Che materia stai cercando?

Psicologia clinica ed etica medica - trapianti e accertamento della morte Appunti scolastici Premium

Appunti di Psicologia clinica ed etica medica del professor Della Pietra sui trapianti e sull'accertamento della morte con analisi dei seguenti argomenti: codice di deontologia medica, promozione dell'informazione, dichiarazione di volontà in ordine al prelievo di organi e tessuti, il consenso informato, morte... Vedi di più

Esame di Psicologia Clinica ed Etica Medica docente Prof. B. Della Pietra

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2. Le Regioni e le Aziende Unità Sanitarie Locali, in

collaborazione con i centri regionali o interregionali per i

trapianti di cui all'articolo 10 e con i coordinatori locali di cui

all'articolo 12, adottano iniziative volte a:

medici di medicina generale e tra i medici delle

a) diffondere tra i

strutture sanitarie pubbliche e private la conoscenza delle

disposizioni della presente legge, nonché della legge 29

dicembre 1993, n. 578, e del decreto del Ministro della sanità 22

agosto 1994, n. 582;

b) diffondere tra i cittadini una corretta informazione sui trapianti

di organi e di tessuti, anche avvalendosi dell'attività svolta dai

medici di medicina generale;

c) promuovere nel territorio di competenza l'educazione

sanitaria e la crescita culturale in materia di prevenzione

primaria, di terapie tradizionali ed alternative e di trapianti.

Capo II

DICHIARAZIONE DI VOLONTÀ IN ORDINE AL PRELIEVO DI

ORGANI E DI TESSUTI

Art. 3.

(Prelievo di organi e di tessuti)

1. Il prelievo di organi e di tessuti è consentito secondo le modalità

previste dalla presente legge ed è effettuato previo accertamento

della morte ai sensi della legge 29 dicembre 1993, n. 578, e del

decreto del Ministro della sanità 22 agosto 1994, n. 582.

2. All'inizio del periodo di osservazione ai fini

dell'accertamento di morte ai sensi della legge 29 dicembre

1993, n. 578, e del decreto del Ministro della sanità 22 agosto

1994, n. 582, i medici delle strutture di cui all'articolo 13

forniscono informazioni sulle opportunità terapeutiche per le

persone in attesa di trapianto nonché sulla natura e sulle

coniuge non separato o al

circostanze del prelievo al

convivente more uxorio o, in mancanza, ai figli maggiori di età

o, in mancanza di questi ultimi, ai genitori ovvero al

rappresentante legale.

vietato il prelievo delle gonadi e dell'encefalo.

3. È

4. La manipolazione genetica degli embrioni è vietata

anche ai fini del trapianto di organo.

Art. 4.

(Dichiarazione di volontà in ordine alla donazione)

1.Entro i termini, nelle forme e nei modi stabiliti dalla

presente legge e dal decreto del Ministro della sanità di cui

all'articolo 5, comma 1, i cittadini sono tenuti a dichiarare la

propria libera volontà in ordine alla donazione di organi e di

tessuti del proprio corpo successivamente alla morte, e sono

informati che la mancata dichiarazione di volontà è considerata

quale assenso alla donazione, secondo quanto stabilito dai

commi 4 e 5 del presente articolo.

2. I soggetti cui non sia stata notificata la richiesta di

manifestazione della propria volontà in ordine alla donazione di

organi e di tessuti, secondo le modalità indicate con il decreto

del Ministro della sanità di cui all'articolo 5, comma 1, sono

considerati non donatori.

3. Per i minori di età la dichiarazione di volontà in ordine alla

donazione è manifestata dai genitori esercenti la potestà. In

caso di non accordo tra i due genitori non è possibile

procedere alla manifestazione di disponibilità alla donazione.

Non è consentita la manifestazione di volontà in ordine alla

donazione di organi per i nascituri, per i soggetti non aventi la

capacità di agire nonchè per i minori affidati o ricoverati

presso istituti di assistenza pubblici o privati.

Art. 14.

(Prelievi)

1. Il di cui all'articolo 2, comma 5, della legge

collegio medico

29 dicembre 1993, n. 578, nei casi in cui si possa procedere al

prelievo di organi, è tenuto alla redazione di un verbale

I sanitari che

relativo all'accertamento della morte.

procedono al prelievo sono tenuti alla redazione di un verbale

relativo alle modalità di accertamento della volontà espressa in

vita dal soggetto in ordine al prelievo di organi nonché alle

modalità di svolgimento del prelievo.

4. Il prelievo è effettuato in modo tale da evitare

mutilazioni o dissezioni non necessarie. Dopo il prelievo il

cadavere è ricomposto con la massima cura.

Art. 18.

(Obblighi del personale impegnato in attività di prelievo e di

trapianto)

1. I medici che effettuano i prelievi e i medici che

effettuano i trapianti devono essere diversi da quelli che

accertano la morte.

2. Il personale sanitario ed amministrativo impegnato nelle

attività di prelievo e di trapianto è tenuto a garantire

l'anonimato dei dati relativi al donatore ed al ricevente.

NECESSITA’ DEL CONSENSO INFORMATO IN MATERIA DI

TRAPIANTO D’ORGANO

(Cassazione 12 giugno 1982, Sent. 3604):

· Da persona vivente (giuridicamente capace, personale,

libero, consapevole, revocabile).

· Da Cadavere (L. 644, 1975, art. 5; L. 301/1993 art.

1: non richiedono un vero e proprio consenso esplicito al

trapianto, quanto la mancata opposizione del donatore o

dei suoi congiunti al prelievo stesso).


PAGINE

19

PESO

1.40 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Psicologia clinica ed etica medica del professor Della Pietra sui trapianti e sull'accertamento della morte con analisi dei seguenti argomenti: codice di deontologia medica, promozione dell'informazione, dichiarazione di volontà in ordine al prelievo di organi e tessuti, il consenso informato, morte cardiaca, morte cerebrale, il collegio medico.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia Clinica ed Etica Medica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Della Pietra Bruno.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia clinica ed etica medica

Psicologia clinica ed etica medica - Appunti
Appunto