Che materia stai cercando?

Organizzazioni internazionale e tutela dei diritti umani - Appunti e lezione Appunti scolastici Premium

Appunti di Organizzazioni internazionale e tutela dei diritti umani per l’esame del professor Bultrini. Gli argomenti trattati sono i seguenti: i diritti che sono delle regole, gli utenti della corte internazionale di giustizia, i movimenti di liberazione nazionale.

Esame di Organizzazioni internazionale e tutela dei diritti umani docente Prof. A. Bultrini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

NONOSTANTE QUESTE DIFFICOLTA' LE REGOLE VENGONO PRODOTTE DAGLI STATI

A CUI IL DIRITTO INTERNAZIONALE SI RIVOLGE.

2° lezione

Guardiamo più da vicino cosa è uno stato, in quanto UNICO SOGGETTO PIENO DEI DIRITTI

INTERNAZIONALI

Uno stato è definito da : TERRITORIO DEFINITO

POPOLAZIONE STABILE

GOVERNO EFFETTIVO

CAPACITA' DI INTRATTENERE AUTONOMAMENTE RAPPORTI

CON ALTRI STATI E TALVOLTA REGOLARE LA SOVRANITA' SU DI ESSI.

Gli stati non sono gli unici soggetti di questi diritti, seppur con capacità limitata, ci sono anche :

MOVIMENTI DI LIBERAZIONE NAZIONALE

INSORTI

O.N.G E ASSOCIAZIONI

POSIZIONI DELL'INDIVIDUO.

A questi si aggiungono poi due enti sui generis, ovvero due enti che rappresentano l'eccezione:

una è la Santa Sede che non fa parte della nazioni unite ma vi partecipa in qualità di stato

osservatore, vale a dire che questo non partecipa a tutte le decisioni si esprime ma non vota, l'altro è

il comitato internazionale della croce rossa (cicr) ha un ruolo importante nei conflitti armati ,

sorveglia i conflitti e soprattutto sorveglia se durante questi vengano rispettate le norme dei diritti

umani , a questo proposito è leggitimata a mandare memorandum agli stati, come infatti fece per la

situazione dell'Iraq nel 2003!

Analizziamo adesso i quattro altri soggetti dei diritti internazionali :

MOVIMENTI DI LIBERAZIONE NAZIONALE: possono essere considerati degli insorti

speciali,cioè dei ribelli sociali (es, dell in Siria) di speciale hanno il fatto che tendono ad affermare

il diritto di autodeterminazione dei popoli ,diritto di prendere armi e di essere aiutati all'estero, per

quanto riguarda questi due punti alcuni stati danno armi come aiuto, altri invece ne danno uno

solamente di tipo logistico., il diritto di essere aiutati corrisponde al fatto della possibilità di

difendesi da quelli stati che cercano di evitare l'autodeterminazione dei popoli e fare sì che non si

alleino per questo fine. Ovviamente dare armi a uno stato è una chiara violazione ai diritti umani,

ma proprio a causa del diritto di autodeterminazione dei popoli è giustificato e ma solo in questi 3

casi :

A) Regime Coloniale: il diritto di autodeterminazione si è sviluppato nel processo di

decolonizzazione avvenuto nel secondo dopoguerra , ha preso corpo in sostanza giuridicas in molti

paesi usciti dalla decolonizzazione , anche in modo violento.

B) Regime (interno o esterno) Razzista: segregazione raziale , sistema istituzzionalizato di

segregazione raziale , MOVIMENTO IN SENSO STRETTO

C)Occupazione Militare Straniera , è il caso più raro e difficile (es Palestina) , movimento di

liberazione nazionale in senso stretto. Viene riconosciuto dagli organi delle nazioni unite.

ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

Sono delle associazioni di stati strutturate come organizzazioni attraverso la quale cercano di

realizzare scopi , per questo sono dotate di organi come se fossero entità distinte dagli stati che gli

hanno creati. La partecipazione degli stati a queste organizzazioni è chiaramente una partecipazione

internazionale. Gli stati le creano e a loro affidano un compito come ad esempio il potere di

concludere gli accordi, o di far rispettare i confini. Altre organizzazioni internazionali, come la

nostra Unione Europea, non ha un fine ben preciso, o meglio lo ha ma è un fine molto alto e che di

conseguenza è impossibile raggiungere in un tempo breve ,e che al giorno d'oggi serve in poche

parole come organo attraverso il quale si sviluppi la cooperazione tra gli stati, che può essere non

solo di tipo politico. in passato una organizzazione internazionale era rappresentata dalla Società

della Nazioni che fu portata via dagli eventi storici che la travolsero.

Es della tratta degli uomini; es . Della prostituzione

I principali organi delle NAZIONI UNITE. Il cui quartiere genrale si trova a new york sono :

1. CONSIGLIO DI SICUREZZA = Organo importantissimo in quanto organo politico centrale

, composto solamente da 15 stati, di cui 5 hanno un seggio permanente e sono : Federazione

Russa. CINA , usa, Gb e Francia) e sono loro perchè alla fine della 2° guerra mondiale si

ritrovarono vincitori. gli altri dieci cambiano ogni anno . Questo consiglio è l'organo

centrale perchè serve a controllare il mantenimento della pace e sicurezza può quindi

decidere le operazioni di peace keeping e può farlo utilizzando i caschi blu i quali hanno

anch'essi a loro volta una posizione speciale perchè sono permanenti. La corte prevede che

quando si devono prendere decisioni importanti vinca la maggioranza si 9 stati compresi i 5

stati membri permanenti.Se uno di questi si astiene però non blocca la decisione

2. ASSEMBLEA GENERALE = Ne fanno parte tutti gli stati aderenti alle Nazioni Unite le

decisioni dell'assemblea non sono giuridicamente vincolanti , hanno però valore esortativo

possiamo quindi dire che equivalgono a delle raccomandazioni.

3. CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA

4. CONSIGLIO ECONOMICO E SOCIALE

5. SEGRETARIATO DELLE NAZIONI UNITE

ORGANI INTERGOVERNATIVI

ne fanno parte i rappresentanti degli stati, è quindi composta dalla partecipazione degli stati hanno

un forte poter intergoventativo e per questo motivo sono da distinguere dalle ORGANIZZAZIONI

SOVRANAZIONALI che stanno invece al di sopra di quello che dicono i governi.

NORME DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

Come si forma il diritto internazionale? Quali sono le fonti?

Norme consuetudinarie : sono norme impegnative e rappresentano dei diritti che ogni stato si deve

impegnare a far rispettare , rappresentano il modo in cui certe situazioni devono essere affrontante .

Queste regole sono talmente ovvie e nell'interesse di tutti, che inizialmente non le troviamo mai in

forma scritta ma si sviluppa per consuetudine ( es tutti siamo d'accordo x difendere gli

ambasciatori)

Norme Generali : sono in forma scritta e tutti sono obbligate a rispettarle. Le norme generalmente

stanno in una costituzione di uno stato che è considerato il documento più importante di tutti, al

lievllo internazionale non c'è una costituzione ma abbiamo delle norme consuetudinarie

IMPORTANTI PERCHè VANNO A PROTEGGERE I DIRITTI GENERALI , QUESTO NUCLEO

VIENE CHIAMATO IUS COGENS= DIRITTI COGENTE ovvero un gruppo di norm

consuetudinarie che devono essere generali e le principali sono : il divieto di uso della forza , di

tortura, di genocidio, di schiavitù divieto di crimini di guerra etc... Alcune di queste norme possono

essere modificate nel caso in cui più stati si mettessero d'accordo , altre norme invece sono come

degli OBBLIGHI SOLIDALI DETTI ERGA OMNES., cioè che interessano tutti e che di

conseguenza tutti devono impegnarsi a rispettare , come per esempio l'obbligo che tutti hanno a

reagire (N.B = REAGIRE E' UN OBBLIGO E NON UN DIRITTO )

Trattati : i quali servono a vincolare solo gli stati che gli hanno accettati. (es. del trattato sul divieto

della tortura) i trattati servono a dare forma scritta alle norme consuetudinarie, danno un valore

aggiuntivo a una norma.

