Che materia stai cercando?

Procedura penale - gli atti e le attività

Appunti di Procedura penale sugli atti e le attività per l'esame del professor Orlandi. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la forma degli atti, la sottoscrizione, la data, la lingua, la generalità, la segretezza e la pubblicità degli atti, la documentazione... Vedi di più

Esame di Procedura penale docente Prof. R. Orlandi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

A ’ ’ ,

TTO PUBBLICO REDATTO DALL ORGANO NOTIFICATORE PER DOCUMENTARE L ATTIVITÀ ESPLETATA

,

QUESTA DEVE DESCRIVERE LE MODALITÀ ESEGUITE PER LA NOTIFICA LE CIRCOSTANZE DE TEMPO E

, .

LUOGO GLI ADEMPIMENTI E GLI ACCERTAMENTI COMPIUTI

’ .

LA MANCANZA DELLA RELATA COMPORTA L INESISTENZA ASSOLUTA DELLA NOTIFICAZIONE

P :

ARTI CHE LA COMPONGONO

1. L’ ’

INTESTAZIONE DELL ORGANO KE LA ESEGUE

2. I

L RIFERIMENTO AL PROCEDIMENTO PENALE A CUI È INERENTE

3. O

GGETTO DELLA NOTIFICA ’ ,

4. M (

CONSEGNATARIO DELL ATTO RAPPORTI DI COSTUI CON

ODALITÀ SEGUITE PER LA NOTIFICA

)

IL DESTINATARIO

5. D

ATA E LUOGO DI REDAZIONE RELATA

6. S ’

OTTOSCRIZIONE DELL ORGANO NOTIFICATORE

7. T

IMBRO E STAMPIGLIATURA IDENTIFICATIVA DEL SOGGETTO NOTIFICATORE

L ’

E NOTIFICHE ALL IMPUTATO

E SISTONO DIVERSI TIPI DI NOTIFICHE A SECONDA DEL SUO STATO DI LIBERTÀ O

→ , ’ .

DETENZIONE LE MODALITÀ SONO SIMILI A QUELLE DELL INDAGATO

I :

MPUTATO LIBERO LA FORMA OTTIMALE È QUELLA DELLA NOTIFICAZIONE PERSONALE AL

, .

DESTINATARIO KE PRESCINDE DAL LUOGO IN CUI LA PERSONA È RINTRACCIATA NEL CASO NN SIA

POSSIBILE ESISTONO UNA SERIE DI LUOGHI E PERSONE A CUI RECAPITARE L ATTO DA NOTIFICARE

’ .

ALL IMPUTATO

I :

N CORRISPONDENZA AL LUOGO SONO IN ORDINE DI PREFERENZA

C ASA DI ABITAZIONE

• L

UOGO DI LAVORO ABITUALE

• L

UOGO DI TEMPORANEA DIMORA O RECAPITO

• I , ’

N CASO DI LUOGHI IGNOTI DOMICILIO DIFENSORE DI FIDUCIA O D UFFICIO

I :

N CORRISPONDENZA AI CONSEGNATARI SONO IN ORDINE DI PREFERENZA

P

ERSONA CONVIVENTE NELLA CASA DI ABITAZIONE

• P ’

ORTIERE DELL ABITAZIONE

• P

ERSONA CONVIVENTE NEL LUOGO DI LAVORO

• P

ORTIERE DEL LUOGO DI LAVORO

• C ONVIVENTE NEL LUOGO DI DIMORA TEMPORANEA

• P

ORTIERE DEL LUOGO DI DIMORA TEMPORANEA

• 39

P ’

ER MOTIVI DI RISERVATEZZA DELL ATTO LA NOTIFICA A TERZI VA CONSEGNATA IN UN PLICO

→ CHIUSO CHE PRESENTI IL NUMERO CRONOLOGICO DELLE NOTIFICAZIONI E DANDONE ATTO

.

’ ’

NELLA RELAZIONE IN CALCE ALL ORIGINALE O ALLA COPIA DELL ATTO

C :

ONSEGNA AL PORTIRE VALIDA SE

1. ’ ’

SOTTOSCRIZIONE DEL PORTIERE SULL ORIGINALE DELL ATTO

2. ’U.G.

SPEDIZIONE DA PARTE DELL DI UNA RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO AL

DESTINATARIO CON LA QUALE LO SI INFORMA DI AVER RECAPITATO LA NOTIFICA AL PORTIERE

( )

IL NN INVIO DELLA RACCOMANDATA COSTITUISCE UNA NULLITÀ DELLA NOTIFICAZIONE

L’ 14

ATTO NN PUÒ ESSERE CONSEGNATO AD UN MINORE DI ANNI O UNA PERSONA IN STATO DI NN

→ INTENDERE O VOLERE

N , ’ ( VALE

EL CASO IN CUI IL DESTINATARIO SIA ASSENTE INIDONEO O SI RIFIUTI DI RICEVERE L ATTO

→ ) ’U.G.

