Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Chinesiterapia Attiva

Chinesiterapia Attiva movimenti attivi e volontari dei muscoli

La si basa su con lo scopo di

potenziare il tono e trofismo muscolare resistenza muscolare alla fatica migliorare la

, la e

coordinazione dei movimenti > della

come l’

, determinando anche risposte generali nell’organismo,

frequenza cardiaca e respiratoria > gittata sistolica e P arteriosa > della sudorazione

, , ,

stimolazione del metabolismo ...

Si fa una distinzione tra

 esercizi attivi segmentari esercizi

utili per la riabilitazione di un solo segmento articolare, tra cui

liberi o assistiti contro gravità contro resistenza …

, ,

 esercizi attivi generali ginnastica

utili per la riabilitazione di più segmenti articolari, tra cui la

medica sport-terapia

, .

esercizi attivi sviluppare la forza resistenza ai carichi di lavoro

Gli che consentono di e la sono

distinti in , e :

esercizio isometrico isotonico isocinetico

lunghezza del muscolo resta invariata non si ha

 nel caso dell’ la e

esercizio isometrico o statico

alcun movimento equilibrio tra la forza esterna e interna

, per , come ad es. quando un soggetto

spinge la mano contro un oggetto fisso o solleva un peso.

resistenza muscolare manuale o meccanica

 nel caso dell’ la

esercizio isotonico o dinamico

resta costante lunghezza del muscolo varia continuamente

, mentre la , con distinzione tra

contrazione isotonica concentrica eccentrica

ed :

 accorciamento delle fibre muscolari contro resistenza

nella contrazione concentrica si ha un con

avvicinamento tra le 2 inserzioni ossee accelerazione di un segmento corporeo

ed ; in tal caso la

forza generata dalle fibre muscolari è > alla resistenza incontrata ; ad es. la contrazione

concentrica del bicipite durante la flessione del gomito nel sollevamento di un manubrio con pesi.

 allungamento delle fibre muscolari contro resistenza

nella contrazione eccentrica si ha un con

decelerazione del segmento corporeo , come ad es. quando si estende il gomito per abbassare un

manubrio con pesi. contrazione muscolare avviene a velocità costante ma si variano i

 nell’esercizio isocinetico la fase di preparazione sportiva potenziare al

carichi di lavoro , indicato nella e quando bisogna

massimo la forza muscolare macchina tecnologicamente sofisticata

, usando una .

movimento in catena cinetica aperta mobilizzazione viene effettuata

Infine, si parla di se la

mantenendo libera la parte distale (salutare, calciare un pallone..), mentre si parla di

movimento in catena cinetica chiusa parte distale resta fissa

se la (alzarsi o sedersi su una

catena cinetica chiusa

sedia). Nella deambulazione la fase di appoggio e di spinta si svolgono in ,

catena cinetica aperta

mentre la fase di oscillazione si svolge in . 3

Terapia Fisica o Fisioterapia Strumentale

Terapia Fisica o Fisioterapia Strumentale serie di strumenti

La si avvale di una che

idroterapia termoterapia

sfruttano varie forme di energia terapia di varie malattie

per la , cioè , ,

elettroterapia fototerapia ultrasuonoterapia

, , .

IDROTERAPIA disturbi circolatori periferici stasi emo-

L’ è indicata per il trattamento dei con

linfatica agli arti inferiori proprietà fisiche dell’acqua variazioni della T°C e

, sfruttando le , cioè le

di P

, ricordando che: azione sedativa e rilassante muscolare vasodilatazione < della P

 l’acqua calda ha una , provoca ,

arteriosa > della frequenza cardiaca

, .

azione eccitante e tonificante vasocostrizione brivido > della P

 l’acqua fredda ha , provoca , ,

arteriosa < della frequenza cardiaca e respiratoria

, . stimolo meccanico simile a quello di un

 le variazioni di P (bagni dinamici) determinano uno

massaggio manuale (idromassaggio).

Si fa una distinzione tra:

 idroterapia locale: , , , , ...

maniluvi pediluvi fasce addominali borse e vesciche whirpool bath

 idroterapia generale: ...

bagni o docce scozzesi ed alternati

TERMOTERAPIA energia termica sfruttando gli effetti del calore

si basa sull’uso dell’

La , cioè:

 vasocostrizione iniziale vasodilatazione costante sudorazione

seguita da con (effetto diaforetico).

