Che materia stai cercando?

Produzioni vegetali - il frutto Appunti scolastici Premium

Appunti di Produzioni vegetali per l'esame della professoressa Morgutti. Gli argomenti che vengono trattati sono i seguenti: I deiscenti, gli indeiscenti, la drupa, il pomo, le infruttescenze, il ripening, la noce di cocco, la vite, l'albicocca, i semi.

Esame di Produzioni vegetali docente Prof. S. Morgutti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

FRUTTO

A seguito della fecondazione gli ovuli si sviluppano in semi, la parete dell'ovario si inspessisce

fino a formare il pericarpo cioè il frutto.

Si possono avere sviluppi di frutti anche se la fecondazione non è andata a buon fine e quindi

non si formeranno i semi. Questo è dovuto al fatto che per lo sviluppo del frutto può essere

sufficiente l'auxina fornita dal granulo pollinico; si creano dei frutti apireni cioè senza semi.

A seconda dei carpelli che li originano i frutti sono classificati diversamente, possono essere

semplici formati da un singolo carpello o diversi fusi assieme come mela e pesca oppure

aggregati cioè carpelli dello stesso gineceo come fragola e lampone oppure ancora composti

quindi originati da diversi ginecei come ananas e fico.

Altro metodo di classificazione attraverso il pericarpo a maturazione; possono essere secchi a

maturazione e quindi dividersi in deiscenti (frutti che a maturità si aprono spontaneamente e

fanno uscire il seme) come legumi (a maturazione il frutto si apre in due valve contenenti

molti semi), capsula (come il legume ma da un ovario pluricarpellare), siliqua o follicolo.

Indeiscenti (non si aprono da soli e possono rimanere chiusi fino a marcire) come cariosside (il

pericarpo è fuso con i tegumenti seminali), noce (frutto grande con un solo seme e pericarpo

legnoso, nocciola,ghianda), achenio (frutto piccolo con pericarpo separato dall'unico seme).

Possono essere anche carnosi perche le strutture sono morbide e succose a maturazione.

La drupa (frutto carnoso indeiscente) ha un solo seme e il frutto è chiaramente distinto in

esocarpo, mesocarpo e endocarpo come la pesca o l'albicocca; la bacca ha un pericarpo

interamente carnoso con molti semi come pomodori, uva, melanzana mentre il pomo è un falso

frutto dove la parte carnosa ha origine dal ricettacolo del fiore; questi affidano la loro

riproduzione agli animali che si cibano dei frutti.

Esempi di frutti secchi deiscenti come legumi sono il fagiolino ricco di fibra e sali minerali,

vitamina A, proteine e potassio; ha un basso potere calorico ed è un alimento fresco contenente

molta acqua.

La vaniglia il frutto è un bacello sulla cui parte esterna si formano dei cristalli di vanillina

durante la macerazione in alcool, i bacelli vengono poi macerati.

Dei frutti secchi deiscenti a capsula fanno parte il cacao, nocciola, cardamomo mentre degli

acheni il girasole, fragola.

Nelle drupe il pericarpo si distingue in esocarpo (buccia), mesocarpo (polpa) e endocarpo (parte

dura del nocciolo).

Le cellule epidermiche sono di forma appiattita, prive di cloroplasti con vacuoli spesso pieni di

pigmenti rivestiti da cuticola e talvolta da cere.

Si nota la presenza di tricomi che possono essere vivi e ripieni di sostanze aromatiche o morte

dove le cellule riflettono la luce e formano un feltro che limita la traspirazione.

Il mesocarpo è formato da tessuto parenchimatico con cellule vive, turgide che nei frutti

rappresentano il vacuolo ripieno di zuccheri. Sono presenti lamella mediana e parete primaria

cellulosica.

Nella mela si vedono cere e cuticole che ricoprono lo strato esterno dell'epidermide

pluristratificata con cellule dalle pareti inspessite.

Olive verdi e nere contengono il 40%di oli monoinsaturi e vitamina E, ciliegia e amarena non

sono conservabili e contengono glucosio, fruttosio, potassio, poca vitamina C.

Albicocca con potassio, carotene e poca vitamina C, acido malico e citrico mentre prugna

contenente 10% di zuccheri, acido malico, vitamina C, potassio e fibra.

Le pesche non tollerano il freddo e contengono saccarosio, potassio, vitamina C, acido malico e

citrico.

La noce di cocco produce grassi e l'endosperma liquido è usato come bevanda mentre l'avocado

contiene il 20% di grassi monoinsaturi, pochi zuccheri e poche proteine.

Nelle bacche il pericarpo (circonda e protegge i semi) è completamente carnoso e non è

presente endocarpo lignificato, si possono distinguere esocarpo (buccia) e mesocarpo piu

endocarpo (polpa).


PAGINE

3

PESO

48.68 KB

AUTORE

crippy

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie alimentari
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher crippy di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Produzioni vegetali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Morgutti Silvia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Produzioni vegetali

Produzioni vegetali - i carboidrati
Appunto
Produzioni vegetali - i nucleotidi DNA
Appunto
Produzioni vegetali - il vacuolo
Appunto
Produzioni vegetali - i lipidi
Appunto