ANKE PER IL CONVIVENTE O IL PORTIERE L DOVRÀ FARE UN SECONDO TENTATIVO SOLO SE IL

’ . S

DESTINATARIO È L IMPUTATO E PERÒ KI RIFIUTA LA CONSEGNA È IL DESTINATARIO STESSO LA

’U.G.

NOTIFICA RISULTA ESSERE CONSEGNATA E L DOVRÀ DARE ATTO DI CIÒ NELLA RELATIVA

RELATA

N ’

EGLI ALTRI CASI BISOGNA DEPOSITARE L ATTO NELLA CASA DEL COMUNE DOVE EGLI ABITA O DI

→ , ’

QUELLO IN CUI LAVORA IN SEGUITO SULLA PORTA DELL ABITAZIONE DEL DESTINATARIO VA

’U.G.

POSTO UN AVVISO DEL DEPOSITO DELLA NOTIFICA PRESSO IL COMUNE E L DOVRÀ SPEDIRE AL

DESTINATARIO UNA RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO PER METTERLO A CONOSCENZA

CHE LA NOTIFICA A LUI DIRETTA SIA NEL COMUNE

I ’ : ’ ’ ’

MPUTATO ALL ESTERO SI HA SE L IMPUTATO O L INDAGATO SIA ALL ESTERO SIA ESSO ITALIANO O

, ’ :

STRANIERO QUESTO TIPO DI PROCEDURA SI SVILUPPA QUANDO IL SOGGETTO HA ALL ESTERO

LA RESIDENZA

• LA DIMORA

Q ’

UINDI QUESTA PROCEDURA IMPLICA UNA FISICA PRESENZA ALL ESTERO DI DURATA

; :

TENDENZIALMENTE PERMANENTE O ALMENO NOTEVOLE PERCIÒ SI PUÒ AVERE DEL SOGGETTO

1. ’ : ’AG (PM G )

CONOSCENZA INSUFFICIENTE DELL INDIRIZZO IN TAL CASO L O IUDICE

DISPONGONO PER LA RICERCA DEL SOGGETTO CHE SE NN DA BUON ESITO VIENE EMESSO

DECRETO DI IRREPERIBILITÀ SE INVECE DANNO ESITO SI VERIFICHERÀ CIÒ KE È ESPOSTO AL

SUCCESSIVO PUNTO

2. ’ : ’AG ,

CONOSCENZA DELL INDIRIZZO L ATTRAVERSO LA POSTA SPEDISCE ATTRAVERSO

, ’

RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO UN INFORMATIVA DI REATO SPECIFICANDO IL

- I

FATTO REATO IMPUTATOGLI RICHIEDENDO DI SPECIFICARE UN DOMICILIO IN TALIA DOVE

40

; I

POTERGLI RECAPITARE I SUCCESSIVI ATTI PROCESSUALI IN CASO DI NN DOMICILIO IN TALIA LE

(

SUCCESSIVE NOTIFICAZIONI VERANNO SPEDITE AL DIFENSORE CIÒ VALE ANKE PER I DETENUTI

’ )

ALL ESTERO

I : ,

MPUTATO LATITANTE O EVASO IN QUESTO CASO NN ESSENDO REPERIBILE LE NOTIFICAZIONI

,

VENGONO RECAPITATE AL DOMICILIO DEL DIFENSORE NEL CASO IN CUI VENGA ELETTO UN DOMICILIO

PER IL SOGGETTO QUESTO PREVALE SU QUELLO DEL DIFENSORE

I : ’ ’ , ’AG

MPUTATO IRREPERIBILE HA IN COMUNE CON L EVASO LA LIBERTÀ E L IRREPERIBILITÀ QUINDI L

ALLA STREGUA DELLE VANE RICERCHE EMETTE UN DECRETO DI IRREPERIBILITÀ IL QUALE DEVE

EVIDENZIARE DIVERSI PUNTI NELLA PARTE MOTIVATA E DISPOSITIVA E DESIGNA COME AFFIDATARIO

DELLE NOTIFICAZIONI IL DIFENSORE D UFFICIO O DI FIDUCIA

I :

MPUTATO DETENUTO

1. S .

ONO ESEGUITE NEL LUOGO DI DETENZIONE MEDIANTE CONSEGNA DI COPIA ALLA PERSONA

2. I

N CASO DI RIFIUTO SE NE FA MENZIONE NELLA RELATA E LA COPIA RIFIUTATA È CONSEGNATA

' ( ’

AL DIRETTORE DELL ISTITUTO O A CHI NE FA LE VECI SI HA LO STESSO SE L IMPUTATO È

)

ASSENTE

3. S ’ ,

E L IMPUTATO È DETENUTO IN UN LUOGO DIVERSO DAL CARCERE È DETENUTO PER CAUSA

’ .

