Che materia stai cercando?

Parte seconda: Appunti di Teoria sociale Appunti scolastici Premium

Appunti di teoria sociale e modelli culturali europei per l’esame del professor Jedlowski. Gli argomenti trattati sono i seguenti: Fuori dall’Occidente, la modernità si è imposta come una “sfida” per tutti, i rapporti di sovra e sotto-ordinazione fra le aree del mondo.

Esame di Teoria sociale e modelli culturali europei docente Prof. P. Jedlowski

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TEORIA SOCIALE E MODERNITA’ (parte seconda)

Stiamo prendendo atto della posizione di Eisenstadt sulla modernità, lui è morto 3 anni fa; parla

delle modernità multiple. Per comprendere la modernità secondo lui bisogna ampliare lo sguardo

al resto del mondo, la modernità è multipla ma resta modernità; il nocciolo della modernità è

un’idea della storia come prodotto e responsabilità degli umani stessi. La modernità è un’epoca

in cui non è più dato per scontato l’ordine sociale, anche gli eventuali fondamentalismi in realtà

nascono entro questo orizzonte; abbiamo visto come la modernità sia molteplice per Eisenstadt

tanto in Europa quanto nel resto del mondo. Questo modello viene riformulato in vari momenti, il

passaggio ultimo è l’illuminismo; tuttavia Eisenstadt ribadisce che anche in Europa la modernità

non è mai stata univoca. E’ molto importante la liberazione degli individui da ciò che ne vincoli

l’autonomia, con l’illuminismo siamo tutti cittadini; tutti quelli che non hanno il diritto di cittadinanza

sono degni di riceverlo. Con la restaurazione gli stati monarchici restaurati riportano le leggi

precedenti ma non riescono a tenerle, è intorno al 1940 che nello stato piemontese vengono dati i

diritti agli ebrei; legittimazione a protestare se ci si sente in deficit di partecipazione. Eisenstadt fa

un passaggio importante:

• Fuori dall’Occidente, la modernità si è imposta come una “sfida” per tutti.

• Il programma della modernità è stato incorporato in aree diverse in modo selettivo

riformandolo diversamente.

I caratteri di tali riformulazioni dipendono

Dal momento storico

o Dallo stato e dalle relazioni internazionali

o Dalle caratteristiche socio-economiche

o

Restano tuttavia alcuni problemi:

La nozione di “civiltà”

o Le questioni del primato storico dell’Occidente e del carattere “endogeno” dello

o sviluppo

I rapporti di sovra e sotto-ordinazione fra le aree del mondo.

o

La civilization è come dire una dimensione della società, per tutto ciò che riguarda idee e costumi il

transito è continuo; è difficile sapere se i confini delle società cambiano nel tempo.

Un’altra difficoltà è che dentro alle civiltà stesse vi possono essere dei conflitti tra i vari orizzonti di

senso, differenze nel modo di dare senso al mondo tra le varie persone di una stessa civiltà; nel

senso di difficoltà a capirsi. Ergo civiltà come modo di dare senso al mondo, Eisenstadt dice che la

civiltà ebrea verrebbe dalla tradizione giudaico-cristiana. Incivile è una persona che non è mai

stata inserita in alcuna società, la seconda questione è che Eisenstadt ricalca Weber nell’idea che

il primato che il primato storico nella formazione della modernità è europeo; alcuni che studiano la

Cina tendono a dire che aveva un programma moderno simile a quello europeo che però ha avuto

sviluppi diversi. Sulla natura endogena dello sviluppo europeo della modernità c’è da esprimere

qualche perplessità, l’Europa era inserita in reti di comunicazioni e commerciali mondiali; sì

l’Europa ha utilizzato merci, idee e tecnologie che venivano da altrove. L’approccio di Eisenstadt è

sostanzialmente comparativo, io posso confrontare Indonesia e Italia ma posso anche ragionare in

termini di sistema; il suo approccio chiede di essere affiancato da un approccio sistemico,

relazionale.

Immanuel Wallerstein è decisamente (come Marx) antidisciplinare.

Braudel ha scritto tante cose, ha lavorato ad esempio sulla storia degli scambi all’interno del

mediterraneo grosso modo nel periodo che noi chiamiamo medioevo; Braudel è uno storico che si

occupa della lunga durata e di una storia molto ampia non solo politica. Wallerstein ne tiene conto,

quando fonda a Binghampton un centro di studio lo chiama “Fernand Braudel Centre”; Wallerstein

pensa la storia dell’aspetto economico come storia di ampi sistemi. Il sistema è una rete di parti

interrelate, nel sistema moderno ci sono centri e periferie; l’economia è quella capitalistica.

Le periferie cedono forza lavoro e materie prime, che devono vendere in un sistema altamente

concorrenziale; i centri sono quelli dove si accumulano davvero i profitti. Le decisioni che si

prendono nel centro hanno effetti sulle periferie, non è vero l’inverso; la modernità è un’epoca in

cui non tutte le aree sono nella stessa posizione. Le periferie possono avere gradi di dipendenza

diversi, che una periferia diventi centro e viceversa è un passaggio molto difficile; le periferie

possono prendere decisioni he riguardano solo sé stesse.

L’Italia è una semi-periferia nel sistema attuale, oggi il centro del potere di questo sistema comincia

a sfuggire dalle mani degli USA;


PAGINE

6

PESO

62.71 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze politiche e relazioni internazionali
SSD:
Università: Calabria - Unical
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ritagallella di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria sociale e modelli culturali europei e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Calabria - Unical o del prof Jedlowski Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teoria sociale e modelli culturali europei

Teoria sociale e modelli culturali europei - Appunti
Appunto
Teoria sociale e modelli culturali europei - esercitazione
Appunto