Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

AD UNO SCHEMA RIGIDO DELLE TEORIE SCIENTIFICHE DELLE QUALI ESSE PARLANO COME

SE SI TRATTASSE SI OGGETTI SEMPLICI ED ELEMENTARI.

NON E’ UN CASO CHE LA SOCIOLOGIA DELLA CONOSCENZA FINISCA PER CONFLUIRE IN

DOTTRINE MODERNE COME QUELLA DI HEIDEGGER PER IL QUALE I DISPOSITIVI TECNICI

DELLA SCIENZA MODERNA ESPRIMONO UN’EPOCA DELL’ESSERE.L’AFFERMAZIONE DI

HEIDEGGER SENDO CUI LA SCIENZA MODERNA E’ UN’EPOCA DELL’ESSERE NON E’ DI

ALCUNA UTILITA’ PERCHE’ LO SCHEMA DELL’EPOCA DELL’ESSERE (CHE DOVREBBE

FUNGERE DA FONDAMENTO)E’ DI PER SE’ VUOTO E SQUALLIDO EHA BISOGNO DI ESSERE

RIEMPITO DA CONTENUTO DI SAPERE SCIENTIFICO.

L’INTERPRETAZIONE DELLA SCIENZA DATA DALLA SCUOLA DI FRANCOFORTE PONE IL

PROBLEMA DELL’ OGGETTIVITA’ DELLA SCIENZA.

GARGANI METTE IN DISCUSSIONE IL MODELLO OGGETTUALE.REVOCARE IL MODELLO

OGGETTUALE SIGNIFICA SEMPLICEMENTE MODIFICARE LA STRATEGIA GRAMMATICALE

DEI NOSTRI COMPORTAMENTI LINGUISTICI.E’ POSSIBILE UN MODELLO GRAMMATICALE

OGGETTUALE SOTTRATTO FORMA SOGGETTO-PREDICATO.

IL MODELLO GRAMMATICALE CONNESSO ALLA FORMA SOGGETTO-PREDICATO, AVEVA

AVUTO L’EFFETTO DI PRESTABILIRE LA FORMA LOGICA DELLE PREPOSIZIONI

ELEMENTARI.AD UN CERTO PUNTO QUALCUNO SI E’ DOMANDATO CHE SENSO HA

PRESTABILIRE LA FORMA LOGICA DELLE PROPOSIZIONI ELEMENTARI SE GLI OGGETTI

SONO SOLO STRUMENTI GRAMMATICALI.DAL MOMENTO IN CUI L’OGGETTO VIENE

CONSIDERATO UN MODULO GRAMMATICALE, ESSO DIVIENE DISPENSABILE.

DA QUESTO MOMENTO UNA PROPOSIZIONE ELEMENTARE PUO’ ASSUMERE FORME

IMPREVEDIBILI (POSIZIONE DI WITTGENSTEIN).

3. I RITUALI EPISTEMOLOGICI

PROCEDURE COGNITIVE O STRATEGIE DI DISCIPLINAMENTO DELLA VITA

UMANA?

VI SONO STATI E VI SONO MODULI FILOSOFICI (AD ESEMPIO VARIE FORME DI IDEALISMO)

CHE HANNO ASSUNTO LA REALTA’ DELLA LORO INDAGINE COME SE FOSSE NON UNA

STRUTTURA DA IVESTIGARE, COME S FOSSE IL VERO, AUTENTICO SOGGETTO DELLA

RICERCA CHE GUIDA IL RICERCATORE. TALI ATTEGGIAMENTI FINISCONO PER

CONFIGURARE LA CONOSCENZA E IL RAGIONAMENTO SCIENTIFICO COME INUTILI

CERIMONIE, PERCHE’ RIDUCONO IL PROCEDIMENTO COGNITIVO ALL’ESPLICITAZIONE DI

UN ORDINE DELLE COSE O DELL’ESPERIENZA CHE RISULTA GIA’ ACQUISITO.

IN UN MODELLO DI INUTILI CERIMONIALI EPISTEMOLOGICI, RIENTRA LA DOTTRINA DELLA

DEFINIZIONE DI FREGE BASATA SUL PRINCIPIO DI COMPLETEZZA IL QUALE ESIGE CHE PER

OGNI OGGETTO SIA NOTO SE ESSO CADE O NO SOTTO IL PREDICATO.PER ESEMPIO PER

POTER DIRE CHE “X E’ CRISTIANO” SI DEVE SAPERE PER OGNI OGGETTO SE ESSO CADE O

NO SOTTO IL PREDICATO CRISTIANO.