DIVERSA DAL PROCEDIMENTO D INTERESSE O È INTERNATO IN UN ISTITUTO PENITENZIARIO SI

USANO I METODI DELL IMPUTATO LIBERO

I

L DOMICILIO DICHIARATO O ELETTO

. 161

ART

1. I ,

MPUTATO O INDAGATO NN DETENUTO NÉ INTERNATO DEVE ELEGGERE SOTTO INVITO DEL

, PM PG, ( . 157 . 1) , '

GIUDICE O UN DOMICILIO ART COM PER LE NOTIFICAZIONI CON L OBBLIGO

DI COMUNICARE OGNI MUTAMENTO DEL DOMICILIO DICHIARATO O ELETTO E CHE IN

.

MANCANZA DI CIÒ LE NOTIFICAZIONI SARANNO CONSEGNATE AL DIFENSORE

2. I .

L RIFIUTO DI ELEGGERE DOMICILIO È MENZIONATO NEL VERBALE

3. L' IMPUTATO DETENUTO CHE DEVE ESSERE SCARCERATO PER CAUSA DIVERSA O CHE DEVE

' , '

ESSERE DIMESSO DA UN ISTITUTO PER L ESECUZIONE DI MISURE DI SICUREZZA ALL ATTO

'

DELLA SCARCERAZIONE O DELLA DIMISSIONE HA L OBBLIGO DI FARE LA DICHIARAZIONE O

' '

L ELEZIONE DI DOMICILIO CON ATTO RICEVUTO A VERBALE DAL DIRETTORE DELL ISTITUTO CHE

' .

LA TRASMETTE ALL AUTORITÀ CHE HA DISPOSTO LA SCARCERAZIONE O LA DIMISSIONE 41

4. S ,

E LA NOTIFICAZIONE NEL DOMICILIO DETERMINATO DIVIENE IMPOSSIBILE LE NOTIFICAZIONI

.

SONO ESEGUITE MEDIANTE CONSEGNA AL DIFENSORE

C OMUNICAZIONE DEL DOMICILIO DICHIARATO O DEL DOMICILIO ELETTO

I ,

L DOMICILIO DICHIARATO IL DOMICILIO ELETTO E OGNI LORO MUTAMENTO SONO COMUNICATI

o ' '

DALL IMPUTATO ALL AUTORITÀ MEDIANTE TELEGRAMMA O LETTERA RACCOMANDATA CON

.

SOTTOSCRIZIONE AUTENTICATA DA UN NOTAIO O DA PERSONA AUTORIZZATA O DAL DIFENSORE

L

A DICHIARAZIONE PUÒ ESSERE FATTA ANCHE NELLA CANCELLERIA DEL TRIBUNALE DEL LUOGO

o ' .

NEL QUALE L IMPUTATO SI TROVA

S AG , ,

E LA COMUNICAZIONE È RICEVUTA DA UNA CHE NEL FRATTEMPO ABBIA TRASMESSO GLI

o ATTI AD ALTRA AUTORITÀ SONO VALIDE LE NOTIFICAZIONI DISPOSTE NEL DOMICILIO

.

PRECEDENTEMENTE DICHIARATO O ELETTO

T

UTTI QUESTE AZIONI DEVONO ESSERE INTERNALIZZATE IN UN VERBALE

NOTIFICHE ALLE PARTI PRIVATE

P ( )

ERSONA OFFESA NN ANCORA COSTITUITA PARTE CIVILE

,

RECAPITATE PRESSO IL DOMICILIO IL LUOGO DI LAVORO O IN ALTERNATIVA IL LUOGO DI

o TEMPORANEA DIMORA O RECAPITO

S ’ ,

E CONSEGNATA NELLE MANI DELL INTERESSATO DEL CONIUGE O DEL COLLABORATORE DEL

o ’UG ’ ,

LAVORO L NN DEVE ESPERIRE NESSUN ALTRO ATTO QUINDI NN SERVE LA

SOTTOSCRIZIONE

S

E RECAPITATA AL PORTIERE DI UNO DI QUESTI LUOGHI E NECESSARIA LA SOTTOSCRIZIONE E

o ANKE UNA RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO INDIRIZZATA AL SOGGETTO

INTERESSATO

S

E NN SI POSSONO ESPERIRE NESSUNO DEI CASI SOPRA INDICATI LA NOTIFICAZIONE SARÀ

o DEPOSITATA NELLA CASA COMUNALE E SI PROCEDERÀ CON AFFISSIONE SULLA PORTA DELLE

, ,

DIMORA DEL SOGGETTO E CON INFORMATIVA ATTRAVERSO RACCOMANDATA CON RITORNO

’ C .

