Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I vantaggi

• Facilitano l’assistenza personalizzata

• Promuovono la responsabilità e l’autonomia professionale

• Costituiscono un mezzo di comunicazione efficacia tra infermiere e professionisti sanitari

• Aiutano a determinare i parametri dell’accertamento

svantaggi

• Possibile incongruenza tra modello concettuale e D.I.

• Approccio complesso

• Metodo induttivo

• Origine culturali

• Rischio di collocare la personale in una categoria

Problemi di salute è una risposta umana a un processo vitale a un evento o un fattore di stress.

Riguarda la salute che l’assistito e l’infermiere desiderano modificare.

Piano d’assistenza include diagnosi che descrivono lo stato di salute in termini di risorse, diagnosi

di benessere, problemi collaborativi, problemi medici, diagnosi reali, potenziali, possibili

Risorse dell’assistito sono aree di funzionalità morale, propria di un organismo sano che aiutano

l’assistito a raggiungere un livello di benessere, controllare o prevenire risolvere i suoi problemi.

Possono essere fisiche, psicologiche, psicosociali e spirituali

Problemi collaborativi sono solitamente complicanza fisiologiche di una malattia o di un

trattamento. Gli infermieri collaborano con i medici per trattare o prevenire tali problemi. Esempio

un paziente con asma bronchiale insufficienza respiratoria acuta. Le linee guida per prevenire

/identificare le complicanze potenziali sono: informarsi sulla diagnosi medica, informarsi sui

farmaci, sul trattamento chirurgico.

Ragionamento diagnostico è un’attività intellettuale in cui gli infermieri utilizzano capacità di

pensiero critico per identificare comportamenti e conclusione sui dati raccolti. Esso può essere

diviso in 3 fasi:

• interpretare i dati una volta organizzati e registrati i dati dell’accertamento è necessario

analizzarli. Tale processo si articola in 4 livelli: I livello identificare i segni rilevanti; II livello

aggregare i segni e identificare i dati mancanti; III livello trarre conclusioni sullo stato di

salute attuale; IV livello determinare le cause e classificare i problemi

• verifica delle diagnosi

• enunciazione delle diagnosi

i comuni errori diagnosi sono

• Accettare la definizione di un titolo

• Tralasciare i fattori eziologici

• Fare inferenza

• Leggere errori amente i dati

Evitare gli errori

• Non giungere conclusione

• Sospendere il giudizio se i dati sono incompatibile

• Mantenere la mente aperta

• Validare tutti i dati

Linguaggio diagnostico è essenziale per la strutturazione e la diffusione della conoscenza. Il

linguaggio infermieristico è importante perché serve a espandere il sapere dare importanza alla

documentazione clinica

Tassonomia Nanda è un’associazione professionale dedita alla definizione della diagnosi

infermieristica formata da 13 domini, 42 classe, 216 diagnosi. NIC INTERVENTI, NOC RISULTATI

Valutazione della diagnosi deve essere chiara, attendibile, precisa, esaustività apertura mentale

PIANIFICAZIONE

La pianificazione analizza i problemi delle persone, stabilisca un ordine prioritario dei problemi,

stabilisca obiettivi a breve medio lungo termine, pone una scadenza e programma gli interventi.

Esistono 3 tipi di pianificazione che sono:

• Pianificazione iniziale ha inizio al primo contatto con l’assistito e prosegue fino alla

dimissione

• Pianificazione continua ricorre quando si pianifica l’assistenza infermieristica giornaliera al

fine di stabile se lo stato di salute del paziente è cambiato

• Pianificazione alla dimissione comprende l’educazione all’autocura e assicura la continuità

assistenziale

Tipi di piani di assistenza

• Piani di assistenza globale è formato dall’insieme di documenti diversi che integrano

funzioni infermieristiche dipendenti

• Piani di assistenza per diagnosi infermieristiche prescrive i risultati attesi e gli interventi

relativi alla diagnosi infermieristica e ai problemi collaborativi

• Piani di assistenza multidisciplinari è un piano di assistenza standardizzato che stabilisce

gli interventi cruciali da svolgere.