IN UN MODELLO DI INUTILI CERIMONIALI EPISTEMOLOGICI RIENTRA ANCHE LA TEORIA DI

WITTEGENSTEIN ALLORCHE’ FISSAVA PREVIAMENTE LA STRUTTURA FORMALE DEL

MONDO, DEGLI OGGETTI PER DECIDERE SE UN ENUNCIATO A VEVA SIGNIFICATO O SE ERA

VERO/FALSO.

SIA FREGE CHE WITTEGENSTEIN AVEVANO AVUTO BISOGNO DI STRATEGIE

EPISTEMOLOGICHE IN CUI TUTTE LE CONDIZIONI FOSSERO GIA’ NOTE.

TALI ATTEGGIAMENTI HANNO RICONDOTTO LE DOTTRINE FILOSOFICHE E

EPISTEMOLOGICHE A MODELLI DI TIPO FETICISTICO.SI TRATTA DI MODELLI CHE HANNO

ASSUNTO COME CRITERI DI LEGITTIMAZIONE DELLE ASSERZIONI IL SEMPLICE

RIFERIMENTO A CLASSI DI OGGETTI DI QUALCHE TIPO.

DALL’EMPIRISMO AL FENOMENISMO SI CI E’ BASATI SUL DATO SENSORIALE CHE A VOLTE

HA RIMPIAZZATO L’OGGETTO REALE.IL CARATTERE FETICISTICO DEL TERMINE OGGETTO

CONSISTE NELL’ATTEGGIAMENTO DI FAR VALERE GLI OGGETTI PER SE STESSI.

MA AFFIDARSI AD UNA METODOLOGIA DI QUESTO TIPO E’ COME AFFIDARSI AD UNA

CERIMONIA SUPERSTIZIOSA.

LE STRATEGIE TEORICHE DALL’ALTO

CI SONO MODELLI TEORICI CHE REALIZZANO UN SISTEMA D’ORDINE IN CUI A TUTTI I

POSSIBILI TIPI DI PROBLEMI SONO COORDINATE SIMMETRICAMENTE TUTTE LE

RISPOSTE.IN PRESENZA DI QUESTI MODELLI VIENE DA CHIEDERSI SE ASSOLVONO AD UNA

FUNZIONE CONOSCITIVA O SE INVECE SONO STATI QUALCOS’ALTRO CHE ASSOLVE AD

UNA FUNZIONE NON PROPRIAMENTE CONOSCITIVA.QUALCOSA LA CUI FUNZIONE SIA

MODELLI O STRUTTURE DI DISCIPLINAMENTO.QUELLO CHE POSSIAMO DIRE E’ CHE LE

TEORIE MENZIONATE, ANZICHE’ PROCEDURE O STRUMENTI COGNITIVI, RISULTANO

ESSERE STRATEGIE DI DISCIPLINAMENTO DELLA VITA UMANA.

I FILOSOFI, I METODOLOGICI MOLTO SPESSO HANNO DEFINITO E DISCIPLINATO MODELLI

DI COMPORTAMENTO DELLA VITA INTELLETTUALE ED ELLA CONDOTTA PRATICA.

ALLE TEORIE COSI’ DEFINITE RISULTANO FUNZIONALI LE TECNICHE CONCETTUALI DI

REGOLAMENTAZIONE PER COSI’ DIRE DALL’ALTO.

SECONDO GARGANI PER STRATEGIA TEORICA DALL’ALTO SI INTENDE L’ATTRIBUZIONE A

COSTRUTTI E A FORMULE SIMBOLICHE-CONCETTUALI DI UN POTERE GENERALE DI

DISCIPLINAM,ENTO DELLE PROCEDURE INTELLETTUALI E DEI COMPORTAMENTI PRATICI.

IN PRINCIPIO E’ IL SEGNO

HILBERT HA DELINEATO UNA METAMATEMATICA DESTINATA A FORNIRE UNO STATUTO

DI SICUREZZA AGLI ENUNCIATI DELLA MATEMATICA PROPRIAMENTE DETTA.

QUELLA CHE NOI CHIAMIAMO MATEMATICA PROPRIAMENTE DETTA E’ UNA RACCOLTA DI

FORMULE PROVABILI.A QUESTA MATEMATICA PROPRIAMENTE DETTA SI AGGIUNGE UN

AMATEMATICA NUOVA, UNA METAMATEMATICA LA QUALE SERVE SERVE ALLA

SICUREZZA DELLA PRIMA.

PER HILBERT LE OPERAZIONI LOGICO-M,ATEMATICHE PRESUPPONGONO I SEGNI PURI.LE

PROPRIETA’ DEI SEGNI CADONO INSIEME AI SEGNI E NON RISULTANO ULTERIORMENTE

RIDUCIBILI.QUESTO PENSIERO VENIVA DA LUI RIASSUNTO NEL MOTTO IN PRINCIPIO E’ IL

SEGNO.