 > velocità circolatoria .

 accelerazione del ritmo cardiaco e respiratorio > del consumo di O > eliminazione di CO

, con e .

2 2

rilassamento neuro-muscolare azione algo-sedativa stimola il

Per cui il calore determina , e

metabolismo tissutale

.

Si fa una distinzione tra termoterapia esogena ed endogena.

Termoterapia Esogena calore viene fornito direttamente al corpo dall’esterno

Nella il usando

mezzi solidi liquidi gassosi

, o che agiscono per conduzione:

mattone caldo sabbia calda fangoterapia o lutoterapia

 mezzi solidi: , (psammatoterapia), (fanghi

borsa d’acqua calda termoforo

artificiali), , .

paraffinoterapia edema da

bagni o spruzzature di paraffina

 mezzi liquidi: con , in caso di

fratture o artropatie

. acqua calda secca acqua calda umida

forno o stufa di Bier

 mezzi gassosi con come il e con

disturbi della circolazione emo-linfatica superficiale

bagno russo

come il , indicati per la terapia dei ,

traumi articolari con dolore e disfunzione malattie reumatiche croniche

, (fibrositi, tendiniti).

Termoterapia Endogena apparecchiature in grado di > la T°C a livello dei

Nella si usano

effetto Joule

tessuti in profondità energia elettromagnetica attraversando

sfruttando l’ in cui l’

, , marconiterapia radarterapia

un corpo genera energia termica , tra cui abbiamo la e .

Marconiterapia pz deve togliere vestiti e oggetti metallici nella parte da trattare si

Nella il ,

mette in posizione seduta o sdraiato si applicano 2 elettrodi a placca interponendo cotone

e , o

gomma piuma tra gli elettrodi e la cute . patologie reumatiche degenerative dolorose

La marconiterapia è indicata in caso di , specie a

pz portatori di protesi o mezzi di

anca, ginocchio e rachide

carico dell’ , mentre è controindicata nei

sintesi metallici TBC arteriopatie periferiche cardiopatie e vasculopatie ipertensive gravi

, , , .

Radarterapia applicazione di radiazioni prodotte da un diodo speciale

si basa sull’

La detto

magnetron pz deve togliere vestiti e oggetti metallici nella parte da trattare si mette in

: il ,

posizione seduta o sdraiato elettrodo viene mantenuto ad una certa distanza

mentre l’ .

La radarterapia ha le stesse indicazioni e controindicazioni della marconiterapia, anche se ha una

minore penetrazione e capacità di trattare superfici estese più semplice da eseguire

, ma è ,

meglio tollerata facile da dosare

e . 4

Crioterapia si basa sull’applicazione di

La , ,

ghiaccio neve carbonica cloruro di etile o altre

spiccata azione algo-sedativa del

, sfruttando la

sostanze volatili che evaporano rapidamente

dolore periartriti acute brachialgie sciatalgie

freddo , indicata per la terapia del causato da , e .

FOTOTERAPIA radiazioni luminose visibili ed invisibili

si basa sull’uso delle

La , , tra cui abbiamo la

laserterapia che trova importanti indicazioni in campo ortopedico.

Laserterapia si basa sull’uso di

La radiazioni luminose non visibili dette laser (light amplification

by stimulated emission of radiation, amplificazione della luce mediante emissione stimolata della

fisioterapia laser a bassa potenza

λ 200-340.000

radiazione; nm). In si usa un (MID laser) mentre

i laser ad alta potenza sono usati in chirurgia per sezionare e distruggere i tessuti.

Il laser determina vari effetti biologici:

 effetto analgesico > della soglia di percezione del dolore

con (anestetico locale).

