Che materia stai cercando?

Organizzazione e sicurezza nei cantieri - scavi e macchine

Appunti di Organizzazione e sicurezza nei cantieri su: Scavi e macchine sicurezza, Rischio seppellimento, rischio caduta basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Simonetti dell’università degli Studi La Sapienza - Uniroma1. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Organizzazione e sicurezza nei cantieri docente Prof. A. Simonetti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TECNOLOGIE PER L'ESECUZIONE DELLE ATTIVITA' DI SCAVO

In base alla tipologia di opere di eseguire ci sono 3 tipi di esecuzione

SCAVO MANUALE interventi di estensione limitata e comunque per profondità <0,5

• m (in superficie e sul fondo dello scavo) Consentono di ridurre il rischio di

UTILIZZO DI MACCHINE MOVIMENTO TERRA

• seppellimento e caduta dall'alto

UTILIZZO DI TECNOLOGIE ALTERNATIVE all'interno dello scavo.

SISTEMI PROVVISONALI DI SOSTEGNO E PROTEZIONE DI SCAVI:

devono garantire resistenza alle sollecitazioni provocate da:

– - pressione del terreno

- strutture adiacente allo scavo

- carichi addizionali e vibrazioni

devono essere installate a contatto diretto con la superficie di scavo e lo spazio tra

– armatura e parete deve essere riempito con materiale di rincalzo per garantire il

contrasto.

Il DL deve mettere a disposizione una procedura di MONTAGGIO e SMONTAGGIO e

– il MANUALE D'USO se sono di produzione in serie.

ARMATURA: deve essere:

realizzata in modo da evitare il rischio di seppellimento

– essere sufficientemente resistente da opporsi senza deformarsi i rompersi, alla

– pressione esercitata dal terreno sulle pareti dello scavo

essere realizzata in modo da poter sopportare, senza deformarsi anche carichi

– asimmetrici del terreno.

Ci sono 2 tipi di armature e puntellazione

acciaio – sistemi metallici prefebbricati

– legno

l'uscita dallo scavo deve essere effettuata tramite una o più scale ad una distanza < 3m

dalla zona di lavoro.

SISTEMI DI SOSTEGNO E PROTEZIONE PER SCAVI REALIZZATI IN CANTIERE:

si utilizzano 2 tipi di armature diverse:

armatura per scavi terreni coerenti dove abbiamo 2 casi:

– terreno con sufficiente coesione:

→ Si scava fino a 80-120 cm, si dispone l'armatura e si continua così fino alla

profondità richiesta.

terreno con buona coesione:

→ si installano dei pannelli di legno contro le superfici dello scavo fissati con puntoni

di legno provvisori

armatura per scavi in terreni granulari quando sono presenti:

– terreni in cui non è possibile scavare senza possibili cedimenti: scavi in zone

→ urbane ove si deve evitare qualsiasi depressione del terreno

si utilizza una “ armatura a marcia avanti” che prevede:

→ - lo scavo per circa 80 cm con le pareti verticali aventi una leggera inclinazione

verso l'esterno dello scavo

- infissione nel terreno delle armature

- installazione di puntoni di contrasto.

SISTEMI DI SOSTEGNO PER SCAVI REALIZZATI COMPLETAMENTE CON

COMPONENTI PREFABBRICATI:

sistemi di puntellazione per scavi

• devono assicurare la stabilità delle pareti verticali e sono composti da diversi

componenti prefabbricati assemblati

prevede l'assemblaggio di più moduli

• INSIEME DI BASE, un insieme di componenti di un sistema di puntellazione

supportato ai bordi collocato in uno scavo prima di tutti gli altri insiemi

INSIEME SUPERIORE, un insieme di componenti di un sistema di puntellazione

supportato al centro o ai bordi da utilizzare al disopra del MODULO DI BASE o di

un altro MODULO SUPERIORE per sopportare scavi più profondi

I sistemi di puntellazione per scavi possono essere:

supportati al centro – CS costituito da coppie di pannelli collegati mediante puntelli

– fissati lungo la loro unica mediana verticale

supportati ai bordi – ES costituito da coppie di pannelli collegati mediante puntelli

– fissati lungo i loro bordi verticali che formano l'unità o modulo.

questi si dividono in base al tipo di puntello:

→ puntelli con regolazione variabile della lunghezza

→ puntelli con regolazione incrementale della lunghezza e collegamento dei puntelli

a rotazione limitata

PUNTELLO è un componente che resiste alle FORZE DI COMPRESSIONE e TRAZIONE e

può resistere ai momenti nei collegamenti terminali. Si distinguono in

puntelli non regolabili

– puntelli con lunghezza incrementale

– puntelli con lunghezza variabile

possono essere collegati all'armatura del pannello mediante:

sistemi di collegamento fissi puntello completamente bloccato

– sistema di collegamento articolato rotazione del puntello, da idonei dispositivi

– meccanici

sistemi di collegamento a rotazione rotazione del puntello, da distanze idonee

– costruttive

SISTEMI DI SOSTEGNO E CONTRASTO MEDIANTE INFISSIONE DI PALANCOLE

PREFABBRICATE.

