Che materia stai cercando?

Microbiologia - la brucella Appunti scolastici Premium

Appunti di Microbiologia del professor Galdiero sulla brucella e sui seguenti argomenti: il batterio gram positivo, pleiomorfo, le specie di brucella, il liposaccaride O, i fattori di patogenicità, i vettori di contagio, patologie di tipo acuto, sotto acuto e trofico, le diagnosi di laboratorio.

Esame di Microbiologia docente Prof. M. Galdiero

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Microbiologia 03/11/05 BRUCELLA

La brucella è un particolare batterio gram positivo, pleiomorfo. Esso assume particolari

caratteristiche quali:

-immobili

-aerobi obbligati

-non fermentante

-catalisi positiva

-ossidasi positiva

-asparigeni

-raramente provvisti di capsula che però viene persa rapidamente in coltura

-parassiti obbligati dell’uomo e degli animali e sono causa di trasmissione di malattie dall’animale

all’uomo

Riescono a sopravvivere all’interno dei macrofagi ed è questa la loro risposta al sistema

immunitario

Si conoscono 6 differenti specie di brucella:

-MELITENSIS

-ABORTUS

-SUIS

-NEOTOMAE

-OVIS

-CANIS

le prime 3 possono infettare l’uomo, le altre sono di interesse prettamente veterinario.

Esse sono responsabili della cosiddetta febbre ondulante rilevata per la prima volta nell’800 in un

accampamento di soldati dove si ritrovò la brucella melitensis.

Dal punto di vista antigenico le brucelle possono essere correlate ad altre specie come :

francisella tularensis, yersinia enteracolitica, vibria chalerae, in quanto contengono lo zucchero 4-

ammino 4,6 dideossimannosio che conferisce antigenicità crociata. Per tal motivo quando si

procede all’agglutinazione di un LPS contenente tale zucchero si avrà l’agglutinazione anche della

brucella, cio può portare una mancata diagnosi.

Una caratteristica delle brucelle è la possibilità di contenere il liposaccaride O che può fungere sia

da antigene M che da antigene A

-ANTIGENE M: BRUCELLA VENITENSIS

-ANTIGENE A: BRUCELLA ABORTUS.

Questi antigeni ci permettono di effettuare un test antigenico specifico con dei sieri specifici,che

possono agglutinare l’antigene M o l’antigene A.

Fattori di patogenicità

Le brucelle hanno la caratteristica di poter crescere all’interno di fagociti. Una volta fagocitati

possono bloccare tutti quei sistemi di digestione propri del macrofago. Precisamente quale sia il

meccanismo non si sa, è certo però che non hanno la capacità di produrre esotossine.

Una volta penetrate nei fagociti sopravvivono all’uccisione grazie:

al blocco dell’acidificazione

alla produzione di una piccola proteina che blocca la digestione della brucella permettendo al

batterio di sopravvivere al pH 4. Il motivo è ancora sconosciuto.

Producono un particolare polipeptide HtrA coinvolto nell’induzione della risposta granulonatosa

precoce. Anche l’agglutinazione del LPS induce la sopravvivenza del batterio poiché modifica la

risposta indotta dall’interferone gamma con la riduzione dei suoi effetti.


PAGINE

3

PESO

19.40 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Microbiologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Microbiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Galdiero Massimiliano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Microbiologia

Microbiologia - virus
Appunto
Microbiologia - le epatiti
Appunto
Microbiologia - enterobacteriacae salmonella
Appunto
Microbiologia - la malaria
Appunto