Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Nevrosi

Le nevrosi sono disturbi senza cause organiche i cui sintomi esprimono il disagio di un conflitto fra ciò che

siamo e ciò che vorremmo essere. Producono sentimenti di paura e d'incertezza che complicano i rapporti

con le situazioni del vivere. La nevrosi patologica scatta quando l’ansia diventa talmente insopportabile,

da rendere inadeguato l'agire umano. Pochi ammettono di essere affetti da tale disturbo, in quanto ognuno

di noi vede sempre le stranezze nel comportamento altrui e mai nel proprio.

Tra normalità e anormalità non si può tracciare una linea di confine netta e precisa. La differenza fra l’essere

e il non essere nella norma, sta nel considerarsi partecipi o meno, nel mondo. Chi è dissociato da ogni

rapporto, è una persona a rischio. Rientra nella norma, invece, chi proietta la propria personalità nel fare e

nel rapportarsi agli altri.

Secondo il criterio statistico, è normale colui che si comporta come la maggioranza delle persone;

secondo il criterio sociale è anormale colui che si comporta in modo stravagante.

Il criterio migliore per rispondere alla domanda chi è normale è la consapevolezza della propria

interiorità. E' normale, quindi, chi sa costruire il rapporto con gli altri e sa rendere importante anche

quelle piccole cose che rendono piacevoli le relazioni umane.

Chi non ha simile consapevolezza è un nevrotico per inefficienza o difetto di soggettivismo, disturbo che si

manifesta nell'incapacità di guidare coerentemente i propri affetti, nella difficoltà di dimostrare impegno

familiare, nella discontinuità dell'impegno scolastico o lavorativo, nella fissazione di non saper vincere le

paure che bloccano le loro azioni, nella paura di non sentirsi sicuro in casa propria, nella certezza di non

avere futuro. Si può essere nevrotici anche per troppa efficienza. E' il rischio di quegli individui che

credono di avere sempre ragione e che il modo giusto di comportarsi è solo quello, che essi pensano. Non

riescono facilmente a mettersi in discussione, sono estremamente rifiniti nell'esercizio della loro professione

e difficilmente incorrono in errori di distrazione. Il loro atteggiamento di superiorità è di peso per amici e

collaboratori. Emettono giudizi trancianti.

I primi sono nevrotici per difetto di soggettivismo, i secondi per eccesso di soggettivismo.

PSICOSI

Descrizione

A differenza della nevrosi, la psicosi è un grave disturbo mentale contraddistinto da una disintegrazione della

personalità. Investe in maniera determinante, pensieri, sentimenti e relazioni sociali. La persona psicotica

vive in un mondo irreale che non concorda con quello in cui egli vive e, quando si accorge della divergenza,

il che avviene molto spesso, va in crisi reagendo con aggressività, autolesionismo, depressioni e minacce di

suicidio.

Il linguaggio dello psicotico è illogico, bizzarro, disordinato e, spesso, incomprensibile.

Le psicosi sono disturbi gravi caratterizzate da alterazioni percettive, affettive e cognitive. Lo psicotico vede e

sente cose che non ci sono ed è estremamente euforico o depresso. Per questi motivi le psicosi, a differenza

delle nevrosi, sono i disturbi temuti non meno del tumore o dell’infarto, anche se non tutti i soggetti psicotici

sono ugualmente gravi.

Nevrotico e psicotico

Un confronto fra il modo di pensare e di agire del nevrotico e dello psicotico può rendere più chiara la

differenza fra i due disturbi che, troppo spesso, vengono male intesi dalla gente non addetta ai lavori. A

volte i genitori, di fronte a disturbi gravi come reazioni ossessive, dissociative e compulsive, che sono sintomi

di un psicosi, forse per paura di scoprire la verità, considerano il figlio solamente un po'strano. Non

comprendono che con simili disturbi, è meglio affrontare subito il problema.

Il nevrotico è un individuo che sogna la vita in modo fantastico ed irreale, proietta la sua fantasia in un altro

mondo, ma è sempre in grado di distinguere il valore della sua immaginazione da quello della realtà. Fa

castelli in aria, ma con il suo pensiero vive in terra.

Lo psicotico, invece, è convinto che la vita è quella del suo sogno irreale e ogni altro pensiero, diverso dal

suo, appartiene a persone malate. La vita è solamente quella che lui irrealmente pensa. Fa castelli in aria


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

2

PESO

12.06 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Psichiatria Nevrosi e Psicosi. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Le nevrosi sono disturbi senza cause organiche i cui sintomi esprimono il disagio di un conflitto fra ciò che siamo e ciò che vorremmo essere. Producono sentimenti di paura e d'incertezza che complicano i rapporti con le situazioni del vivere. La nevrosi patologica scatta... ecc.


DETTAGLI
Esame: Psichiatria
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in teorie della comunicazione e dei linguaggi
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psichiatria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Cedro Clemente.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psichiatria

Psichiatria – Disturbo bipolare
Appunto
Psichiatria- Disturbo personalità
Appunto
Psichiatria – Psicodinamica
Appunto
Psichiatria – Depressione
Appunto