Emozioni autocoscienti

esposte (15-24 mesi)

Imbarazzo, empatia, invidia

Emozioni autocoscienti

valutative (30 mesi)

Orgoglio, vergogna,

senso di colpa, superbia 2

Emozioni autocoscienti

valutative

Non solo autocoscienza, ma anche:

valutazione di sé o del proprio comportamento in base

a norme o standard interiorizzati (vergogna, orgoglio,

superbia, senso di colpa)

Giudizi sul sé, l’attribuzione di responsabilità a se

stessi in base al successo o al fallimento, capacità di

imitare il modello

Caratteristiche

Compaiono più tardi

Necessitano di una struttura del sé

Si basano sullo sviluppo cognitivo

(capacità di valutare una norma)

Dipendono dalla cultura

Sono legate all’interiorizzazione di

standard comportamentali di riferimento

Non sono caratterizzate da pattern di

attivazione fisiologica specifici e distintivi 3

Vergogna e senso di colpa

Autoconsapevoli

Valutative (confronto con una norma)

Suscitate da comportamenti inadeguati

Spesso sperimentate insieme

Ma sono differenti…

La vergogna

Si assume un comportamento che non si

vorrebbe avere, giudicato in modo negativo

da se stessi, o dagli altri, o da convenzioni

sociali

Il sé si considera carente rispetto a regole o

modelli sociali (“identità non voluta”)

L’immagine di sé viene danneggiata

Esposizione pubblica (ma non sempre)

È diretta verso il sé, che si autovaluta

Sensazione di “sentirsi piccoli” e desiderio di

“sparire” 4

Il senso di colpa

Il comportamento assunto (o mancato)

provoca un danno a qualcun altro

Emozione più privata

L’oggetto di valutazione è il comportamento

agito o non agito

Base dello sviluppo morale

Il comportamento suscita tensione, o

rimpianto, mortificazione, desiderio di

riparazione

Differenze principali

Vergogna Senso di colpa

Focus dell’attenzione Il sé nella sua globalità L’azione specifica

Percezione dell’evento Convinzione di non poter Convinzione che

controllare l’evento l’azione sia controllabile

Esperienza Ritirarsi, sentirsi senza Tensione, rimorso,

fenomenologica valore rimpianto

Sé compromesso da una Sé non intaccato da una

Impatto sul sé globale svalutazione globale svalutazione globale

Preoccupazione per Preoccupazione della Preoccupazione

l’altro valutazione degli altri sul dell’effetto del sé sugli

sé altri

Caratteristiche Desiderio di nascondersi Desiderio di confessare,

motivazionali e scappare scusarsi o riparare 5

Differenze per la moralità

Senso di colpa legato a trasgressioni morali

(consapevolezza di cosa è giusto e cosa

sbagliato)

Vergogna non legata alla moralità, ma

piuttosto al senso di inferiorità, o alla rabbia

Ma: vergogna può essere sia morale che non

morale (Olthof et al., 2000; Smith et al., 2002)

L’aspetto morale: esperienza negativa per il

sé induce a non ripetere l’atto

La coscienza

Il senso di colpa e la vergogna sono legate

allo sviluppo morale

Se non sono vissute in modo patologico,

sono adattive e funzionali allo sviluppo

Sono associate all’empatia, alla prosocialità,

alla responsabilizzazione e

all’interiorizzazione delle norme

Ciò è alla base della coscienza

È la maturità che segna il passaggio

dall’obbedienza all’autorità all’autonomia

morale 6


PAGINE

15

PESO

181.06 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Psicologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in psicologia
SSD:
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Camodeca Marina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia

Psicologia - Mobbing
Appunto
Psicologia - Mobbing
Appunto
Psicologia generale - Intelligenza
Appunto
Metodi e tecniche d’intervento in Psicologia di Comunità - Appunti
Appunto