FONTI

4°LEZIONE I trattati vengono anche definiti come fonte fondamentale del diritto internazionale ,

solitamente sono in forma scritta e contengono norme più articolate e precise . Le leggi scritte nei

trattai riguardano tutti gli stati che lo hanno accettato, il che quindi porta alla luce lo svantaggio di

questi trattati ovvero la non universalità della loro adozione.

I trattati nascono di base, dalla Carta delle nazioni unite, ma soprattutto un trattato nasce da

un'iniziativa di crearlo riguardante una certta materia, che spesso a una natura politica e per fare in

modo che abbia una valoenza anche a livello sociale, nasce quindi dan un esigenza di regolare un

qualcosa (es tutela dei bimbi) . A livello internazionale i politi non rappresentano questi trattati ma

sono gli stati stessi che vogliono proporne uno. Oggi la S. I proprone sempre il piuù alto numero

trattati. Tutto questo è legato alle Ong, se gli stati accetano si cerca di scrivere nella forma migliore

il trattato ma la sua entrata in azione non è immediata perchè dopo essere stato aperta alla fira dello

statao , non basta solo questa firma ma devono diventare trattati in forma solenne , che sono in

maggior numero in materia di diritti umani ( sebbene ad alcune condizioni siano presenti anche in

quelli in forma semplice che entrano subito dopo la firma in azione) che devono essere sottoposti a

una ratificazione, che è l'atto formale che uno stato compie per accettare in questa forma le regole

che la sua costituzione prevede per poter adottare il trattato.

Chi firma il trattato? Il ministro degli esteri , secondo le regole costituzionali poi la ratifica deve

essere fatta dalla costituzione che viene “impersonificata” dal presidente della repubblica il quale

ratificherà il trattato. L'art 80 della nostra costituzione prevede che ci siano 5 casi in cui il

presidente della repubblica debba essere autorizzato a prendere dal Parlamento a prendere una

decisione, non può quindi decidere autonomamente e questi 5 casi sono :

POLITICA DI SOSTEGNO AL TRATTATO

REGOLAMENTI GIUDIZIARI

VARIAZIONI DEL TERRITORIO O

ONERI NELLE FINANZE O

VARIAZIONI DI LEGGI A LIVELLO

NEGOZIAZIONE A LIVELLO EUROPEO

(es francia, strasburgo, trattato di Lisbona del 2009)

a LIVELLO EUROPEO CI SONO LA CARTA SOCIALE EUROPEA E LA CORTE SOCIALE DI

VEDUTA che è quella più avanzata , in alcuni casi non c'è bisogno della firma per accettare subito

la modificazione di un trattato .

ADATTAMENTO DEL DIRITTO INTERNO E DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

Il diritto interno è chiamato a adottare quelle legislative nazionali che li consentano di rispettare i

valori nazionali.

Come vengono fatte entrate queste legislative nazionali?

In due modalità : nella prima entrano in modo automatico i giudici possono quindi applicare il

diritto nazionale.

Nel secondo caso non abbiamo un processo automatico perchè si parla soprattutto di norme

consuetudinarie.

Inoltre ci sono molti casi di diritto internazionale che vengono affrontati di fronte ai tribunali

nazionali (per es. l'italia per i trattati ha optato per un operazione volta , volta)

Con quale livello di importanza vengono fatte entrare?

Al vertice c'è la costituzione e quindi se collochiamo una legge a livello costituzionale deve essere

molto forte se invece la collochiamo a un livello più basso potrebbero scatenarsi dei conflitti , per

esempio in Italia per via dell art 10 della costituzione tutte le norme consuetudinarie hanno valore

costituzionale.

5° LEZIONE ARGOMENTO DI CARATTERE GENERALE

questione del rango che viene attribuito alle norme , se per esempio norme nazionali e internazionali

entrano in conflitto quelle internazionali prevalgono sempre.

