Che materia stai cercando?

Pedagogia sperimentale, esame di pedagogia sperimentale, prof. S. Colazzo, Elementi di Pedagogia Sperimentale Appunti scolastici Premium

Il riassunto offre un quadro generale delle origini e delle linee di sviluppo della sperimentazione in pedagogia ed è basato su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Colazzo dell’università degli Studi del Salento - Unisalento. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Pedagogia sperimentale docente Prof. S. Colazzo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

PEDAGOGIA SPERIMENTALE

L’esordio della pedagogia sperimentale risale intorno alla fine dell’ ‘800 e inizi ‘900 a seguito dell’influenza esercitata

da 4 correnti intellettuali:

1. Paradigma positivista: adozione di procedure strutturate sul modello delle scienze naturali e della statistica;

2. Diffusione della teoria evoluzionistica: presupposto allo “studio scientifico del fanciullo”, nuove scienze

ausiliari come antropometria e eugenetica;

3. Nascita della psicologia sperimentale (Lipsia, Wundt 1879);

4. Studio scientifico sull’impiego dei test.

In Europa troviamo come massimi esponenti: Ernest Meumann e Wilhelm August Lay (Germania).

Entrambe giunsero contemporaneamente a formulare l’espressione “pedagogia sperimentale” (anche se già in

circolo), ma i due diversi modi di intendere il rapporto tra pedagogia e sperimentazione e i due diversi modelli di

sperimentalismo educativo, li portarono a scontrarsi e separarsi definitivamente.

Dalla pedagogia sperimentale alla pedagogia integrale:

Lay, educatore e insegnante di scienze naturali, rivolge maggior interesse per questioni METODOLOGICHE –

DIDATTICHE. La pedagogia sperimentale assume i tratti di una “PEDAGOGIA INTEGRALE”, cioè una “nuova pedagogia”

costruita su osservazione (serve a mettere in luce e a correlare le circostanze nelle quale un fenomeno appare),

esperimento (obbiettivo è ricongiungere le due anime della pedagogia, descrittiva e normativa) e statistica (stat.

pedagogica: estende i risultati e le misurazioni condotte su singoli soggetti all'intero universo; osserv. stat. collettive:

metodo d’indagine impiegato x lo studio di fattori interni ed esterni). Quindi oggetto di studio è il gruppo – classe,

contesto nel quale le dinamiche di interazione e apprendimento risultano condizionate da rapporti di reciprocità tanto

da richiedere esperimenti di massa.

Differenze tra vecchia e nuova pedagogia:

La vecchia o tradizionale pedagogia di Herbart riconosce esclusivamente la psicologia e l’etica come scienze ausiliari.

Mentre la pedagogia sperimentale si fonda sulla logica multidisciplinare (sc. biologiche e filosofiche, fisiologia,

ecologia, psicologia, psichiatria, economia, etica e religione). Se la vecchia pedagogia vede gli esiti della ricerca come

conclusivi e quindi teorie finali con fini e metodi, la nuova se ne avvale considerandoli come ipotesi da sottoporre a

verifica attraverso: osservazione sistematica, statistica ed esperimento. Quindi Lay intende sottolineare che la

differenza tra vecchia e nuova è che quest’ultima prevede un approccio più puntuale e universale consentendo una

condivisione democratica degli esiti della ricerca.

L’intera architettura pedagogica di Lay si basa sul principio di azione, da cui deriva l’idea di Tatschule, riferita al

rapporto di reciprocità che si crea tra individuo e ambiente, alla luce della quale l’allievo diviene protagonista del

proprio percorso formativo, ma in posizione passiva rispetto alle sollecitazioni offerte. Quindi egli si fa portavoce di

una pedagogia dell’azione, della scuola attiva. La sinergia tra pensiero e azione pratica, scientifica, tecnica e artistica

(caratteri della scuola attiva) maturano le condizioni di evoluzione della conoscenza.

Sperimentalismo scientifico e Meumann:

Meumann, professore in pedagogia e filosofia, attratto dalla psicologia si reca a Lipsia divenendo allievo di Wundt.

Egli, influenzato dalle esperienze di ricerca condotte nel contesto del laboratorio di psicologia sperimentale, configura

la pedagogia come “INVESTIGAZIONE SUI FATTI” da porre accanto ad una pedagogia sistematica. Secondo tale

principio, attività di ricerca e costruzione di un sistema coerente di teorie costituiscono due campi separati. Oggetto di

studio: è il singolo alunno isolato nell’ambiente artificioso del laboratorio invece che a scuola. Esso diventa di

conseguenza oggetto di critica in quanto crea un ambiente e una situazione artificiale, perdendo di vista il mondo

concreto del fanciullo.

L’opera di Meumann è largamente diffusa in Italia dal saggio di Guido Della Valle su La Pedagogia sperimentale di

Ernesto Meumann, in << Rivista Pedagogica >> pubblicata nel 1908 a firma di Luigi Credaro, fondatore della stessa.

Obiettivo di Della Valle è presentare lo sperimentalismo pedagogico come modello di riferimento per la ricerca

italiana. Sposa, inoltre, la tesi dello studioso, divenuta poi anche di Credaro, per cui la connessione tra psicologia e

pedagogia costituisca presupposto necessario ad ogni pratica di sperimentalismo pedagogico. Della Valle introduce,

quindi, la pedagogia sperimentale di Meumann come un felice connubio tra esperimento teorico e pratica della


PAGINE

4

PESO

636.33 KB

AUTORE

fbionda

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in Scienze dell'educazione
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher fbionda di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Pedagogia sperimentale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Salento - Unisalento o del prof Colazzo Salvatore.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Pedagogia sperimentale

Riassunto esame Pedagogia sperimentale, prof. Colazzo, libro consigliato Che cos'è la pedagogia sperimentale, Gatti
Appunto
Dispensa di Geografia
Dispensa
Riassunto esame Organizzazione e Politiche scolastiche, prof. Binanti, libro consigliato Istituzioni di pedagogia e didattica. Manuale dell'attualità educativa e sociale, Pearson
Appunto
Riassunto esame Organizzazione e politiche scolastiche, prof. Binanti, libro consigliato Scuole a rischio. Una possibile risorsa, Binanti
Appunto