Che materia stai cercando?

Psichiatria – Disturbi somatoformi Appunti scolastici Premium

Appunti di Psichiatria Disturbi somatoformi. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Dal DSM IV TR vengono inclusi nel gruppo dei disturbi somatoformi, 1. Il disturbo da somatizzazione, 2. Disturbo da conversione, 3. Disturbo algico, ecc.

Esame di Psichiatria docente Prof. C. Cedro

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

a. Definizione: corrisponde in linea generale a ciò che veniva definita nevrosi isterica.

Vi è l’utilizzo da parte del paziente di un meccanismo di formazione di sintomi fisici

consistente del trasferimento sul corpo di pulsioni o istinti, desideri o affetti

inaccettabili, attraverso vie nervose volontarie. I sintomi hanno un significato

simbolico ed esprimono attraverso il corpo le rappresentazioni e/o i conflitti rimossi.

b. Epidemiologia: il disturbo da conversione è in diminuzione rispetto al secolo scorso,

l’insorgenza non presenta un’età definita e si presenta sia nell’adolescenza, sia

nell’età adulta. Più frequente nella popolazione femminile, basso livello

socioculturale e fattori etnico culturali giocano un ruolo importante.

c. Clinica e criteri diagnostici: i sintomi mimano malattie fisiche neurologiche, cioè

dell’area motoria e sensoriale. Più comunemente paresi, afonia, epilessia, disturbi

visivi, anestesia, parestesie, malattie degenerative, movimenti involontari. La

diagnosi è complicata dal fatto che spesso il disturbo si sovrappone a una

condizione organica obiettiva, non è possibile riscontrare nel disturbo da

conversione una corrispondenza tra una distribuzione anatomica delle vie nervose e

i sintomi lamentati dal paziente. Un’altra caratteristica è la cosiddetta belle-

indifference, di Janet: il paziente appare poco preoccupato relativamente alla

drammaticità e gravità dei sintomi. Fattore cruciale è l’individuazione anamnestica di

un evento stressante o di un’acuta conflittualità relazionale che precede a breve

distanza la comparsa dei sintomi.

d. Eziologia: il termine conversione è stato introdotto da Freud per spiegare il

misterioso salto da psichico a somatico; il sintomo diventa la rappresentazione

concreta di diversi tipi di pulsioni, affetti o istinti che vengono rimossi o resi inconsci

da forze censorie o inibitorie. Per quanto riguarda i motivi della scelta dell’organo,

viene presa in considerazione l’ipotesi di una condizione di compiacenza somatica

determinata da esperienze traumatiche precedenti, dalla preesistenza di condizioni

di inferiorità d’organo che configurano una costituzionale tendenza a esperire

attraverso una parte del corpo gli stati conflittuali. Diventano più facilmente sede di

disturbi gli organi che furono più attivi e sottoposti alla massima tensione al

momento in cui si verificò la repressione decisiva.

3. Disturbo algico:

a. Definizione: presenza di un dolore grave e cronico che limita notevolmente la vita

del paziente, nessuna patologia organica, pur presente, può giustificare la

sintomatologia.

b. Epidemiologia: disturbo frequente, i costi per la gestione di questi malati sono

elevatissimi, la patologia può presentarsi in tutto l’arco della vita con una leggera

prevalenza tra i 40 a e 50 anni e più facilmente nei soggetti di sesso femminile.

c. Clinica e criteri diagnostici: nelle linee generali i sintomi ricalcano quelli del disturbo

di somatizzazione. La differenza sostanziale è l’oggetto della lamentela somatica

che è strettamente limitata al dolore, e non a sintomi e segni più o meno ad esso

correlati. Con grande frequenza si associano disturbi affettivi e quasi sempre sono

presenti sintomi depressivi. È molto difficile accertare la successione cronologica

dei disturbi, in tutti i pazienti vi sono tratti di personalità premorbosa; il pain-prone

patient (pazienti inclini alla sofferenza) di Engel identifica un profilo caratterizzato da


PAGINE

4

PESO

17.55 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Psichiatria
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in teorie della comunicazione e dei linguaggi
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psichiatria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Cedro Clemente.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psichiatria

Psichiatria – Disturbo bipolare
Appunto
Psichiatria- Disturbo personalità
Appunto
Psichiatria – Psicodinamica
Appunto
Psichiatria – Depressione
Appunto