Che materia stai cercando?

Patologie dello stomaco, Chirurgia generale per infermieri

Appunti di Chirurgia generale per infermieri per l’esame del professor Ferulano. Gli argomenti trattati sono i seguenti: le patologie dello stomaco, il piloro, le funzioni dello stomaco, la malattia peptica, l'infezione da Helicobacter pylori, la patogenesi del danno gastrico mediato da Fans e H. pylori.

Esame di Chirurgia generale per infermieri docente Prof. G. Ferulano

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CHIRURGIA GENERALE – STOMACO

Lo stomaco anatomicamente viene subito dopo l’esofago ed è l’organo principe

dell’apparato gastroenterico. Si presenta come una grossa sacca di circa 25 cm che poggia

sulla parte inferiore del diaframma.

Anatomia

Lo stomaco viene suddiviso anatomicamente nelle seguenti parti:

il fondo, disposto superiormente ed a sinistra della giunzione tra esofago e stomaco

(esofago-gastrica);

il cardias,corrispondente alla giunzione esofago-gastrica;

il corpo, che rappresenta la porzione maggiore dello stomaco, e che si trova tra il

fondo e l'antro;

l'antro, porzione finale dello stomaco, che si estende dalla piccola curvatura sino al

piloro;

il piloro, che rappresenta il confine tra lo stomaco ed il duodeno.

Lo stomaco, come pure gli altri organi addominali, è rivestito dal peritoneo, che è una

struttura sierosa e fibrosa che ha la funzione di proteggerlo e di tenerlo adeso alla parete

addominale ed agli organi a lui vicini. La parete gastrica è costituita da quattro strati

fondamentali, partendo dall'esterno ed andando vero l'interno:

il rivestimento sieroso del peritoneo viscerale (quella porzione di peritoneo adesa

all'organo);

lo strato muscolare, che presenta tre strati concentrici di fibre (dall'esterno verso

l'interno: oblique, longitudinali e circolari);

la sottomucosa, ricca di piccoli vasi sanguigni e linfatici;

la muscularis mucosae, piccolo strato di tessuto muscolare che separa la mucosa

dalla sottomucosa;

la mucosa, che è lo strato più interno dello stomaco, è formata da una grande

varietà di cellule: quelle mucipare, a secrezione mucosa, quelle parietali, che

producono acido cloridrico, quelle principali, che secernono pepsinogeno, e le

cellule G che producono gastrina.

Lo stomaco svolge numerose ed importanti funzioni:

funge da "contenitore" per gli alimenti provenienti dall'esofago, consentendo di ingerire

quantità anche copiose di cibo;

determina il rimescolamento e la progressione verso il duodeno del bolo (cioè il nome che

prende il cibo all'interno dello stomaco) alimentare, commisto al succo gastrico;

inizia la digestione delle proteine e dei carboidrati, tramite il pepsinogeno e l'acido

cloridrico secreti;

ha funzione di assorbimento di alcune sostanze;

svolge attività di secrezione endocrina.

Se queste funzioni non vengono svolte correttamente si incorre nella patologia: le prime

manifestazioni di alterazione del processo digestivo sono le dispepsie, termine generico

per definire più precisamente quella che è chiamata malattia peptica.

MALATTIA PEPTICA.

Patologia ad etiologia multifattoriale, caratterizzata da una soluzione di continuo della

mucosa di forma rotonda o ovalare che supera sempre la muscolaris mucosae,

raggiungendo talvolta anche la muscolaris propria.

In effetti quando inizia ad essere alterata la secrezione di acido cloridrico da parte dello

stomaco e si altera la barriera mucosa che impedisce all’acido cloridrico di digerire lo

stomaco stesso si creano delle situazioni importanti come l’infiammazione, la gastrite, e la

lesione della mucosa gastrica, l’ulcera che può essere superficiale o addirittura arrivare

alla parete muscolare dello stomaco.

