Che materia stai cercando?

Minoranza - Concetto sociologico

Dispensa al corso di Sociologia delle relazioni interculturali della Prof.ssa Enrica Tedeschi. Trattasi della definizione concettuale del termine "minoranza", dal punto di vista sociologico, con particolare riguardo al suo utilizzo nel lessico scientifico ed antropologico ed alla definizione datane dai sociologi Louis Wirth e Colette... Vedi di più

Esame di Sociologia delle relazioni interculturali docente Prof. E. Tedeschi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il concetto di “ Minoranza”

Minoranza

Il concetto di minoranza in sociologia è stato elaborato dalla sociologia nordamericana, a partire dalla

nozione di minoranza nazionale. Questa risale agli inizi del Novecento, quando entrò nel vocabolario della

storia e della politica per designare le popolazioni dominate – dal punto di vista linguistico, culturale e/o

religioso – inglobate negli imperi austro-ungarico, russo ed ottomano. La sociologia nordamericana la

adattò al contesto della propria società. “Possiamo definire minoranza un gruppo di popolazione che, a

causa delle sua caratteristiche fisiche o culturali, si distingue dagli altri all’interno della società in cui vive

per il trattamento differenziato e diseguale cui è sottoposto, e che per questa ragione considera se stesso

oggetto di discriminazione collettiva. L’esistenza nella società di una minoranza implica l’esistenza di un

corrispondente gruppo dominante che gode di un migliore status sociale e di maggiori privilegi.

La particolare condizione della minoranza comporta l’esclusione dalla piena partecipazione alla vita della

società”. Così si esprimeva Louis Wirth, sociologo della Scuola di Chicago, e benché l’avesse fatto più di

sessant’anni fa è ancora assai valida. Wirth ci fornisce tuttavia alcune indicazioni preziose. Anzitutto, il

concetto sociologico di minoranza non è d’ordine statistico: una minoranza intesa in senso sociologico può

essere maggioranza dal punto di vista numerico e viceversa. L’esempio degli afroamericani è quello più

calzante: benché numericamente costituiscano la maggioranza in non pochi stati degli Usa, la loro

condizione resta anche là minoritaria. Le stesse frontiere fra maggioranza e minoranze non hanno nulla di

naturale o di primordiale. È il processo di formazione dello Stato moderno e l’assunzione del principio di

nazionalità come fondamentale e discriminante che creano il problema delle minoranze. Insomma, è “il

sistema giuridico e politico di una società a stabilire se individui o gruppi debbano essere ‘incorporati’

come eguali o diseguali e, in definiva, a determinare l’esistenza delle minoranze”.

Le minoranze sono considerate particolari, singolari, differenti; la maggioranza, al contrario, si reputa

generale, universale, normale. Il particolarismo e la differenza imputati o riconosciuti ai minoritari sono

spesso considerati negativamente e/o svalorizzati dai maggioritari, in ogni caso percepiti come uno scarto

rispetto alla norma definita dal gruppo maggioritario ed attribuita a se stesso.

In conclusione, ciò che va considerato centrale nel concetto sociologico di minoranza è la condizione di

dominazione, di dipendenza e d’esclusione. In tal senso, meglio sarebbe parlare, come suggerisce Colette

Guillaumin, di situazione minoritaria, per evitare che anche su questo concetto, come su altri affini (si

pensi ad etnia) gravi il peso dell’essenzializzazione e dell’attribuzione di qualche fondamento originario.


PAGINE

2

PESO

24.34 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Dispensa al corso di Sociologia delle relazioni interculturali della Prof.ssa Enrica Tedeschi. Trattasi della definizione concettuale del termine "minoranza", dal punto di vista sociologico, con particolare riguardo al suo utilizzo nel lessico scientifico ed antropologico ed alla definizione datane dai sociologi Louis Wirth e Colette Guillaumin.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in relazioni internazionali
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia delle relazioni interculturali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Tedeschi Enrica.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia delle relazioni interculturali

Apprendere e insegnare la comunicazione interculturale - Balboni
Dispensa
Riassunto esame Sociologia delle relazioni interculturali, docente Tedeschi, libro consigliato Tra una cultura e l'altra, Tedeschi
Appunto
Teoria dell'etichettamento
Dispensa
Rappresentazione sociale dello straniero - Cipollini
Dispensa