PALANCOLA Elemento in acciaio, provvisto di incastri maschio femmina che, collegati fra

loro ed infissi nel terreno, formano un pannello continuo resistente alla spinta laterale del

terreno. PROFILO U-Z di lunghezza 12 m

SISTEMI DI PALANCOLE costituito dall'unione di PALANCOLE inserite in un cassero

perpendicolare che ha il duplice scopo di CONTRASTO e GUIDA dentro cui far passare le

PALANCOLE stessa, provvisto di un elemento di regolazione.

utilizzati per scavi attraversati da sottoservizi attraversandoli senza interromperli e senza

indebolire il blindaggio.

MODALITA' DI INSTALLAZIONE DEI SISTEMI DI SOSTEGNO E CONTRASTO:

installati secondo le istruzioni fornite dal fabbricante vengono messi in opera secondo

– la tipologia, che può essere:

- PER CASSONI – secondo 2 metodi

taglio e spinta verso il basso, il cassone installato mentre si scava, spingendo

ciascun pannello

posa, si esegue prima lo scavo delle dimensioni della pianta del cassone e poi lo si

posa verticalmente nello scavo

- PER INFISSIONE – si distinguono per il sistema di azione:

battipalo

→ vibrazione

→ sistema statico o a pressione idraulica

INDICAZIONI TECNICHE E PROCEDURALI RELATIVE ALLE MISURE DA ADOTTARE

PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI NELLE ATTIVITA' DI SCAVO:

generalità:

al fine di stabilire la stabilità degli scavi eè di fondamentale importanza la conoscenza delle

caratteristiche FISICO/MECCANICHE DELLE TERRE interessate alla realizzazione

dell'opera.

Le informazioni sulla natura geologica del territorio sono riportate dai seguenti STRUMENTI

URBANISTICI:

prg – piano regolatore generale

• puc – piano urbanistico comprensoriale

• pup – piano urbanistico provinciale

per definire invece le modalità di scavo bisogna conoscere i parametri geologici-geotecnici →

contenuti nelle relazioni:

geologiche

• geotecniche

• idrogeologiche

ATTIVITA' PRELIMINARI ALLO SCAVO

prima di procedere a qualsiasi attività di scavo, onde evitare situazioni di RISCHIO, è

necessario:

effettuare una valutazione accurata delle caratteristiche del terreno, anche con

– prelievo di saggi e prove geologiche, al fine di determinare i fattori che influenzano la

stabilità dello stesso. (caratteristiche litologiche, presenza d'acqua ecc)

Conoscere la disposizione di utenza sotterranea ubicata in prossimità della zona

– (acqua, gas, elettricità, telecomunicazioni)

individuare le interfacce di qualsiasi matura con la zona di scavo ( )

strade, costruzioni ecc

– valutare i fattori ambientali e umani (atmosfere pericolose, inquinanti nel terreno, ecc)

– definire il tipo di attività ( )

scavi, riporti di terreno ecc

SEPPELLIMENTO

Può Essere eliminato/ridotto attraverso: oltre la stabilità del terreno va considerato

1. conoscenza delle caratteristiche del terreno

1. sistemi di protezione collettiva 2. presenza di acqua (sia piovana che cirlonte)

2. metodologie procedurali di lavoro 3. gelo e disgelo (variazione di temperatura)

3. sistemi alternativi allo scavo 4. terreni di riporto (pregiudicano la stabilità)

5. terreni argillosi (sensibili ad umidità e

aridità)

6. altri scavi nelle vicinanze.

I FRANAMENTI DELLO SCAVO

possono essere evitati per questi casi:

SBANCAMENTI E SPLATTAMENTI In cui è opportuno avere un inclinazione del

– terreno < a quella del NATURAL DECLIVIO.

In caso di scarsa compattezza del terrno:

- si deve procedere al consolidamento o realizzazione di dispositivi di protezione

collettiva

SCAVI A SEZIONE OBBLIGATA

– - posizionare le armature di sostegno, di pari passo con l'avanzamento degli scavi

- consentire il disarmo graduale mentre si effettua il rinterro

- scegliere il tipo di armatura di sostegno, le sue dimensioni

- calcolare la resistenza dell'armatura tenendo conto di tutti i fattori influenzanti la

stabilità delle pareti

- disporre un controllo giornaliero di armatura e pareti di scavo

SCAVI IN PRESENZA DI ACQUA:

protezione degli scavi da elementi meteorologico (teli impermeabili)

– raccolta e canalizzazione di acque meteoriche

– fermare una barriera protettiva con terreno per evitare l'ingresso di acqua nello

– scavo.


PAGINE

9

PESO

308.48 KB

AUTORE

Virgi 95

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in gestione del processo edilizio - Project Management
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Virgi 95 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Organizzazione e sicurezza nei cantieri e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Simonetti Alfredo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Organizzazione e sicurezza nei cantieri

Organizzazione e sicurezza nei cantieri - Titolo I e Titolo III
Appunto
Organizzazione e sicurezza nei cantieri - Titolo IV
Appunto
Riassunti degli argomenti per l'esame di Storia dell'Architettura
Appunto
Esame Materiali e sistemi costruttivi Prof Domenico D Olimpio
Appunto