LA FORMA DEI SEGNI E’ UNIVERSALMENTE RICONOSCIBILE INDIPENDENTEMENTE DAL

LUOGO, DAL TEMPO E DALLE CONZIONI DI PRODUZIONE DEL SEGNO.QUESTO E’ IL

PRINCIPIO FONDAMENTALE PER LA FONDAZIONE DELLA MATEMATICA PURA E DI OGNI

SAPERE SCIENTIFICO.QUINDI E’ IL CASO DI DIRE IN PRINCIPIO E’ IL SEGNO.

SECONDO GARGANI HILBERT AVEVA RAGIONE DI AFFERMARE CHE LE FORMULE

MATEMATICHE NON HANNO SIGNIFICATO, MA TRALASCIAVA LA MATRICE COSTRUTTIVA.

PER GARGANI LE FORMULE MATEMATICHE SI COSTITUISCONO SECONDO UNA MATRICE

COSTRUTTIVA DI SCELTE E DI DECISIONI.

SECONDO GARGANI E’ CONSEGNATA AD UN MODELLO OGGETTUALE LA

METAMATEMATICA DI HILBERT PERCHE’ ATTRIBUISCE AI SEGNI CHE COMPAIONO NELLE

FORMULE LE PROPRIETA’ DELLE LORO TRASFORMAZIONI E SUCCESSIONI.

FETICCI EPISTEMOLOGICI

SECONDO GARGANI IL MODELLO OGGETTUALE NON E’ UNA APPARENZA DISTORTA.LA

PARTE ESERCITATA NELLA VITA UMANA DAL FETICCIO DEL MODELLO OGGETTUALE, DA

QUESTO MITO EPISTEMOLOGICO, E’ ASSAI PIU’ VASTA.

INFATTI IL MODELLO OGGETTUALE INFLUISCE SULLA FORMAZIONE DELLE DECISIONI IN

AMBITO FILOSOFICO,METODOLOGICO,SCIENTIFICO.

COSI’ , PER ESEMPIO, ALLA DOMANDA “COME PUOI DIRE CHE QUESTO FIORE E’ ROSSO?”

UN FILOSOFO LEGATO ALLO STATUTO DI EVIDENZA DEL MODELLO OGGETTUALE

RISPONDEREBBE “MA NON VEDI CHE E’ ROSSO E’ EVIDENTE”.

IL FILOSOFO EMANCIPATO DAL MODELLO OGGETTUALE RISPONDEREBBE “PERCHE’ HO

IMPARATO L’ITALIANO”.

4.LA SCIENZA E LE FORME DELLA VITA UMANA

IL MODELLO CINEMATICO-GEOMETRICO E IL SISTEMA FISICO DELLE FORZE

CENTRALI

NELLA SECONDA META’ DEL 17° SEC. ENTRA IN CRISI IL MODELLO CINEMATICO-

GEOMETRICO CARTESIANO.NEWTON HA INFATTI INTRODOTTO NUOVI MODELLI DI

LEGITTIMAZIONE DELLE ASSERZIONI SCIENTIFICHE. SE CI SI DOMANDA PERCHE’ IL

NEWTONISMO ABBIA RIMPIAZZATO LA FISICA CARTESIANA, LA RISPOSTA PIU’ OVVIA E’

CHE LA FISICA CARTESIANA SI E’ RIVELATA UNO STRUMENTO INUTILIZZABILE PER

SPIEGARE I FENOMENI ASTRONOMICI.

LA TEORIA NEWTONIANA IN LINEA DI PRINCIPIO POTEVA VANTARE UNA SUPERIORITA’

NEI CONFRONTI DELLA DOTTRINA CARTESIANA, MA DOVETTE INCONTRARE FORTISSIME

RESISTENZE.LA DOTTRINA FISICA CARTESIANA E’ SOPRAVVISSUTA A LUNGO ANCHE

DOPO LA PRIMA EDIZIONE DELL’OPERA NEWTONIANA.LE RAGIONI DI QUESTA

SOPRAVVIVENZA DIPENDONO DALLA DIFFICOLTA’ DELLA ACCETTAZIONE EDELLA

LEGITTIMAZIONE DI UN ANUOVA TEORIA SCIENTIFICA.

SECONDO IL MODELLO CINEMATICO-GEOMETRICO LE TEORIE SCIENTIFICHE SONO

SISTEMI TEORICI UNITARI AFFIDATI A PRINCIPI GENERALI DI INTERPRETAZIONE DELLA

NATURA,ASSUNTI COME IRREVOCABILI. QUINDI CARTESIO AVEVA TENTATO DI SPIEGARE I

FENOMENI FISICI SECONDO UNA STRATEGIA TEORICA DALL’ALTO DI TIPO

FONDAZIONALE.

