Che materia stai cercando?

Otorinolaringoiatria - epistassi e roncopatia

Appunti di Otorinolaringoiatria del professor Mazzone sull'anatomia del naso, epistassi e roncopatia con analisi dei seguenti argomenti: le fosse nasali, cause locali e sistemiche, approccio al paziente con epistassi, terapia dell'epistassi, sintomatologia, la diagnosi, la terapia, le radiofrequenze.

Esame di Otorinolaringoiatria docente Prof. A. Mazzone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

BULBO OLFATTIVO MUCOSA

OLFATTIVA

Sulla parete laterale delle fosse nasali propriamente

dette troviamo i turbinati che sono delle sporgenze

ossee ricoperte di mucosa riccamente vascolarizzata

che sono in numero di 3 (inferiore, medio, e

superiore) che delimitano a loro volta tre spazi detti

meati (inferiore, medio e superiore).

I turbinati hanno lo scopo di umidificare e riscaldare

l’aria e possono andare incontro a notevoli modifiche

delle loro dimensioni a seguito di stimoli fisiologici o

patologici.

All’interno dei meati vi è lo sbocco di importanti

cavità del massiccio facciale: i seni paranasali.

Questi sono: i seni mascellari , i seni frontali, le celle

etmoidali anteriori e posteriori, il seno sfenoidale.

Nel meato superiore troviamo lo sbocco del seno

sfenoidale, e delle celle etmoidali posteriori, nel

meato medio dei seni mascellari, dei seni frontali e

delle celle etmoidali anteriori; a livello del meato

inferiore troviamo lo sbocco di un collegamento tra

occhio e naso che serve a drenare le lacrime in

eccesso detto dotto lacrimale.

SENI

FRONTALI

CELLE DOTTO

ETMOIDALI LACRIMALE

SENI

MASCELLARI Vascolarizzazione arteriosa del naso

Si definisce epistassi o rinorragia una

emorragia di tipo arterioso o venoso

proveniente dalle fosse nasali

Nel 10% dei casi l’epistassi è idiopatica, nella restante parte

dei casi spesso l’eziologia è multipla.

Le cause vengono divise in: locali e sistemiche.

CAUSE LOCALI

Sono quelle che alterano la fisiologia nasale riducendo le difese

della mucosa agli insulti vascolari

CAUSE SISTEMICHE

L’epistassi in questo caso è la manifestazione di alterazioni

sistemiche che agiscono direttamente o indirettamente sulla

funzionalità vasale

CAUSE LOCALI

Il trauma è la causa locale più comune di epistassi.

Può essere

diretto senza frattura delle ossa nasali

• e in tal caso il sanguinamento è dovuto

solamente alla lacerazione della mucosa

con frattura delle ossa nasali

• in tal caso vi è una lacerazione anche delle

arterie dovuto all’effetto tagliente dei

frammenti ossei.

Altre cause possono essere rappresentate da

interventi chirurgici a carico del naso, e da

barotraumi, specialmente in chi pratica immersioni

subacquee

Le deviazioni settali e le deformità nasali, per

l’alterazione dei flussi aerei nasali e per la

conseguente ridotta umidificazione della mucosa,

determinano la formazione di croste che sono

friabili e causa di epistassi.

Tutte le patologie nasali che determinano

infiammazione e, quindi, congestione vasale,

sono causa di epistassi per l’aumentata

fragilità vasale;

Nelle infezioni l’eventuale presenza di batteri

con attività fibrinolitica (streptokinasi,

stafilokinasi) può essere responsabile di

sanguinamenti frequenti.

Un’epistassi monolaterale può essere causata

dalla presenza di un corpo estraneo: la

reazione infiammatoria intorno ad esso crea

granulomi friabili e sanguinanti.

neoplasie benigne o maligne delle cavità nasali o

dei seni possono dare epistassi mono o

bilaterali.

CAUSE SISTEMICHE

Le trombocitopenie, l’emofilia A e B, la malattia di Von

Willebrand, l’uso di antiaggreganti e di anticoagulanti

per fini terapeutici (pazienti cardiopatici e

vasculopatici) possono causare emorragie nasali

Le malattie Neoplastiche del sangue quali le Leucemie

che causano un notevole abbassamento del numero

delle piastrine circolanti

L’ipertensione arteriosa e l’arteriosclerosi dove il

regime pressorio aumentato congiunto con la perdita

dell’elasticità vasale causata dall’aterosclerosi

facilitano l’insorgere di emorragie nasali.

Possibile anche una eziopatogenesi cardiovascolare:

cardiopatia congestizia, stenosi mitralica o

coartazione aortica, aumentando le resistenze

vascolari sistemiche con regime ipertensivo a livello

nasale e possibile comparsa di epistassi.

È inoltre da citare il tifo come possibile causa di

epistassi

APPROCCIO AL PAZIENTE CON

EPISTASSI

Esame rinoscopico

Individuare la sede dell’epistassi, il tipo di vaso

sanguinante (venoso o arterioso), la presenza di

coaguli che vanno prontamente rimossi invitando il

paziente a soffiare il naso o servendosi di una pinza

a baionetta.

Ricercare anche alterazioni anatomostrutturali quali

deviazioni del setto nasale o ulcerazioni e

perforazioni della mucosa stessa.

Orofaringoscopia

Ricercare un eventuale sanguinamento posteriore.

Se disponibile è indicata un’indagine endoscopica

con endoscopio rigido o meglio flessibile nella

ricerca della fonte emorragica.

Indagini clinico-strumentali da praticare in caso di

epistassi

Emocromo con formula /ematocrito

• PT, PTT

• Conta delle piastrine

• QPE

• Tests di funzionalità epatica e renale

• Visita cardiologica

• ECG

In caso di eventi traumatici a carico della regione

cranio-facciale:

TAC cranio e massiccio facciale

• Valutazione neurologica

TERAPIA DELL’EPISTASSI


PAGINE

69

PESO

1.69 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Otorinolaringoiatria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Mazzone Adriano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Otorinolaringoiatria

Appunti audiologia
Appunto
Otorinolaringoiatria - sinusopatie
Appunto
Igiene - acqua
Appunto
Ginecologia e ostetricia - ciclo mestruale
Appunto