NOC (NURSING OUTCOME CLASSIFICATION) definisce il risultato come una qualsiasi risposta

dell’assistito funzionale o disfunzionale

Risultato atteso descrive le risposte che ci si aspetta che l’assistito raggiunga in seguito degli

interventi attuali

Obiettivo sono misure che si utilizzano per valutare i progressi dell’utente e/o le prestazioni

infermieristiche. Devono essere espressi in modo chiaro con termini osservabili, misurabili. Gli

obiettivi si definiscono dopo la formulazione della diagnosi infermieristica. Devono essere descritti

con precisione dei comportamenti che la persona dovrà compiere. Gli obiettivi possono essere:

• A breve termine si intendono quelli obiettivi il cui raggiungimento è atteso con un evento

• Lungo termine si intende un obiettivo in cui raggiungimento è atteso nell’arco di una

settimana o mesi

Esempio smettere di fumare la risoluzione della tosse in un paziente fumatore è a breve termine, a

lungo termine è la prevenzione di una patologia a carico dell’apparato respiratori.

L’obiettivo è composto da 4 elementi:

1. Soggetto

2. Verbo d’azione (descrive l’evento attesto dell’assistito)

3. Criteri di valutazione (descrive la misura attesa)

4. Tempo (quanto tempo si può realizzare il cambiamento)

Gli obiettivi servono:

• Risolvere problema

• Evidenziare un processo verso la soluzione del problema

• Evidenziare un processo verso un migliore stato di salute

• Mantenere buone condizioni di salute

Un piano di assistenza infermieristica pianifica tutte le sue attività che mirano a monitoraggio,

prevenzione e riduzione.

La pianificazione prevede 2 momenti:

1. Definire una diagnosi o un gruppo di diagnosi e problemi collaborativi con conseguenza

organizzativa. Esempio il paziente cade a terra in seguito ad uno stato di ipoglicemia,

riporta una ferita come conseguenza un trauma. La priorità è data dalla risoluzione del

quadro ipoglicemia e solo con il ripristino viene e medicata la ferita

2. Identificare e prescrive gli interventi infermieristici volti alla risoluzione dei problemi di salute

NOC (nursing outcomes classification) è una termologia standard per descrivere dei risultati attesi

Risultato è una condizione, un comportamento o una percezione del soggetto, della famiglia o

della comunità misurabile lungo un continuom che rappresenta la risposta degli interventi

infermieristici

Gli elementi sono:

• Titolo del risultato

• Indicatori

• Scala di misurazione

NOC include 7 risultati per la famiglia e 9 per la comunità

Valutazione degli obiettivi possono essere:

• Attendibile gli obiettivi vengono modificati in modo da riflettere i cambiamenti

• Logica ogni obiettivo deriva da una solo diagnosi enunciata

• Chiarezza i risultati sono enunciati in termini positivi

• Precisione ogni obiettivo / risultato è osservabile o misurabile

• Apertura mentale obiettivo è corrente con il piano globale

L’intervento infermieristica è qualsiasi trattamento basato su un giudizio clinico e sulle conoscenze

cliniche che un infermiere mette in atto per migliorare i risultati prodotti dall’assistito. Esse sono

identificate e raggruppate durante la fase di pianificazione, ma vengono realizzate durante la fase

di attualizzazione. Possono essere autonomi (quando sono attuati sulla base delle diagnosi

infermieristiche e non richiedono prescrizione medica e sono igiene personale, assistenza

psicologica, alimentazione e riposizionamento), dipendenti (quando fanno riferimento a problemi

che cadono sotto le responsabili del medico che sono somministrazione farmaci, prelievi sangue) e

interdipendenti (quando vengono effettuati in collaborazione con altri membri dell’equipe sanitaria)

Gli interventi vengono definiti sulla base della eziologia, dopo aver definiti gli interventi vengono

riportati sul piano di assistenza sotto forma di prescrizione medica. La prescrizione medica è

costituita:

• da una data in cui viene prescritta

• soggetto

• verbo d’azione

• qualificatori

• tempi

• firma

NIC (nursing interventions classification) sono attualmente 443 e rappresentano gli interventi

infermieristici. La classificazione degli interventi dono in 7 domini

1. fisiologico di base

2. fisiologico complesso

3. comportamento

4. sicurezza

5. famiglia

6. sistema sanitario

7. comunità

ogni intervento è composto da titolo, definizione, elenco di attività

vantaggi

• facilitano la comunicazione tra infermieri

• determinano efficacia e i costi delle cure infermieristica


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

10

PESO

27.31 KB

AUTORE

elisheba

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher elisheba di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Infermieristica generale e clinica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Zenobi Carla.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Infermieristica generale e clinica

Infermieristica generale e clinica II
Appunto
Infermieristica generale e clinica II
Appunto
Il Peso Ideale e la Composizione Corporea
Appunto