LA SCIENZA DI NEWTON ASSUMEVA L’UNIVERSO FISICO COMNE IL TEATRO DELLE

INTERAZIONI DI UNA PLURALITA’ DI FORZE CENTRALI.UNA STRATEGIA CHE NON SI

AFFIDAVA A PRINCIPI GENERALI, MA AD UNA TECNICA ANALITICA E UNA METODOLOGIA

SPERIMENTALE CHE RINVENIVA LE CARATTERISTICHE PARTICOLARI DELLE GRANDEZZE

FISICHE..

MERCANTI,GIUDICI,CARPENTIERI,VIAGGIATORI E GEOMETRI

NEL CORSO DEL 17° SEC. IN INGHILTERRA HA AVUTO LUOGO UN DIBATTITO SULLA

REGOLA DELLA FEDE.I DIBATTITI TEOLOGICI ESPRIMONO NUOVE TECNICHE DI

LEGITTIMAZIONE DELLE ASSERZIONI CHE SI FORMANO NELL’ESPERIENZA QUOTIDIANA.

I TEOLOGI ANGLICANI LIBERALI RIFIUTAVANO DI SUBORDINARE LA REGOLA DELLA FEDE

AD UN CRITERIO DI ASSOLUTA E INFALLIBILE CERTEZZA.

I TEOLOGI CATTOLICI INSISTEVANO SULL’INDISPENSABILITA’ DI UNA NORMA DI

CERTEZZA INFALLIBILE NELL’ORIENTAMENTO DELLE SCELTE RELIGIOSE.

COME OSSERVA CHILLINGWORTH, TEOLOGO ANGLICANO LIBERALE,

MERCANTI,GIUDICI,CARPENTIERI,VIAGGIATORI,GEOMETRI NESSUNO DI LORO POSSEDE

UNA REGOLA INFALLIBILE.SOSTITUISCE AD UNA REGOLA INFALLIBILE UNA CERTEZZA

MORALE ESPOSTA AD ERRORI E DEVIAZIONI.

I GIUDICI NON SONO INFALLIBILI,MA HANNO UNA CERTEZZA SUFFICIENTE PER DECIDERE

SE UN UOMO E’ COLPEVOLE O INNOCENTE.NESSUN VIAGGIATORE E’ SEMPRE CERTO DEL

SUO CAMMINO, MA HA FIDUCIA CHE INBOCCANDO UNA VIA RAGGIUNGERA’ LA VIA

DESIDERATA.GEOMETRI E CARPENTIERI NON HANNO REGOLE INFALLIBILI,MA HANNO

FIDUCIA NELLE DIMOTRAZIONI DI TEOREMI ENEL LAVORO CONLA SQUADRA.

IL CREPUSCOLO DELLA PROBABILITA’

IL DISCORSO SULLA PROBABILITA’ DI LOCKE DOVETTE ESSERE INFLUENZATO DALLA

DIMENZIONE PROBABILISTICA CHE INVESTE IL MODELLO DELLA CONDOTTA

UMANA.LOCKE DOVEVA RICONOSCERE CHE GLI UOMINI SONO DESTINATI A VIVERE NEL

CREPUSCOLO DELLA PROBABILITA’,PERCHE’ DI CARATTERE PROBABILISTICO E’ LA

MAGGIOR PARTE DELLE CONOSCENZE AD ESSI DISPONIBILE.


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

8

PESO

52.10 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Pedagogia Generale, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Il Sapere Senza Fondamenti, Gargani. Analisi dei seguenti argomenti trattati: la strategia geometrica del mondo fisico, il modello grammaticale oggettuale, i rituali epistemologici, le strategie teoriche dell'alto, i feticci epistemologici.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche per la persona e la comunità
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher melody_gio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Pedagogia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof D'Agnese Vasco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Pedagogia generale

Riassunto Esame Pedagogia Generale, Docente D'Agnese V., Libro consigliato "L'apprendimento permanente e lo sviluppo del territorio", Autori G.Alessandrini e V.D'Agnese
Appunto
Riassunto Esame Pedagogia Generale, Docente D'Agnese, Libro consigliato "Le pedagogie del Novecento", Autore Cambi Franco
Appunto
Riassunto esame Pedagogia Generale, prof. D'Agnese Vasco, libro consigliato dal docente L'apprendimento permanente e lo sviluppo del territorio, Alessandrini e D'Agnese V
Appunto
Riassunto esame Pedagogia generale, prof. D'Agnese Vasco, Libro consigliato Le pedagogie del Novecento, Cambi F
Appunto