Che materia stai cercando?

Microfinanza comportamentale Appunti scolastici Premium

Appunti di microeconomia per la finanza sulla microfinanza comportamentale basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Colombo dell’università degli Studi Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt, facoltà di economia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Microeconomia per la finanza docente Prof. F. Colombo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

FINANZA COMPORTAMENTALE

Se i mercati non fossero efficienti e quindi vi fossero titoli sottoprezzati e titoli

sovraprezzati, vi sarebbero degli agenti che tramite operazioni di arbitraggio otterrebbero

dei profitti.

Supponiamo che un individuo non sia razionale che ha le seguenti preferenze:

A preferito a B

B preferito a C

C preferito a A

Il problema è che l’individuo non riuscirebbe a scegliere ed inoltre alcuni individui più

razionali potrebbero proporli una serie di scambi che gli farebbero perdere del denaro.

Quindi l’idea è che un individuo deve avere preferenze transitive, sennò continuerebbe a

perdere denaro. La stessa cosa si ipotizzava per quanto riguarda i mercati efficienti,

perchè un agente razionale verrebbe spazzato via dagli altri. Poi si sono susseguiti dei

modelli teorici che hanno osservato che se vi fossero sul mercato questi individui non

razionali e ci fosse gli individui razionali allora non è così semplice per i secondi

guadagnare contro i primi.

Andiamo a vedere un esempio empirico:

Nel 1907 Royal Dutch e Shell Transport decisero di fondersi con una percentuale di

partecipazioni dei profitti pari a 60 del primo e 40 del secondo, quindi un’azione del primo

dovrebbe valere 1,5 volte l’azione di Shell, quindi il prezzo dovrebbe essere l’uno 1,5 volte

il prezzo dell’altro. Quando però queste azioni vennero quotate sui mercati se l’azione R.D

fosse quotata 2 volte quella di Shell dovrebbe essere considerata sovrapprezzata. Si è

osservato che fino al giorno della quotazione di R.D il prezzo dell’azione era inferiore

all’1,5 quindi si avrebbe potuto pensare che l’azione fosse sottoquotata e quindi sarebbe

convenuto acquistarla. Si è osservato però che il prezzo per tornare al valore

fondamentale ci ha messo 5 anni, quindi anche se si sa che un titolo è sottovalutato può

non essere una buona idea acquistarlo, perchè fino a quando le persone sul mercato

vogliono vendere l’azione il prezzo scenderà.

Diventa importante capire da cosa dipendono i prezzi in modo tale da poter prevedere il

loro andamento futuro. Vi sono due strade di cui una riguarda le credenze ed una le

preferenze.

L’approccio classico alle credenze è caratterizzato da individui che hanno probabilità a

priori, acquisiscono informazioni per poi aggiornare le loro credenze utilizzano la regola di

Bayes. Nella realtà la maggior parte delle persone non è in grado di aggiornare le proprie

credenze.

La finanza comportamentale parte dal presupposto che gli individui prendano decisioni in

modi diversi a seconda del tipo di decisioni. Dentro le persone vi sono due sistemi: un

sistema di tipo intuitivo ed un di tipo deliberativo ed a seconda della complessità del

problema interverrà uno o l’altro sistema. Per questa ragione diventa importante studiare

la psicologia dell’individuo che può portare a risposte sbagliate. Quesa letteratura ha

cercato di vedere le caratteristiche psicologiche degli individui cerando di classificarle.

Overconfidence:

La prima caratteristica è la gli individui tendono ad avere un’eccessiva

fiducia nelle proprie valutazioni. Vi sono solo due gruppi di professionisti che non soffrono

di overconfidence: i meteorologi e gli scommettitori. L’overconfidence tende a prevenire

da un’illusione del sapere, nella quale gli individui credono di sapere qualcosa che non

sanno nella realtà. Dalla teoria sappiamo che un individui ha una propria probabilità a

priori che viene modificata ogni qualvolta l’individuo acquisisce un’informazione.

Teoricamente man mano che si acquisiscono le informazioni, la probabilità a posteriori

dovrebbe avvicinarsi sempre di più alla realtà. A livello empirico si è fatto il seguente

esperimento:

Pagina 1


PAGINE

4

PESO

39.08 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in Economia
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher carlokauf di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Microeconomia per la finanza e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Colombo Ferdinando.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in economia

Lezioni,Tecnica Professionale
Appunto
Appunti di Scienza delle finanze, Primo parziale
Appunto
Appunti del corso di economia industriale (2015) - Enzo pontarollo
Appunto
Appunti di Scienza delle finanze, Secondo parziale
Appunto