Che materia stai cercando?

Produzioni vegetali - il seme Appunti scolastici Premium

Appunti di Produzioni vegetali per l'esame della professoressa Morgutti. Gli argomenti che vengono trattati sono i seguenti: il seme, l'endosperma, il parenchima, lo sclerenchima,il cotiledone, il cariosside, l'embrione, la drupa, il granulo pollinico.

Esame di Produzioni vegetali docente Prof. S. Morgutti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SEME

Quando un granulo pollinico liberato si deposita sullo stimma di un fiore si idrata e germina

cioè produce una protuberanza che si chiama tubetto pollinico.

Lo zigote si sviluppa in embrione che è il giovane sporofito 2n, il nucleo 3n formerà il tessuto

3n cioè l'endosperma secondario che funge da deposito di riserve per lo sviluppo dell'embrione.

L'endosperma secondario non fa parte dell'embrione.

Una serie di divisioni cellulari asimmetriche fa si che lo zigote si sviluppi in proembrione e

successivamente in embrione. L'embrione maturo comprende un asse embrionale e uno o due

cotiledoni.

Esistono molti tipi di parenchimi (indica una serie di tessuti di riempimento attivi dal punto di

vista metabolico sono presenti spazi intercellulari alla confluenza tra le cellule per permettere

gli scambi gassosi necessari per il metabolismo).

Le cellule parenchimatiche sono vive a differenziamento completato ad eccezione di quelle

dell'endosperma amilaceo delle cariossidi, hanno forma isodiametrica con parete sottile.

Lo sclerenchima è un tessuto meccanico le cui cellule hanno parete secondaria ispessita e

lignificata e sono morte a maturità. Ha il compito di indurire gli organi che hanno finito la

crescita.

Di essi fanno parte: tessuti sclereidi con forma isodiametrica e sono tegumenti coriacei dei

semi, granellini duri della polpa di pera o costituenti di tessuti duri o legnosi (guscio della noce

di cocco, nocciolo delle albicocche o pesche) e occupano quasi tutto il volume cellulare.

Un altro tipo sono le fibre che hanno forma allungata e sono di solito riunite in fascetti,

presentano tessuti che decorrono longitudinalmente nel corpo della pianta.

Nella cariosside (completa maturazione) i tegumenti del seme e delle strutture del frutto sono

fuse insieme, è presente una grande porzione di endosperma e lateralmente è posizionato

l'embrione dotato di un solo cotiledone e i suoi apici meristematici sono ricoperti da strutture

di protezione.

All'interno della cariosside si sviluppa un solo ovulo e l'endosperma presenta lo strato

aleuronico composto da cellule vive e l'endosperma amilaceo composto da cellule morte.

Le cellule aleuroniche sono ricche di proteine e fitina e hanno un ruolo attivo nella

germinazione del seme mentre le cellule dell'endosperma sono ripiene di materiali di riserva.

Lo scutello (cotiledone) accumula lipidi e trasferisce nutrienti solubili fra endosperma ed

embrione in crescita.

L'unione di tegumenti, strato aleuronico e strati esterni dell'endosperma amilaceo formano la

crusca che viene eliminata nel processo di molitura ma è ricca di fibre, vitamine B e proteine.

L'endosperma amilaceo fornisce farina bianca e contiene soprattutto amido e proteine, fra cui

glutine che è importante per la lievitazione.

L'embrione viene rimosso perchè i grani contenuti in esso potrebbero far irrancidire la farina.

Il glutine è una frazione proteica costituita da gluteina e gliadina, con l'acqua e

l'impastamento formano una pasta viscosa e resistente atta a trattenere l'aria nell'impasto.

Il glutine è presente in frumento, orzo, segale e avena mentre non è presente nel riso e nel

mais.

In alcuni individui la mucosa intestinale è intollerante al glutine danneggiando cosi i villi

intestinali che provocano diversi disturbi e malassorbimento.

I semi di ricino non sono commestibili perchè la ricina è un potente veleno.

La germinazione è un processo di sviluppo che ha inizio dal seme e poi si modifica in sviluppo

del germoglio, prevede la crescita in grandezza e la formazione di organi specializzati tramite

processi di differenziamento.

Alcuni semi sono importanti dal punto di vista alimentare come il frumento adatto per la

produzione di pasta, semola o per la panificazione.

Il riso è il secondo cereale al mondo per importanza, ha un basso contenuto proteico ma buon

contenuto di amminoacidi. La rimozione della crusca ne provoca una carenza di vitamina B.

L'avena ha una buona composizione di amminoacidi essenziali, vitamina B, E, tiamina, acido

folico e B-glucani che riducono il colesterolo.


PAGINE

2

PESO

114.90 KB

AUTORE

crippy

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie alimentari
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher crippy di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Produzioni vegetali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Morgutti Silvia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Produzioni vegetali

Produzioni vegetali - i carboidrati
Appunto
Produzioni vegetali - i nucleotidi DNA
Appunto
Produzioni vegetali - il vacuolo
Appunto
Produzioni vegetali - i lipidi
Appunto