Che materia stai cercando?

Patologia e fisiopatologia generale – Coagulazione Appunti scolastici Premium

Appunti di Patologia e fisiopatologia generaleCoagulazione. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Che cosa è il processo emostatico?, La risposta dell’organismo ad una offesa, Emostasi, Patologia dell’emostasi, La cascata coagulativa, ecc. Vedi di più

Esame di Patologia generale docente Prof. D. Teti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

GLI ANTICOAGULANTI: sistema della TM-PC-PS

La Trombina legata alla Trombomodulina (TM) attiva la Proteina C (APC) che ora è in grado di attaccarsi,con

la proteina S (PS),sull’endotelio o sulle piastrine

GLI ANTICOAGULANTI: sistema AT-III eparina-eparano

L’antitrombina III (AT-III) interagisce con l’eparano endoteliale o con l’eparina plasmatica e diventa un

potente inibitore di proteasi GLI ANTICOAGULANTI: il TFPI

Il Tissue Factor Pathway Inhibitor modula l’attività sia del fattore Xa che del complesso TF/VIIa

IL SISTEMA DELLA FIBRINOLISI

L’attivatore del Plasminogeno (tPA), assieme al plasminogeno si lega alla fibrina portando alla formazione di

Plasmina

Ruolo dei vasi nell’emostasi

I diversi componenti dei vasi giocano un ruolo completamente differente nel controllo dell’emostasi

• Nelle cellule endoteliali predominano le proprietà di controllo dei meccanismi della coagulazione e della

risposta piastrinica (proprietà antitrombotiche)

• Nelle cellule muscolari, nei fibroblasti e nelle componenti proteiche del sottoendotelio e nella membrana

basale, prevalgono gli stimoli alla attivazione del sistema emostatico (proprietà trombofiliche)

L’ENDOTELIO: PROPRIETA’

• L’endotelio vascolare gioca molti critici ruoli nell’emostasi, ed una sua disfunzione contribuisce

all’insorgenza di molti processi patologici.

• Il mantenimento dello stato fluido del sangue è una funzione delle proprietà anticoagulanti dell’endotelio

integro. La perdita di questa funzione è una causa importante per la formazione di trombi.

• La perdita del normale meccanismo mediante il quale l’endotelio regola il tono vascolare può

contribuire alla ipertensione cronica e al collasso della circolazione associato con lo stato di shock.

• L’endotelio funge da barriera tra il sangue ed i tessuti. Questa barriera è estremamente sensibile ai

cambi del microambiente.

L’endotelio è un organo con una incredibile capacità di rispondere a stimoli del microambiente con risposte

esclusivamente localizzate e diversificate.

Occupa circa 1000 m2 di superficie in un adulto normale di 70 Kg

PROPRIETA’ ANTITROMBOTICHE DELL’ENDOTELIO

1. Regolazione del flusso

2. Proprietà antipiastriniche

3. Proprietà anticoagulanti

PROPRIETA’ ANTITROMBOTICHE (1)

REGOLAZIONE DEL FLUSSO EMATICO

• Azione vasodilatatrice. Dall’endotelio arterioso, ma non venoso, vengono prodotte e rilasciate sostanze

ad azione rilassante sulle cellule muscolari (EDRF), tra cui l’NO

• Regolazione del tono vascolare*, della pressione del sangue. L’endotelio produce l’angiotensinasi A e C

*Produce anche renina e l’angiotensina convertasi (ACE) ed Endotelina dunque, può indurre vasocostrizione

PROPRIETA’ ANTITROMBOTICHE (2)

PROPRIETA’ ANTIPIASTRINICHE

• Le piastrine sono continuamente esposte a concentrazioni elevate di prostacicline (> cAMP) prodotte in

maniera costitutiva dall’endotelio

• L’endotelio possiede enzimi che inattivano agonisti piastrinici (ADP)

• Può captare ed inattivare norepinefrina, serotonina ed istamina e, quindi interferire con l’attività

piastrinica

• L’NO, elevando i livelli del GMP, inibisce tutte le attività piastriniche

PROPRIETA’ ANTITROMBOTICHE (3)

PROPRIETA’ ANTICOAGULANTI

• Stimolano l’azione dell’antitrombina III

• Producono Trombomodulina che è l’attivatore della proteina C

• Producono la proteina S

• Producono l’attivatore del Plasminogeno (t-PA)

• Producono l’inibitore del Fattore Tissutale (TFPI)

PROPRIETA’ TROMBOFILICHE DELL’ENDOTELIO

E DEL SOTTOENDOTELIO

• Endotelio:fattore di Von Willebrand (vWF), PAF

• Membrana basale: Tutti i componenti proteici (elastina,

fibronectina, laminina,trombospondina

collagene


PAGINE

13

PESO

747.70 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Patologia e fisiopatologia generaleCoagulazione. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Che cosa è il processo emostatico?, La risposta dell’organismo ad una offesa, Emostasi, Patologia dell’emostasi, La cascata coagulativa, ecc.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
Docente: Teti Diana
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Patologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Teti Diana.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Patologia generale

Patologia e fisiopatologia generale – Tumori
Appunto
Patologia e fisiopatologia generale – Anemie
Appunto
Patologia e fisiopatologia generale – Atrofie
Appunto
Patologia e fisiopatologia generale – Surrene
Appunto