DELLA PRESENZA DELL ATTO IN OMUNE

S ’

E C È UN DIFENSORE IL SUO DOMICILIO DIVENTERÀ QUELLO LEGALE PER IL RECAPITO DELLE

o .

NOTIFICAZIONI

P , :

ARTE CIVILE RESPONSABILE CIVILE O CIVILMENTE OBBLIGATO ALLA PENA PECUNIARIA

1. : LE NOTIFICHE ARRIVANO PRESSO IL RISPETTIVO DIFENSORE

G IA COSTITUITI NEL GIUDIZIO 42

2. : VALGONO LE STESSE REGOLE USATE PER LA PERSONA

N N ANCORA COSTITUITI NEL GIUDIZIO

, ’ ’UG

OFFESA NEL CASO NN SI POSSA RECAPITARE L ATTO L DEVE TENTARE UNA SECONDA VOLTA

A ’ ’

LL AUTORIA GIUDIZIARIA

G G ’UG

LI ATTI DIRETTI AL IUDICE SONO CONSEGNATI ALLA CANCELLERIA DELL CHE REDIGE RELATA

. L PM G

DI NOTIFICA E COMUNICAZIONI TRA E IUDICE E VICEVERSA VENGONO COMPIUTE DALLA

SEGRETERIA DEL PRIMO ALLA CANCELLERIA DEL SECONDO CON ANNOTAZIONE PER RICEVUTA

’ .

SULL APPOSITO REGISTRO DEGLI ATTI

I VIZI DELLE NOTIFICAZIONI

D :

EFINIZIONE

C ,

ONSISTE NELLA SUA DIVERSITÀ RISPETTO ALLO SCHEMA PREVISTO DALLA LEGGE IMPLICA LA

INIDONEITÀ PARZIALE O TOTALE DELL ATTO A REALIZZARE LE FINALITÀ DI GARANZIA E

.

INFORMAZIONE ASSEGNATALI DALLA NORMA

T :

IPOLOGIE

I

RREGOLARITÀ FORMALI

• I

NUTILIZZABILITÀ

• N

ULLITÀ

• I

NESISTENZA

L

A IRREGOLARITÀ

N ,

ON IMPEDISCE ALLA NOTIFICA DI PRODURRE IL SUO TIPICO EFFETTO QUINDI DI METTERE A

.

CONOSCENZA IL DESTINATARIO DI UN DETERMINATO ATTO

S ,

E SI VERIFICA IL GIUDICE DEVE PROVVEDERE ALLA SUA ELIMINAZIONE EVENTUALMENTE FACENDO

.( :

RICORSO ALLA CORREZIONE DEGLI ERRORI MATERIALI EX SPEDIZIONE PER POSTA DI UNA NOTIFICA

’ )

SENZA L USO DI BUSTE E MODULI COME PRESCRITTO DALLA LEGGE

L’

INUTILIZZABILITÀ

D :

EFINIZIONE (

CONSISTE NEL DIVIETO DI UTILIZZAZIONE DI UN ATTO GENERALMENTE RIGUARDA GLI ATTI

)

PROBATORI

C :

ASI IN CUI AVVIENE :

QUANDO UNA NOTIFICA È INTRINSECAMENTE VALIDA MA INUTILMENTE COMPIUTA PERCHÉ

: ’

T PERCHÉ L ATTO NN PERVIENE TEMPESTIVAMENTE NELLA CONOSCENZA DEL

ARDIVA

• DESTINATARIO 43


PAGINE

12

PESO

102.78 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Procedura penale sugli atti e le attività per l'esame del professor Orlandi. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la forma degli atti, la sottoscrizione, la data, la lingua, la generalità, la segretezza e la pubblicità degli atti, la documentazione degli atti.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher melody_gio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Procedura penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Orlandi Renzo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Procedura penale

Riassunto esame Procedura Penale, prof. Illuminati, libro consigliato di Conso e Grevi
Appunto
Riassunto esame Diritto Processuale Penale, prof. Illuminati, libro consigliato Compendio di Procedura penale, Conso-Grevi
Appunto
Procedura penale - i procedimenti speciali
Appunto
Riassunto esame Procedura Penale, prof. Camon, libro consigliato Procedura Penale, Conso Grevi
Appunto