Che materia stai cercando?

Mobbing diritto del lavoro

Bozza di legge contro la violenza morale o psichica in occasione di lavoro (detta mobbing). Gli argomenti trattati sono: finalità e campo di applicazione, attività di prevenzione, il datore di lavoro, nullità degli atti o patti riconducibili a violenza morale o psichica in occasione di lavoro, Liquidazione equitativa... Vedi di più

Esame di Diritto del lavoro docente Prof. L. Nogler

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

BOZZA di LEGGE CONTRO LA VIOLENZA MORALE O PSICHICA IN OCCASIONE DI LAVORO

(MOBBING)

Art.1

Finalità e campo di applicazione

La presente legge stabilisce i principi fondamentali per la tutela di lavoratori e lavoratrici contro la violenza

morale o psichica in occasione di lavoro.

Agli effetti delle disposizioni di cui alla presente legge si intende per:

a) violenza morale o psichica in occasione di lavoro: atti, atteggiamenti o comportamenti di violenza morale o

psichica in occasione di lavoro, ripetuti nel tempo in modo sistematico o abituale, che portano ad un degrado

delle condizioni di lavoro idoneo a compromettere la salute o la professionalità o la dignità del lavoratore;

b) diagnosi di sindrome correlata: diagnosi che, in base al protocollo di cui all’allegato I, soddisfa le seguenti

condizioni: riscontro di un’anamnesi positiva per violenza morale o psichica in occasione di lavoro;

accertamento di disturbi fisici o psicopatologici o psicosomatici o del comportamento, diagnosticati secondo

le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità; l’essere tali disturbi conseguenza della violenza

morale o psichica in occasione di lavoro, anche in presenza di patologie preesistenti.

3. Ai fini e per gli effetti della presente legge, si applicano le disposizioni di cui al decreto legislativo 19

settembre 1994, n. 626, e successive modifiche, fatte salve le disposizioni specifiche contenute nella

presente legge.

Art.2

Attività di prevenzione

Il datore di lavoro:

a) valuta i rischi relativi alle situazioni di violenza morale o psichica in occasione di lavoro a norma dell’art.

4, comma 1, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modifiche;

b) adotta, in collaborazione con il responsabile del servizio di prevenzione e protezione e con il medico

competente, previa consultazione del rappresentante per la sicurezza, le misure organizzative e gestionali

necessarie ai fini della prevenzione delle situazioni di violenza morale o psichica in occasione di lavoro, ivi

comprese apposite regole di comportamento, tenendo conto anche dell’esigenza di promuovere condizioni di

pari opportunità; ne richiede l’osservanza da parte dei singoli lavoratori e permette ai lavoratori di verificarne

l’applicazione mediante il rappresentante per la sicurezza;

c) prende, in collaborazione con il responsabile del servizio di prevenzione e protezione e con il medico

competente, previa consultazione del rappresentante per la sicurezza, per il caso di individuata situazione di

violenza morale o psichica in occasione di lavoro, appropriati provvedimenti al fine di garantirne la pronta

cessazione;

d) assicura che ciascun lavoratore e rappresentante per la sicurezza riceva una formazione specifica e

adeguata in ordine ai rischi relativi alle situazioni di violenza morale o psichica in occasione di lavoro e alle

misure adottate per la prevenzione delle predette situazioni.

2. I lavoratori osservano le misure organizzative e gestionali adottate dal datore di lavoro ai fini della

prevenzione delle situazioni di violenza morale o psichica in occasione di lavoro.

3. Il medico competente, fatti salvi gli accertamenti sanitari di cui all’art. 17, comma 1, lettere b) e i), del

decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modifiche, effettua, su richiesta del lavoratore, in

collaborazione con i medici specialisti di cui all’art. 17, comma 2, del predetto decreto, l’accertamento di

disturbi correlabili a violenza morale o psichica in occasione di lavoro e ne comunica l’esito allo stesso

lavoratore.

4. Il rappresentante per la sicurezza:

a) promuove l’elaborazione, l’individuazione e l’attuazione delle misure di prevenzione delle situazioni di

violenza morale o psichica in occasione di lavoro;

b) segnala immediatamente al datore di lavoro le presunte situazioni di violenza morale o psichica in

occasione di lavoro individuate nel corso della sua attività e, qualora ritenga che non siano presi

provvedimenti idonei, può informare i centri di cui all’art. 3, se istituiti, e i servizi di prevenzione e protezione

dell’Azienda Sanitaria Locale territorialmente competente.

Art. 3

Centri regionali per la diagnosi e la terapia dei disturbi correlabili a violenza morale o psichica in occasione di

lavoro – Livelli essenziali delle prestazioni 1


PAGINE

2

PESO

75.50 KB

AUTORE

summerit

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Bozza di legge contro la violenza morale o psichica in occasione di lavoro (detta mobbing). Gli argomenti trattati sono: finalità e campo di applicazione, attività di prevenzione, il datore di lavoro, nullità degli atti o patti riconducibili a violenza morale o psichica in occasione di lavoro, Liquidazione equitativa e riparazione del danno.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Docente: Nogler Luca
Università: Trento - Unitn
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher summerit di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto del lavoro e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Trento - Unitn o del prof Nogler Luca.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto del lavoro

Lezioni diritto del lavoro prof nogler uniti
Appunto
Diritto del lavoro - i contratti di lavoro
Appunto
Diritto del lavoro 1 semestre
Appunto
Appunti Diritto del Lavoro Sindacale AL Nogler Brun 2016 1° semestre Unitn Trento Giurisprudenza
Appunto