 > del flusso ematico microvascolare con effetto antiflogistico, antiedemigeno e stimolazione del

metabolismo cellulare con > produzione di energia (ATP).

 stimola la proliferazione dei fibrociti con precoce incremento del collagene nelle ferite .

malattie infiammatorie o degenerative dolorose a livello

Per cui la laserterapia è indicata in caso di

muscolo-ligamentoso o articolare artrosi periartriti epicondiliti fibrosi tendiniti

, come le , , , , , ma anche

cicatrici smagliature ulcere edemi contratture

per la terapia delle , (cellulite), , , .

gravidanza in atto

La laserterapia è controindicata in caso di .

evitare di puntare il laser contro gli occhi o le ghiandole endocrine E’ opportuno

Bisogna .

eseguire il trattamento in un ambiente illuminato determinare la miosi pupillare

per (< Ø).

ULTRASUONOTERAPIA onde sonore ad alta

L’ si basa sull’uso terapeutico degli cioè

ultrasuoni

frequenza non udibili dall’orecchio umano attraversando i tessuti determinano alcuni

che

micromassaggio calore > del metabolismo cellulare

effetti biologici principali , cioè il e con , ed

effetto antiinfiammatorio e antalgico artriti artrosi epicondiliti

, per cui è indicata per la terapia delle , ,

tendiniti postumi dei traumi anchilosi cardiopatie gravidanza

e , , , mentre è controindicata in caso di , ,

infanzia-adolescenza

. Gli ultrasuoni determinano una sensazione di calore e formicolio.

Terapia ad onde d’urto extracorporea

La è una evoluzione degli ultrasuoni (Extracorporeal

evitare l’intervento chirurgico

Shock Wave Therapy, ESWT) che può essere utile per e la

entesopatie della spalla e gomito ritardi

somministrazione di farmaci (corticosteroidi), come nelle ,

di consolidazione di fratture pseudoartrosi necrosi cefalica femorale

, , .

tecnica non ancora molto diffusa alti costi delle attrezzature

Si tratta di una a causa degli .

ELETTROTERAPIA energia elettrica

L’ si basa sull’uso dell’ e viene distinta in elettroterapia

, , e (NMES/FES).

antalgica decontratturante ionoforesi elettrostimolazione muscolare

Elettroterapia Antalgica

L’ si basa sull’uso delle correnti variabili correnti diadinamiche

, cioè

TENS interferenziali

(monofase, difase, sincopata), (stimolazione elettrica transcutanea) e , in cui la

bloccando la

stimolazione elettrica agisce sulle fibre sensitive antagoniste a quelle delle dolore ,

sensazione di dolore stimolando la secrezione di endorfine > la soglia del dolore

e allo scopo di .

sensazione di leggero formicolio non doloroso

Il pz avverte una , .

periartriti tendiniti mioentesiti postumi di

L’elettroterapia antalgica è indicata in caso di , , ,

contusioni e distorsioni mialgie nevralgie

, e .

Elettroterapia Decontratturante

L’ si basa sull’uso della corrente continua galvanica faradica

,

stimolazione elettrica applicando elettrodi di gomma sui

rettangolare

o , in cui la determinata

effetto miorilassante, decontratturante

muscoli contratti , favorisce un .

ionoforesi

corrente galvanica somministrare locale di farmaci

La viene usata anche nella per la .

Elettrostimolazione Muscolare applicazione di elettrodi di gomma

L’ si basa sull’

(NMES/FES) contrazione

alle due estremità del ventre muscolare stimolazione elettrica

, in cui la determina la

del muscolo innervato, denervato e parzialmente innervato atrofia

dell’

, indicata per la terapia

muscolare

. 5


PAGINE

7

PESO

409.12 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Malattie dell'apparato locomotore - Ortopedia sulla medicina fisica e riabilitativa. Argomenti: progetto riabilitativo nelle patologie dell'apparato locomotore, campi di interesse della medicina fisica e riabilitativa, scale di valutazione di un paziente disabile, chinesiterapia passiva e attiva, massaggi, movimentazione attiva e passiva, massoterapia, ultrasuonoterapia...


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Malattie dell'Apparato Locomotore e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Specchiulli Vincenzo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Malattie dell'apparato locomotore

Malattie dell'apparato locomotore - Corso completo
Appunto
Ortopedia - Fratture
Appunto
Ortopedia - Fratture arti inferiori
Appunto
Varo e valgo - Varismo e valgismo
Appunto