Epidemiologia della malattia peptica:

Prevalenza 10% e incidenza 2 %

• Rapporto maschi/femmine: 2/1

• La malattia peptica interessa adulti di tutte le età, con un aumento della prevalenza

• tra i 55 e 65 anni

La prevalenza dell’ulcera peptica Hp-negativa in Europa è del 3-5%, negli Stati

• Uniti del 26% (malattia su base infettiva)

Alta prevalenza correlata ad un largo uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei

• (FANS)

EZIOLOGIA:

Infezione da Helicobacter pylori (determina una gastrite cronica = ulcere duodenali

• e gastriche; si pensa possa essere responsabile anche del cancro allo stomaco)

FANS

• Stress

• Corticosteroidi, anticoagulanti, bifosfonati

• Infezioni virali: Herpes simplex, cytomegalovirus

• Sindrome di Zollinger-Ellison (patologia dove è presente un’ipersecrezione acida

• gastrica che provoca ulcera peptica grave ed è dovuta alla secrezione eccessiva di

gastrina da parte delle cellule di un tumore detto gastrinoma, localizzato

comunemente nel pancreas o nel duodeno)

Iperplasia delle cellule G antrali

• Mastocitosi sistemica

• Ipersecrezione acida idiopatica

• Radioterapie e chemioterapia

Patogenesi del danno gastrico mediato da Fans e H. pylori:

FANS H.pylori

Secrezione gastrica acida ↑ ↑ / ↓

Strato mucoso ↓ ↓

Prostaglandine della mucosa ↓ ↑

Mediatori dell’infiammazione ↑ ↑

Flusso sanguigno sottomucoso ↓ ↓

Anomalie istologiche cellulari ↑ ↑

I FANS possono causare differenti tipi di lesione a carico della mucosa gastro-duodenale:

Lesioni superficiali : ad insorgenza acuta (min), più frequenti nel fondo, non si

• estendono oltre la muscolaris mucosae. Assenza di rischio di perforazione o

emorragia severa

Ulcere sub-acute ed acute : si formano nell’arco di giorni, sede antrale, dimensioni

• comprese tra 3 e 5 mm, fondo coperto da fibrina, margini notevolmente edematosi .

Spesso il sintomo di esordio è l’ emorragia

Ulcere croniche : sede antrale, persistono per giorni o mesi, coinvolgono la

• sottomucosa, dimensioni > 5 mm, margini duri e fibrinosi, meno evidente la

componente infiammatoria

Ulcera gastrica Ulcera duodenale

SINTOMI: Dolore sordo Dolore urente

Insorge dopo i pasti 2-3 ore dopo i pasti o di notte

(quando inizia la digestione) (quando arriva il bolo acido nel

duodeno che di solito è basico)

La malattia peptica è una condizione clinica caratterizzata da frequenti recidive la cui

storia naturale persiste per molti anni. Nell’80% dei pazienti, l’ulcera duodenale recidiva

nell’arco di 12 mesi, mentre l’ulcera gastrica meno frequentemente

COMPLICANZE:

Emorragia(prima melena, ematemesi nei casi più gravi), Perforazione, Ostruzione.

Emorragia: l'emorragia è la più frequente complicanza della malattia peptica ulcerosa. I

sintomi includono l'ematemesi (vomito di sangue fresco o di materiale "a posa di caffè");

l'emissione di feci ematiche o picee (rispettivamente ematochezia e melena); e astenia,

ipotensione ortostatica, sete e sudorazione dovute alla perdita di sangue.

Penetrazione (perforazione coperta): un'ulcera peptica può penetrare nella parete dello

stomaco o del duodeno ed entrare in uno spazio chiuso adiacente (piccolo epiplon) o in un

organo (p. es., pancreas, fegato). La formazione di aderenze impedisce lo spandimento del

succo gastrico nella cavità peritoneale. Il dolore può essere intenso, persistente, riferito in

sedi extra-addominali (solitamente al dorso quando dovuto alla penetrazione nel pancreas

di un'ulcera duodenale posteriore) e modificato dalla posizione assunta dal paziente.

Perforazione libera: di solito, una perforazione libera si presenta con un quadro di

addome acuto. Le ulcere che si perforano in cavità peritoneale sono solitamente localizzate

nella parete anteriore del duodeno o, meno frequentemente, dello stomaco. Il paziente

avverte un dolore improvviso, intenso e costante all'epigastrio che si irradia rapidamente a

tutto l'addome, spesso divenendo preminente nel quadrante inferiore destro e a volte

riferito a una o a entrambe le spalle. Solitamente il paziente giace immobile, poiché anche


PAGINE

11

PESO

47.16 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica
SSD:
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Danielanurse92 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Chirurgia generale per infermieri e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Ferulano Giuseppe Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di chirurgia generale per infermieri

Patologie delle paratiroidi, Chirurgia generale per infermieri
Appunto
Patologie parete addominale, Chirurgia generale per infermieri
Appunto
Patologia clinica e fisiopatologia - fisiopatologia dell apparato digerente
Appunto
Bendaggio e gessatura
Appunto