ITALIA

norme sui diritti dello straniero regalata dall'art 10 comma 1, nomre consuetidinariein generale , art

17 comma 1 norme fattizie sullo straniero

a volte può accadere che ci siano delle norme da interpratre e questo accade legittimato dal

principio dell interpretazione e confronto , specialmente quando come detto prima i due tipi di

norme non si trovano d'accordo e quindi come abbiamo detto prevale quella internazionale

prendendo sempre il caso del cittadino straniero l'art 18 delle legge internazionali consente di dare

asilo però presenta delle ambiguità rischia di ricadere nella tratta se non collabora , questo

procedimento è una lettura restrittiva. Una lettura contriara a questa è quella di tipo estentivo

tramite la quale puoi ottenere asilo politico anche se non collabori , nel caso in cui la vittima sia

troppo vulnerabile e quindi entrano in gioco le norme internazionali, il giudice deve controllare se i

diritti della vittima vengono rispettati , nella maggior parte dei casi queste vittime sono giovani

prostitute. Spesso questo conflitto tra norme è presente e gli viene dato il nome di AMBUGUITA'

LEGISLATIVE e si verifica in vari paesi.

Se per questo aspetto prendiamo il caso specifico dell'Italia notiamo che questo aspetto è dato da

molti fattori quali la mancanza di formazione adeguata degli operatori , problema della qualità delle

legge, il problema che gli organi statali sono deboli e non vanno mai di pari passo con le questure

degli altri paesi e di conseguenza prendendo questi elementi che caraterizzano non solo l'Italia ma

anche molti altri stati possiamo capire che gli stati che si adeguano più facilmente alle norme

internazionali per applicarle avranno un processo più automatico , mentre quelli che come l'Italia

entrano spesso in conflitto con le nomre internazionali , quindi sono degli stati in poche parole

definibili come autocratici avranno un procedimento AD HOC. Un caso eccezionale è rappresentato

dall 'OLANDA

esempi Kenya e Francia = AUTOMATICO

italia= Ratifica,ordine di esecuzione che rappresenta il provvedimento di adattamento ad hoc che

rende la norma applicativa .

STATUTO DELLE NAZIONI UNITE

nato nel 1945 a S. Francisco, con questo patto vengono violati d'ora in poi atti di forza nei confronti

degli altri paesi, condizione che verrà violata dalla corea del Nord , l'unica occasione in cui uno

stato viene ufficialmente autorizzato a disporre di forze armate è quello di legittima difesa , insieme

a un altro caso , comunque inerente a questo , di natura consuetudinaria , usare la forza per salvare i

cittadini all'estero se questi si trovano in condizioni di estremo pericolo, qualunque intervento

armato se per difesa dovrebbero essere autorizzati dalle nazioni unite.

Il consiglio di sicurezza ha il compito fondamentale il di tutelare la pace del mondo.

E' un organo politico , è questo a valutare quali sono le situazioni di pericolo e quelle di pace, e

della sicurezza che richiedono un'intervento da parte di Nazioni Unite .

L'intevento può essere, una condanna politica, e sanzione economica che può colpire il singolo capo

di governo piuttosto che tutto lo stato, così facendo si cerca di colpire i vari responsabili, e si fa

tramite l'uso della forza militare , la forza spetta al sistema di sicurezza collettivo, come sabbiamo

non c'è una forma armata che agica in nome della pace per le nazioni unite , ma questa può servirsi

dei caschi blu .L'NU può decidere che un uso eccessivo di forza può costituire una minaccia per la

pace e la sicurezza del mondo, e prima ancora può deciderlo anche riguardo a una regione , questo

quindi porta a esclusione o blocco di un determinato paese (es. Libia)

Nel 2005 sotto questo aspetto siamo andati in contro ad un progresso, a livello dei principi

principi della responsabilità di proteggere la propria civiltà da crimini e il consiglio di sicurezza ha

la possibilità di basarsi su questo principio per decidere un'emergenza. Quindi ogni nazione ha


PAGINE

11

PESO

42.54 KB

AUTORE

A28

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione sociale
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher A28 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Organizzazioni internazionale e tutela dei diritti umani e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Bultrini Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!